Come gestire lo stress a scuola

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'inizio dell'anno scolastico porta ad avere sentimenti di rabbia e di tensione da parte degli studenti. Questo è provocato da un senso di nostalgia nei confronti del tempo libero, della maggiore libertà, dell'assenza di orari ed obblighi, che è spesso causa di forte stress. Per riuscire a gestire tutta l'emotività provocata dall'avvento dell'attività scolastica, è necessario effettuare un lavoro accurato su sé stessi. Il concetto che ogni studente deve apprendere è che la scuola non deve essere vissuta come un incubo, bensì come un'occasione di crescita e di arricchimento. Vediamo a tal proposito, nella guida a seguire, alcuni consigli utili su come gestire in maniera corretta lo stress dovuto alla scuola.

26

Occorrente

  • Fiducia in sè stessi
36

Abbiate maggiore sicurezza in voi stessi

Nel caso in cui siano i professori a mettervi agitazione, se quindi temete un loro giudizio negativo ed una difficoltà nel relazionarsi con loro, è necessario iniziare a considerarli come dei normali esseri umani e non come nemici. Infatti, anche loro sono stati giovani e studenti, quindi capiscono appieno la situazione di chi si ritrova a studiare. Se le difficoltà riguardano la capacità di svolgere determinati compiti o la comprensione di concetti, il consiglio è sempre quello di rivolgersi all'insegnate per chiedere ulteriori spiegazioni. L'umiltà e l'onestà ripagano sempre. Avere una maggiore sicurezza in sé stessi aiuta ad affrontare ogni genere di situazione e apparenti difficoltà insuperabili.

46

Considerate la scuola come una seconda famiglia

Se la scuola è fonte di stress, vuol dire che si parte da un preconcetto sbagliato, ovvero che essa non potrà mai essere un qualcosa di veramente utile, per arricchirsi culturalmente e crescere come persona. La scuola, in altri termini, non deve essere vissuta come una condanna, bensì come un'opportunità preziosa. Al di là del conseguimento di un attestato, essa è anche una palestra di vita di fondamentale importanza. È il luogo dove imparare a creare dei rapporti amicali, dove si inizia a forgiare la propria identità e in cui si potranno affrontare le prime sfide che la vita pone. La scuola va considerata come una sorta di famiglia allargata, pronta ad assistere lo studente in caso di difficoltà.

Continua la lettura
56

Ritagliatevi del tempo libero

Per gestire lo stress che la scuola provoca, oltre a cambiare l'approccio nei confronti della stessa, è giusto regalarsi durante la giornata momenti di relax e di gratificazione. Se è stato eseguito un compito o se è stata preparata un'interrogazione complicata, per alleggerire lo stato di stress sarebbe opportuno concedersi un attimo di stacco. Pensare alle cose che si amano fare ed abbandonarsi ad esse per un tempo prestabilito. Fatta una pausa dallo studio, ricominciate a studiare con più convinzione e motivazione. Organizzarsi il tempo, infatti, è una risorsa preziosa per gestire le situazioni ad alta tensione emotiva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

5 consigli per affrontare la scuola al meglio

Per tanti bambini e tanti ragazzi, la scuola rappresenta una vera e propria tortura! L'affrontano con scarso entusiasmo, come una forzatura. Molti bambini e ragazzi appaiono demotivati e disinteressati allo studio, alle attività curricolari e a tutte...
Superiori

10 cose da sapere sull'Alternanza Scuola-Lavoro

L'alternanza scuola lavoro è sicuramente il punto più importante introdotto con la legge 107 del 2015 (meglio conosciuta come "La Buona Scuola"). Essa porta gli studenti degli ultimi 3 anni di ogni scuola superiore a contatto col mondo del lavoro, inserendoli...
Superiori

10 regole per tornare a scuola con il sorriso

Con la fine dell'estate e delle divertenti vacanze al mare, per un giovane studente è sempre molto difficile rinunciare al relax, ai giochi ed alle compagnie estive per tornare tra i banchi di scuola. Riprendere la solita routine di studio ed impegno...
Superiori

Come realizzare uno spot a scuola

Voi studenti avete avuto l'incarico di realizzare uno spot di un qualche prodotto, magari per qualche progetto, a scuola? Bene, se avete già richiesto tutti i diversi permessi al/la preside e ai vari insegnanti, ecco come fare. Grazie a questa guida...
Superiori

Come cambiare scuola

Generalmente quando si conclude il ciclo della scuola secondaria di primo grado e necessariamente si deve cambiare scuola, ci si trova di fronte a una vasta rosa di possibilità. Ci sono i licei di vario tipo come il liceo classico, il liceo scientifico,...
Superiori

5 consigli per non fare tardi a scuola

Alzarsi presto per andare a scuola. Essere puntuali. Che incubo! Quanti di voi non vorrebbero iniziare la scuola a mezzogiorno? E quanti invece hanno dovuto inventarsi mille scuse per giustificare i continui ritardi? Ecco allora che questa lista vi viene...
Superiori

Le migliori scuse per non andare a scuola

Tutti, almeno una volta nella nostra carriera scolastica, abbiamo tentato di marinare la scuola. Per certi ragazzi, l'obbligo della frequenza a lungo andare può essere monotono e causa di una piccola ribellione interna. Ma non solo, il fatto stesso di...
Superiori

10 cose da fare l'ultimo giorno di scuola

Che suoni la campanella dell'ultimo giorno di scuola dell'anno o della nostra vita, è obbligatorio per i ragazzi, dopo tanti sacrifici, festeggiare il meritato riposo.  Ma come celebrare la fine delle interrogazioni, dei compiti in classe, dello studio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.