Come gestire i conflitti con l'insegnante

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Può capitare che uno studente abbia la percezione di non andare d'accordo con un'insegnante o si sente essere preso di mira. In questa guida vi spiegheremo come riuscire a gestire i vari conflitti che possono insorgere con il proprio insegnante. Questi consigli sono rivolti a tutti gli studenti dalle scuole elementari a quelle superiori. Cercheremo di capire che cosa può aver causato l'antipatia (o presunta tale) da parte del docente, e come riuscire a risolverla. Sicuramente può essere utile farsi aiutare dai propri compagni di classe e dalla famiglia, in modo da ricevere degli ulteriori consigli e suggerimenti.

27

Il primo passo consiste nel cercare di fare mente locale, e pensare a qualcosa che può aver dato fastidio al proprio insegnante in passato, come una semplice parola o una normale battuta, apparentemente innocua ma di troppo, in grado di aver ferito i sentimenti altrui. È necessario, pertanto, pensare che si ha di fronte a delle persone, che possono apparire dure ma hanno dei propri sentimenti. Se si riesce a comprendere l'evento scatenante, tramite delle semplici scuse si potrebbe risolvere la problematica che è alla base dell'attrito, e far tornare la tranquillità.

37

Se, invece, secondo lo studente le motivazioni di questa antipatia sono sorte senza alcuna motivazione valida, è il caso di affrontare la situazione in modo diretto. Pertanto, un buon metodo consiste nell'avvicinarsi al proprio insegnante, al termine di una lezione, usando un tono tranquillo e non un approccio da sbruffone. Chiedere, quindi, al proprio insegnante, con gentilezza, il perché di questo conflitto e come si può fare per risolverlo. Anche in questo caso, con un po' di fortuna, la soluzione ai problemi si può trovare.

Continua la lettura
47

Dobbiamo, per correttezza, considerare anche la possibilità che il problema nasca proprio dallo studente. Ad esempio, lamentarsi del docente è sicuramente la soluzione più semplice, che spesso e volentieri scarica di qualsiasi responsabilità lo studente. Tuttavia, se quest'ultimo prende brutti voti, non necessariamente significa che non ha la simpatia dell'insegnante. In questo caso, è opportuno prendere parte alle lezioni con maggiore attenzione, studiare di più, non comportarsi in modo arrogante e fastidioso. Anche in questo caso, quindi, l'insegnante apprezzerà l'impegno profuso nello studio e saprà dare la votazione meritata.

57

Teniamo, infine, come ultima possibilità quella in cui il problema di base nasce proprio dall'insegnante. È una situazione che purtroppo può capitare. Non occorre, tuttavia, fare di tutta l'erba un fascio, quindi è buona regola stare attenti, prima di intraprendere questa strada molto insidiosa. In questo caso, si può agire parlando con i dirigenti scolastici o con i rappresentanti degli studenti e dei genitori.

67

Anche il cambio di scuola è una possibile soluzione ai problemi tra lo studente e l'insegnante, ma questo significa dover abbandonare delle relazioni, dei luoghi famigliari e dover iniziare il percorso didattico con i nuovi compagni e docenti. Anche se questo cambiamento può essere traumatico, dal momento che è una soluzione drastica, non è insuperabile e la maggior parte delle persone che scelgono questa strada sono in grado di adattarsi alla nuova situazione.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fatevi consigliare da amici e parenti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come instaurare un buon rapporto con i professori

In questa guida spiegheremo come instaurare un rapporto positivo tra studenti e professori, in quello che rappresenta un periodo particolarmente delicato della vita dell'individuo in cui viene fortemente condizionata la sua crescita. In questa fase, maggiore...
Elementari e Medie

5 comportamenti che disturbano un insegnante

Un buono studente dovrebbe essere in primo luogo rispettoso dei compagnie degli insegnanti, ma non in tutte le classi questo succede. Infatti spesso i ragazzi tendono ad avere dei comportamenti esagerati e irrispettosi che possono, nel tempo, andare anche...
Superiori

Come stupire un insegnante

Gli anni della scuola sono sicuramente, gli anni più importanti per la nostra crescita e per la nostra vita. In questo periodo infatti abbiamo la possibilità di incontrare, oltre ai compagni di scuola, anche diversi tipi di insegnanti, con i quali il...
Elementari e Medie

Insegnanti: come prepararsi per una riunione scolastica

Gli insegnanti organizzano periodicamente le cosiddette "riunioni scuola-famiglia" per poter informare i genitori dell'andamento scolastico dei loro figli. È importante inoltre che i genitori affrontino le riunioni evitando di fare sfoggio di inutili...
Elementari e Medie

Come Ottenere L'insegnante Di Sostegno

In ambito scolastico, un bambino disabile, ha il bisogno di avere una figura di riferimento che possa andare verso le sue necessità specifiche, e che lo possa costantemente accompagnare, nel suo percorso di apprendimento, con delle personalizzate metodologie....
Elementari e Medie

Come evitare un compito in classe

Il compito in classe è, di solito, uno dei momenti più delicati per uno studente. Cresce ben presto la tensione e, con essa, anche la paura di non essere preparati e, quindi, di non farcela. Ma uno studente intelligente può anche escogitare un modo...
Università e Master

Come imparare il metodo Feuerstein

I problemi legati al mondo dell'apprendimento sono davvero tanti e, per questo motivo, è essenziale ritrovare il metodo giusto per poter gestire queste problematiche e migliorare le capacità di apprendimento di tutti coloro i quali si trovano in difficoltà....
Elementari e Medie

10 regole per un buon rendimento scolastico

È risaputo. Chi ha buoni voti a scuola è favorito sia all'università che nel mondo del lavoro. Non di rado infatti gli annunci di lavoro prediligono persone con una media di voti abbastanza buoni.C'è chi è portato ad ottenere a scuola ottimi risultati,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.