Come gestire i compiti delle vacanze di Natale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Le vacanze di Natale rappresentano sempre le più attese, sia dai grandi che dai piccini. La prima pausa dall'inizio dell'anno scolastico vede i propri bambini protagonisti, circondati dall'affetto di nonni, zii e genitori. L'atmosfera della festa natalizia è avvertita dai più piccoli con grande partecipazione, dal momento che è concesso loro di andare a letto più tardi, magari dopo aver preso parte ai giochi degli adulti, oppure dove aver mangiare dolci, per non parlare della gioia e della sorpresa che suscitano in loro l'attesa di Babbo Natale e dei suoi doni. Dopo tutto questo, sentir parlare di compiti può rappresentare un vero e proprio trauma per i propri bambini. In questa rapida guida, in particolar modo, troverete degli utili consigli su come gestire lo svolgimento dei compiti dei propri figli.

24

Non rimandare i compiti agli ultimi giorni di vacanza, suddividerli tra la mattina ed il pomeriggio

Il ritorno alla routine anche soltanto dopo pochi giorni, può non essere così semplice per i più piccoli. Per impedire capricci e svogliatezza, è consigliabile non rimandare lo svolgimento dei compiti agli ultimi giorni, ma distribuirli in piccole parti per tutto quanto il periodo delle vacanze natalizie. È preferibile svolgere un esercizio per ciascuna materia quotidianamente, in modo tale che il bambino non perda il contatto con nessuna delle discipline. Può essere utile, inoltre, suddividere i compiti giornalieri tra la mattina ed il pomeriggio, per evitare che si affatichi e che li esegua svogliatamente, magari concentrando le materie più ostiche nella prima parte della giornata e lasciare quelle più agevoli per il pomeriggio.

34

Seguire il bambino passo dopo passo, non lasciandolo da solo e condividere le letture assegnate

Nel caso in cui il proprio bambino dovesse essere particolarmente vivace e non ama star seduto, è preferibile seguirlo passo dopo passo nello svolgimento del lavoro, sedendosi accanto a lui per supportarlo qualora vi possa chiedere aiuto. Il consiglio che vi diamo è quello di lasciar fare a loro il lavoro, evitando di correggere degli eventuali errori commessi. Infatti questo compito spetta agli insegnanti, ed è importante non sminuirne l'autorità. Una buona idea è quella di sedersi accanto a loro, per poi leggere un libro, un giornale, in modo tale che il bambino non si senta solo mentre adempie al suo dovere. Inoltre, è anche d'aiuto condividere le letture assegnate loro, facendole leggere ad alta voce. Tutto questo, per il bambino, rappresenta un ottimo esercizio per migliorare l'espressione e la concentrazione.
Se invece ha già raggiunto un certo livello di autonomia potete limitarvi ad un rapido controllo al termine del lavoro svolto.

Continua la lettura
44

Abituare il bambino ad eseguire attività di gruppo, ed abituarlo a fare i compiti in modo graduale

È possibile invitare a casa qualche compagno di scuola, in modo tale da poter condividere il momento dei compiti prima, e quello del gioco e magari della merenda a seguire. Infatti, va precisato che un lavoro ben ricompensato viene eseguito con una maggiore dedizione e convinzione. L'attività di gruppo è estremamente formativa, oltre ad aiutare a sviluppare la collaborazione e la cooperatività del bimbo. È risaputo che i bambini possono scambiarsi dei consigli, oltre ad aiutarsi vicendevolmente nelle difficoltà incontrate, ed imparare a condividere i doveri ed i piaceri. Il primo giorno di vacanza, una buona idea è quella di far scegliere al bambino la materia che maggiormente preferisce, per poi iniziare con quella. In questa maniera si riesce a stimolarlo e a riabituarlo gradatamente e con piacere al lavoro. Per concludere è necessario accertarsi che svolgano tutti quanti i compiti previsti per la giornata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come organizzare i compiti durante il Natale

Le vacanze di Natale si avvicinano anche per i piccoli studenti delle scuole elementari e medie: il periodo di silenzio didattico è indispensabile per bambini e ragazzi per riposarsi e svagarsi, ma non si devono tralasciare i compiti delle vacanze. Questi...
Elementari e Medie

Come programmare i compiti per le vacanze estive

Le vacanze estive sono fondamentali per i bambini e i ragazzi, li aiutano infatti a rigenerarsi e recuperare tante nuove energie ed esperienze per affrontare con più maturità e rinnovato entusiasmo il successivo anno scolastico. Certamente i compiti...
Elementari e Medie

Come organizzarsi per i compiti delle vacanze

Il desiderio comune a tutti gli studenti, una volta terminato l'anno scolastico, è quello di godersi le tanto agognate vacanze al fine di dormire di più e mettere da parte zaini, libri e quaderni. Molti, tuttavia, dovranno fare i conti con i compiti...
Elementari e Medie

Come organizzare i compiti delle vacanze dei bambini

I compiti delle vacanze devono essere suddivisi in periodi determinati, in modo da non poter né sovraccaricare il bambino e né renderlo in un certo senso svogliato; è indicato far studiare il bambino dalla prima settimana di luglio e lasciarlo dalla...
Elementari e Medie

Come affrontare i compiti delle vacanze

Una volta concluso l'anno scolastico o durante i vari periodi di chiusura della scuola nel corso dell'anno, ogni studente è felice di potersi godere le vacanze e dedicarsi ad attività divertenti e rilassanti. Tuttavia, accade spesso che non si è completamente...
Elementari e Medie

5 consigli per i compiti delle vacanze

Per uno studente felicemente in vacanza nessun pensiero è tanto stressante e angosciante quanto quello dei fatidici compiti delle vacanze! Non serve negarlo: dopo nove mesi passati tra libri, studio e spesso anche impegni di ogni genere, ogni alunno...
Elementari e Medie

5 motivi per non aiutare i bambini a fare i compiti

Tornati a casa i nostri bambini hanno sempre una marea di compiti da fare. Spesso ci vogliono diverse ore perché finiscano e non rimane il tempo per giocare. C'è la tentazione di aiutarli per alleggerire il carico. Magari alcuni glieli facciamo fare...
Elementari e Medie

Le migliori scuse per non aver fatto i compiti

La scuola per alcuni è bellissima, per altri è noiosa e per altri è necessaria nonostante si applichino solo quel tanto che basta per ottenere una promozione. Le migliori scuse per non aver fatto i compiti arrivano nel momento in cui un alunno, non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.