Come generare un'onda quadra

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Come si genera un'onda quadra? Può sembrare difficile, ma in realtà non è affatto così, seguendo attentamente le istruzioni di seguito riportate. Infatti in questa guida vedremo come creare, con grande semplicità, un'onda quadra. L’onda quadra più semplice da realizzare, senza ombra di dubbio, è quella in cui la frequenza, nel tempo, tende ad aumentare in maniera esponenziale con andamento di rampa. Vediamo insieme come procedere.

26

Informazioni generali

Iniziamo col dire che la problematica più frequente, sicuramente, è la presenza del PIC. Un problema che, in ogni caso, può essere facilmente superato grazie a una routine che, dopo un determinato numero di cicli, tende a rendere maggiore la frequenza di un certo numero. Un andamento che diverrà a rampa ma di certo non simmetrico. Non si può ottenere, infatti, la simmetria alla sinistra dell’asse perché, all’origine, la frequenza è zero (tensione continua) quindi, di conseguenza, non è possibile ottenere frequenze negative.

36

Procedimento

Per chi, invece, si intende ottenere un’onda quadra simmetrica rispetto alla frequenza si può puntare all’aumento esponenziale della stessa fino al raggiungimento del centro dello spettro. In seguito, la frequenza in auge riprenderà a diminuire fino a raggiungere, nuovamente, lo stato continuo. Semplificando. Supponiamo che l’individuo A voglia creare un’onda quadra con duty cicle 50%, dunque, l’onda simmetrica più semplice possibile, deve necessariamente utilizzare un PIC 16f628 prendendo in considerazione il timer 0. La predisposizione avviene subendo eventi di overflow. Quindi, puntando ad ottenere un periodo di 100ms dovrò, necessariamente, fare in modo che il TMR0 vada in overflow quando, questi, avrà superato il tot che corrisponde proprio a 100ms. Un procedimento davvero più facile a farsi che a dirsi.

Continua la lettura
46

Metodo alternativo

Altro metodo consiste nell’usare un quarzo a 8 Mhz. Però, così facendo, dato che un ciclo macchina del PIC dura 4 impulsi di clock, il ciclo ottenuto durerà 4*(1/(8*10^6))=0.000002 secondi. Ottenere una perfetta onda quadra, di per sé, non è un procedimento affatto difficile. Richiede alcuni procedimenti statici che non possono essere interpretati e che, con la dovuta esperienza, riescono sempre nel loro intento. Ovviamente, il primo consiglio, è quello di non scoraggiarsi davanti i primi insuccessi. Il segreto sta nell’apprendere nel migliore dei modi le procedure giuste e applicarle secondo le regola sopracitate. Un processo che, nel tempo, risulterà essere molto facile e anche molto veloce.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come misurare la lunghezza d'onda della luce

In questo articolo abbiamo deciso di parlare di un argomento alquanto legato alla fisica e non solo. Sará un modo per aiutare i nostri lettori che sono alle prese con questo genere di discorso, in maniera tale da poterlo approfondire meglio e nei minimi...
Università e Master

Come misurare la lunghezza d'onda di un raggio di luce monocromatico

Sei un amante della scienza e degli esperimenti pratici? Allora questa guida fa davvero al caso tuo. Non perdere infatti questa fantastica opportunità di vedere con i tuoi occhi come funzionano le leggi della fisica o i processi chimici. La scienza è...
Università e Master

Come generare rumore rosa

Non tutti sanno che la produzione dei cosiddetti noise, cioè rumori, è un procedimento che può essere controllato a proprio piacimento seguendo determinate regole e utilizzando particolari strumenti. I rumori avvengono in ogni istante e rappresentano...
Università e Master

Come Generare Sostantivi Deaggettivali

I sostantivi deaggettivali, spesso, non sono altro che neologismi che si sono fatti strada nella lingua italiana e sono stati assunti a pieno titolo all'interno della stessa, come nomi. Ma la loro provenienza è quella di aggettivi. Qualsiasi lingua...
Università e Master

Le onde in fisica: una guida

In fisica un'onda è un movimento impulsivo o periodico che si propaga tramite un mezzo, non necessariamente materiale, con una certa velocità. La luce è un 'onda elettromagnetica trasversale, con campi elettrici e magnetici variabili ad angolo retto...
Università e Master

Come si usa un oscilloscopio

Avete mai sentito parlare dell'oscilloscopio? Se non ne avete mai sentito parlare, o se ne avete sentito parlare e volete sapere come si usa un oscilloscopio, questa è certamente la guida che fa al caso vostro. L’oscilloscopio è un interessante e...
Università e Master

Teorema di Bloch (analisi complessa): dimostrazione

La matematica è da sempre la materia più ostica e complessa, sia per i bambini delle scuole elementari, sia degli studenti delle superiori e delle facoltà universitarie. Questa difficoltà è dovuto al fatto che i concetti matematici sono strettamente...
Università e Master

Come fare un esame spettrofotometrico dell'olio

L'esame spettrofotometrico dell'olio è un test molto importante in quanto serve per verificare l'assorbanza delle lunghezze d'onda in modo da poter sapere se le sostanze chimiche presenti all'interno rientrano nei parametri stabiliti per legge in termini...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.