Come funziona il registro elettonico

Tramite: O2O 25/06/2018
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Da qualche anno, soprattutto nelle scuole superiori, è stato introdotto il registro elettonico, uno strumento digitale che ha sostituito il tradizionale registro cartaceo, da sempre presente in tutte le aule scolastiche. Il registro elettronico è stato introdotto da un decreto legge del 2012, ma a causa di alcuni ritardi organizzativi, non ha ricevuto un'immediata applicazione in tutti gli Istituti italiani. Tuttavia, alcune scuole, già prima dell'entrata in vigore del decreto legge, avevano deciso di introdurre questo software online, ritenendolo uno strumento più pratico e vantaggioso rispetto al registro cartaceo. Nella seguente guida cercheremo di spiegare cos'è il registro elettronico e come funziona. In ultimo considereremo quali sono i vantaggi e gli svantaggi che derivano dal suo utilizzo.

26

Occorrente

  • User, password
  • Connessione internet
  • Dispositivo elettronico: PC, tablet, smartphone...
36

In cosa consiste

Il RE, o registro elettronico, è una piattaforma web che consente ai docenti di tracciare le attività scolastiche dei propri allievi, ma non solo. Nel registro, infatti, vengono annotate tutte le valutazioni scolastiche per ciascun alunno e per ogni diversa classe, vengono segnate le assenze, i ritardi e le giustificazioni; i professori, inoltre, possono anche caricare online il materiale didattico o informare gli studenti sui compiti da svolgere a casa. Il registro elettronico è compatibile con molteplici dispositivi quali PC, tablet, LIM. E può anche essere utilizzato sul telefono cellulare grazie ad un'apposita applicazione che consente di accedere direttamente al servizio. Questo strumento digitale, dunque, non è molto diverso da un normale registro cartaceo; in esso si possono svolgere le medesime funzioni che prima venivano svolte sulla carta. L'unica differenza è che essendo online, tutto ciò che viene segnato al suo interno è visibile non soltanto al docente, ma anche agli studenti e ai loro genitori.

46

Come accedere al registro elettronico e a cosa serve

Anzitutto, per poter utilizzare il registro elettronico è necessario possedere una buona connessione internet, di cui la scuola dovrà essere dotata. In secondo luogo, per accedere dovete inserire le vostre credenziali, user e password; quest'ultime sono personali e vengono fornite ai docenti, agli studenti e ai genitori tramite la Segreteria. Inserendo le credenziali ci troveremo di fronte a diverse voci tra cui possiamo scegliere; ad esempio quella dedicata alle valutazioni, dove sono riportati i voti di verifiche ed interrogazioni, c'è poi quella delle assenze e presenze, quella delle giustificazioni e così via. L'interfaccia è generalmente molto semplice e non richiede una grande abilità nell'uso del computer: Utili sono anche i colori impiegati, i quali contribuiscono ad una migliore comprensione dei dati inseriti. Solitamente il colore verde è associato ad una valutazione positiva, mentre il rosso ad un'assenza o ad una valutazione negativa. Il registro elettronico, inoltre, viene ad essere impiegato anche nel rapporto tra docenti e genitori; tant'è che proprio attraverso il software è possibile mettersi in contatto e prenotare dei colloqui individuali. Un altro scopo per cui il registro viene utilizzato è per la pubblicazione degli scrutini di metà semestre o di fine anno; la pubblicazione online, evita di fare la fila ai colloqui per il ritiro delle tradizionali pagelle. Bisogna specificare che non tutti i registri elettronici sono uguali, ce n'è uno diverso non solo per ogni Istituto, ma anche per ogni classe. Al suo interno, infatti, troveremo informazioni e dati relativi alla classe frequentata. Tuttavia la funzione svolta sarà sempre la stessa.

Continua la lettura
56

Vantaggi e svantaggi del suo utilizzo

Uno dei vantaggi più evidenti è quello di avere, giorno per giorno, una visione generale del proprio anno scolastico e per il docente un quadro completo dell'andamento della classe, degli studenti che sono già stati interrogati, delle verifiche effettuate e delle assenze. Rispetto al registro cartaceo è uno strumento più diretto perché agevola la comunicazione tra docente e genitore e consente agli studenti di conoscere gli argomenti affrontati a lezione. Tra gli svantaggi, però, vi è la possibilità di malfunzionamenti del sistema, di hackeraggio, come si è già verificato in alcuni episodi recenti; inoltre vi è anche una superficialità nella tutela della privacy e dei dati personali. La dematerializzazione progressiva degli strumenti scolastici può essere da molti considerata come qualcosa di negativo, tuttavia, come tutte le innovazioni tecnologiche, importante è soprattutto l'utilizzo che viene fatto dagli utenti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllare periodicamente il registro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Bicameralismo perfetto: come funziona

In questa guida vi spiegherò come funziona il bicameralismo perfetto. Conoscere come funziona la politica e il sistema legislativo del proprio Stato, non è importante solo a fini scolastici, ma anche per comprendere meglio l'iter burocratico che sta...
Superiori

Referendum costituzionale: come funziona

Il termine referendum si identifica in quel mezzo democratico, con il quale i cittadini possono intervenire su questioni istituzionali o politiche, esprimendo la propria opinione in merito alla validità o meno del quesito proposto. In Italia, il primo...
Superiori

I consigli per imparare come funziona la respirazione cellulare

La chimica e la biologia sono alcune delle materie che si studiano nelle scuole superiori, e vengono approfondite soprattutto nei licei come lo scientifico, ad esempio, e sono materie fondamentali proprio per indirizzi del genere, perché possono essere...
Superiori

Come funziona il brainstorming

Spesso qualche problema può appesantire i pensieri senza riuscire a metterli in fila per poter giungere alla soluzione dello stesso. Sia esso un tema da svolgere in classe o in casa, sia un problema derivante da una disorganizzazione delle idee, di un...
Superiori

Come funziona un circuito in corrente alternata

La corrente alternata è caratterizzata da un andamento oscillante del valore di tensione che un terminale assume rispetto all'altro, detto neutro. I valori che in dipendenza dal tempo possono essere assunti sono positivi, negativi o nulli, e solitamente,...
Superiori

Come funziona il test delle ipotesi

Il test delle ipotesi serve a verificare se, data un'ipotesi di qualunque tipologia, essa abbia una validità empirica. Quindi bisogna decretare se l'ipotesi sia vera o falsa. Tale ipotesi deve ovviamente riferirsi ad un fenomeno specifico, che deve poter...
Superiori

Referendum abrogativo: come funziona

Tutti quanti prima o poi dobbiamo compiere delle scelte per il futuro del nostro paese, e siamo chiamati a voltare, sia che si tratti di elezioni, sia che si tratti di un referendum. Ognuno di questi sistemi di votazione richiede la scelta di un voto...
Superiori

Repubblica Federale: come funziona

Una Repubblica Federale consiste in una forma di Repubblica formata da vari Paesi, i quali conservano un certo grado di autonomia. Una caratteristica fondamentale di una Repubblica federale è che i Paesi che lo costituisconosono accomunati da una legislazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.