Come funziona il moto armonico semplice

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Durante i nostri percorsi di studi, siano essi scolastici o universitari, ci possiamo imbattere in determinate e specifiche materie che presentano alcuni argomenti piuttosto astrusi e complessi, che suscitano negli studenti non pochi grattacapi. Non comprendere appieno una specifico argomento di rischia di compromettere l'assimilazione di una intera materia. Questo in taluni casi non ce lo si può permettere. In questa guida avremo l'opportunità di vedere approfonditamente una tematica tratta in fisica, materia già di per sé molto complessa. Vedremo, infatti, attraverso dei semplici e chiarissimi passaggi, come funziona il moto armonico semplice. Ovviamente potreste anche formare dei gruppi di studio così da esporre in maniera collettiva i concetti relativi a questo argomento.

25

Prima di iniziare con la spiegazione vera e propria ecco una breve descrizione dell'enunciato fisico.
Il moto della proiezione su un diametro di un punto P che si muove di moto circolare uniforme si dice moto armonico semplice.
Descrizione degli strumenti utilizzati:
la riga di legno serve a misurare gli spostamenti ma in questo caso ci aiuterà anche per valutarci la velocità e l'accelerazione proiettando sulla riga i vettori di accelerazione e di velocità.

35

Con il proiettore faremo diventare un moto circolare uniforme in un moto armonico semplice, avente come traiettoria il diametro del moto circolare uniforme.
Il disco deve essere diviso in 16 parti, le quali verranno girate lentamente mentre successivamente dovranno essere prese le misurazioni con la riga bisogneranno essere prese le misure dello spostamento compiuto del nostro punto.
Per valutare la velocità tangenziale si deve agganciare la bacchetta tangenzialmente alla circonferenza.

Continua la lettura
45

L'accelerazione viene valutata puntando la bacchetta al centro della circonferenza per questo motivo si chiama accelerazione centripeta. Infine si farà un grafico aventi le seguenti grandezze fisiche: S, a, V e il Tempo (t).
Una volta completata la nostra tabella possiamo passare alle conclusioni.

55

L'esperienza si può dire conclusa quando si avranno calcolate tutte le grandezze fisiche relative al moto preso in esame.
Se si fa un grafico con l'accelerazione, la velocità. Lo spazio in funzione del periodo, si noterà che escono delle sinusoidi che però non combaciano ma si susseguono tra di loro cioè dovuto alla variazione di periodo nelle grandezze. Sicuramente questo ti sarà servito più di una lezione solo teorica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come risolvere un problema di fisica sul moto circolare

Un punto materiale che si muove con traiettoria circolare accelerazione costante è definito in moto circolare uniformemente accelerato. Nell'analisi di questo moto di fondamentale importanza applicativa possiamo incontrare vari punti di interesse come...
Università e Master

Come calcolare la resistenza al moto

Nel'ambito della fisica, il moto è ogni mutamento di posizione di un corpo. Tali cambiamenti sono però legati ad una serie di fattori (ovvero di forze), che danno origine al moto stesso. Lo studio di tali forze prende il nome di "dinamica". Esiste una...
Università e Master

Come calcolare l'equazione del moto di un sistema meccanico

La meccanica è lo studio delle variazioni che subiscono i corpi nello spazio. Lo scopo principale della meccanica è basato sulla ricerca degli integrali del moto. Partiremo dall'equazione di Lagrange in un sistema meccanico ad "s" gradi di libertà...
Università e Master

Come dimostrare il moto rettilineo uniforme

Il più semplice movimento che un corpo può avere è il moto rettilineo, in cui la sua traiettoria è costituita da una retta e la legge oraria è espressa tramite la variazione nel tempo di una sola delle tre coordinate (solitamente la x); il termine...
Università e Master

Come risolvere un problema di fisica sul moto di un proiettile

La fisica è una delle materie più ostiche, ma anche più importanti, per tutti quegli studenti che intraprendono gli studi scientifici e che quindi decidono di frequentare l'istituto tecnico industriale oppure il liceo scientifico. La fisica comprende...
Università e Master

Come Verificare Sperimentalmente Le Leggi Del Moto Uniformemente Accelerato

La fisica è una scienza che ci permette di studiare tutti quei fenomeni che avvengono nella vita e che possono essere tradotti a delle formule matematiche, per capirne le dinamiche, con esperimenti che portano risultati utili a determinate funzioni....
Università e Master

Come funziona un acceleratore di particelle

L’acceleratore di particelle più potente al mondo si chiama "Large Hadron Collider" (LHC) e si trova al confine tra Francia e Svizzera, nei pressi di Ginevra. Esso è formato da un anello di 27 km, costruito a 100 metri di profondità. La funzione...
Università e Master

Come Verificare Le Leggi Del Moto Uniforme

In fisica l'equazione del moto descrive il movimento di un sistema in funzione della posizione nello spazio e del tempo. L'equazione che caratterizza l'andamento della posizione in funzione del tempo è detta legge oraria. Un sistema meccanico con n gradi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.