Come funziona il ciclo dell'acqua

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il ciclo dell'acqua, chiamato anche idrologico, identifica il processo continuo grazie al quale avviene lo scambio di acqua tra la terra e l'atmosfera. Circa i 2/3 del pianeta sono costituiti da acqua ed essa è indispensabile per la sopravvivenza di tutti gli esseri viventi: uomo, piante e animali ecc.. Questo processo naturale è quindi di fondamentale importanza per la sopravvivenza della Terra poiché ne regola la disponibilità delle risorse idriche. Ma come funziona il ciclo dell'acqua? Nella seguente guida approfondiremo l'argomento in questione.

25

Evaporazione

Tutti per vivere hanno bisogno di grandi quantità di acqua e questa è resa disponibile proprio dal ciclo idrologico, senza il quale si esaurirebbe in brevissimo tempo.
Il ciclo dell'acqua si svolge attraverso quattro fasi: l'evaporazione, la condensazione, la precipitazione e l'infiltrazione. Nella fase dell'evaporazione, l'acqua presente sulla terra si trasforma in vapore. Ciò accade grazie al sole, che riscalda non solo la superficie terrestre ma anche quella dei mari, degli oceani, dei fiumi e dei laghi. Questo riscaldamento fa sì che l'acqua cambi il suo stato e passi da liquido a vapore. Anche l'acqua presente nella piante viene trasformata in vapore dall'azione del sole. Il vapore acqueo così generato sale verso l'atmosfera.

35

Condensazione e precipitazione

Il vapore acqueo è caldo e leggero e mentre sale verso l'alto si raffredda poiché viene a contatto con aria fredda presente nei diversi strati dell'atmosfera. Inizia così il momento della condensazione. Il vapore a contatto con il freddo si trasforma nuovamente, passando dallo stato gassoso allo stato liquido, sotto forma di tante piccole gocce. Queste, condensandosi, si uniscono tra di loro e formano le nuvole. Si passa ora alla fase successiva, detta della precipitazione. Le nuvole presenti nel cielo si spostano e si ingrandiscono. Questo avviene perché le goccioline in esse contenute, man mano che incontrano l'aria fredda, diventano più grandi e più pesanti fino a cadere nuovamente sulla terra sotto forma di precipitazioni. È in questo terzo momento del ciclo idrologico che l'acqua torna sulla superficie terrestre. Le precipitazioni, a seconda della temperatura, assumeranno la consistenza di pioggia, grandine o neve.

Continua la lettura
45

Infiltrazione

L'ultima fase è detta infiltrazione. Quando piove, nevica o grandina, una parte dell'acqua va a depositarsi nei fiumi, nei laghi, nei mari e negli oceani. Ma un'altra parte cade sul terreno, si infiltra in esso e viene assorbita sia dal suolo che dalle piante. In questo modo l'acqua penetra nella terra e fornisce l'umidità ad esso necessaria per far crescere le piante. L'acqua arriva molto in profondità nel sottosuolo, andando anche a rifornire le falde acquifere e tornando così ai fiumi e ai laghi. Il ciclo dell'acqua è continuo e si ripete all'infinito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come funziona il vaso di Dewar

Il vaso di Dewar è un contenitore isolato completamente dall'ambiente esterno: si tratta di un dispositivo che può condurre il calore tramite la conduzione o l'irraggiamento; mediante quest'ultimo il trasferimento dell'energia avviene da uno stato all'altro....
Elementari e Medie

Come funziona la scuola in America

Uno studente di una qualsiasi scuola americana può scegliere tra un istituto pubblico o privato, anche se il secondo è maggiormente dispendioso, pur essendo molto affermato. Per ottenere l'ammissione alle migliori università del territorio americano...
Elementari e Medie

Come Verificare I Fattori Di Crescita: Temperatura, Luce E Acqua

Riuscire a curare i vari tipi di piante, in modo che possano crescere sempre forti e rigogliose, non è mai un'impresa semplice, sopratutto se non siamo degli esperti in questo campo ed è la prima volta che proviamo a curare il nostro verde. Tuttavia...
Elementari e Medie

Come funziona il motore a scoppio

Il merito dell'invenzione del motore a scoppio è da attribuirsi a diversi "inventori" che, in varia misura, contribuirono al suo sviluppo fra il 1843 e il 1876: gli italiani Eugenio Barsanti e Felice Metteucci, il francese Beau de Rochas e l'ingegnere...
Elementari e Medie

Come Separare Il Sale Dall'Acqua

Separare il sale dall'acqua è uno dei primi esperimenti che si preparano, sia alla scuola secondaria di primo grado, che alle superiori. Il processo di rimozione e quindi di distinzione del sale dall'acqua salata si chiama distillazione. Questa procedura...
Elementari e Medie

Come funziona la scuola in Canada

A causa della differenza del territorio canadese per cultura e stili di vita è stato necessario progettare un sistema educativo che conciliasse le diversità regioni dello stato. Vediamo nel dettaglio come funziona l'intero sistema scolastico del Canada...
Elementari e Medie

Come Osservare La Composizione Dell'Acqua

L'acqua è uno degli elementi chimici più diffusi in tutta il nostro globo terrestre. Esso è unito fisicamente da due atomi di idrogeno ed uno di ossigeno. L'idrogeno è l'elemento chimico più diffuso in tutto l'universo. Difatti è presente addirittura...
Elementari e Medie

3 esperimenti da fare con l'acqua

Qualche volta, durante il tempo libero, si può decidere di fare con l'acqua degli esperimenti abbastanza semplici. In questo modo si crea un momento ludico ed al tempo stesso istruttivo. Quando si sceglie di fare questi esperimenti è consigliabile far...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.