Come Formare Il Comparativo In Francese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nella lingua francese, il comparativo di maggioranza (comparatifs de supériorité), di uguaglianza (égalité) o di minoranza (infériorité) generalmente viene introdotto nelle frasi per mettere a confronto due termini di paragone, i quali possono essere sostantivi, verbi, aggettivi o avverbi. C'è da dire che in francese, a differenza della lingua inglese, ne esistono di tre tipologie diverse: quello di qualità (formato da aggettivi o avverbi), quello di quantità (formato dai sostantivi) e quello di azione (formato dai verbi). Ora non ti resta che seguire tutti i passi della guida su come formare il comparativo in francese!

26

Il comparativo di qualità in francese

Generalmente, il comparativo di qualità verte su un aggettivo, su un avverbio, o addirittura su un participio. Dopo il primo termine di paragone si può avere "plus", "aussi" o "moins" a seconda del tipo di comparativo. Il secondo termine di paragone, invece, è sempre seguito da "que". Ad esempio, "Gianni è meno studioso di Simone", si tradurrà in "Jean est moins studieux que Simon". Ora che siamo arrivati a questo punto non ci resta che passare al passo numero due, il comparativo di quantità in francese.

36

Il comparativo di quantità in francese

Il comparativo di quantità verte su un sostantivo. Il primo termine di paragone è seguito da "plus de", "autant de" o "moins de", come detto precedentemente a seconda del caso di comparativo in questione. Il secondo termine invece viene introdotto da alcuni elementi che variano: se segue un articolo, un aggettivo, un nome proprio o un pronome, si utilizza "que", mentre se segue un nome comune si utilizza "que de". Per esempio, "Parigi ha più abitanti di Londra" diventerà "Paris a plus d'habitants que Londres". Ora che siamo arrivati a questo punto non ci resta che passare al passo numero tre, il comparativo di azione in francese.

Continua la lettura
46

Il comparativo di azione in francese

Il comparativo di azione invece riguarda il verbo. In questo caso i termini di paragone possono essere seguiti o preceduti da "plus que" per il comparativo di maggioranza, "autant que" per quello di uguaglianza e "moins que" per quello di minoranza. La frase in questione "Gli antichi coltivavano più le arti che le scienze" verrà tradotta in "Les anciens cultivaient plus les arts que les sciences". Ora che siamo arrivati a questo punto non ci resta che passare al passo numero quattro, ultime nozioni di Grammatica Francese.

56

Ultime nozioni di Grammatica Francese

Davanti ad espressioni come "midi" (mezzogiorno), "minuit" (mezzanotte) e "la moitié" (la metà), si utilizza "plus de" e "moins de". Per esempio, "Ricevo più di dieci lettere al giorno" si traduce in "Je reçois plus de dix lettres par jour". Le espressioni introdotte da "che non", "di quanto" "di quanti" - in francese sono rese al congiuntivo, perciò, saranno introdotte da "que" all'indicativo, e utilizzeranno "ne" prima del secondo verbo. Per una maggiore comprensione visualizzare la frase "Siamo meno felici di quello che sembriamo" tradotta in "Nous sommes moins heureux que nous ne la paraissons". Ricordati di visionare i link in fondo alla guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come scrivere un saggio comparativo

Eccoci qui, pronti per parlarvi di un argomento veramente importante che potrà servire tante ai giovani studenti, specialmente in vista degli esami che dovranno affrontare.Cercheremo di capire come poter scrivere un saggio comparativo, nel migliore dei...
Superiori

Grammatica latina: come formare i gradi dell'aggettivo

In latino, così come in italiano, esistono 3 gradi dell'aggetto qualificativo. Il grado positivo è il grado base dell'aggettivo, in cui lo troviamo senza modificazioni. Il grado comparativo indica, come dice la parola stessa, la comparazione tra due...
Superiori

Greco: comparativo e superlativo

Il greco moderno, neoellenico o neogreco, è l'ultimo stadio del processo evolutivo della lingua greca, attualmente parlata da circa 15,5 milioni di persone, soprattutto in Grecia e a Cipro. Convenzionalmente e in modo simbolico, si comincia a parlare...
Superiori

Come Formare Il Superlativo In Latino

Generalmente gli aggettivi che determinano una qualità del nome cui si riferiscono si dicono qualificativi. Essi possono essere di tre gradi (cioè la misura in cui tale qualità è presente nella persona o cosa indicata dall'aggettivo):- Grado positivo:...
Superiori

Francese: la coniugazione del tempo presente

Il francese è una tra le lingue più parlate e studiate in ambito scolastico, non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo. Per questo motivo sono tantissimi sono gli studenti che, a partire dalle scuole medie, affrontano quello che è un importante...
Superiori

Come imparare la grammatica francese

Il francese è una delle tante lingue europee neolatine sviluppate appunto da questo ceppo comune, il latino, come l'italiano, lo spagnolo e il portoghese ecc. Ovviamente queste lingue hanno questa radice comune a seguito dell'egemonia romana su tutto...
Superiori

Storia: la Seconda Repubblica Francese in breve

La storia francese è ricca di avvenimenti che hanno mutato profondamente il Paese e dei quali ancora oggi se ne risentono i colpi. Uno di questi eventi fu l'instaurazione della seconda repubblica. Si parla di seconda repubblica anche se in effetti questa...
Superiori

Come Formare La Perifrastica Attiva E Passiva In Latino

Il latino è una lingua che veniva anticamente parlata in Europa, ma che oggi non viene più parlata in nessuna parte del mondo. Tuttavia, in alcune scuole, come ad esempio ai licei classici, viene ancora insegnata allo scopo di far comprendere meglio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.