Come formare i tempi verbali in greco

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La lingua greca antica è una bellissima lingua studiata ancora tutt'ora in quanto costituisce la base per molte delle parole della lingua italiana e dei suoi costrutti. Si tratta di una lingua flessiva di origine indoeuropea da cui derivano tanti dialetti, alcuni di questi parlati ancora oggi. Come in tutte le lingue, i verbi costituiscono un elemento fondamentale della grammatica ed ha delle regole ben precise. Vediamo, nei pochi e semplici passi di questa semplicissima e pratica guida, come formare i tempi verbali in greco.

24

I verbi in – ω sono i più diffusi e tra questi ci sono i cosiddetti verbi contratti, ovvero quelli che terminano in –αω, -εω e –οω che sono tra i più diffusi della linua greca ed hanno una coniugazione abbastanza regolare. Per capire come coniugare i tempi verbali è importante distinguere tra tema verbale e tema del presente. Infatti, il tema del presente è ciò su cui si costruiranno i tempi presente e imperfetto, mentre il tema verbale servirà per le altre coniugazioni verbali. Una volta che li avremo individuati, andremo ad aggiungere le desinenze tipiche di ogni tempo verbale, che ovviamente variano a seconda dei casi.

34

I verbi greci si formano aggiungendo ad una radice verbale fissa dei suffissi che ne determinano la collocazione temporale e permettono di formare i vari tempi verbali. In greco, come in italiano, il verbo esprime l’idea di tempo (con il passato, il presente ed il futuro), di persona (1°, 2° e 3° persona) e di numero (singolare, plurale e duale che si riferisce alla seconda ed alla terza persona per esprimere il concetto relativo ad una coppia). I modi in cui coniugare i verbi in greco sono l’indicativo, il congiuntivo, l’ottativo, l’imperativo, l’infinito ed il participio e può esprimersi in forma attiva, media e passiva. In greco esistono, quindi, due coniugazioni fondamentali: quella dei verbi in – ω e quella dei verbi in -µί.

Continua la lettura
44

Individuare il tema è molto importante non soltanto per capire la coniugazione dei tempi verbali, ma anche nella traduzione dei testi redatti in lingua greca dal momento che, soltanto in questo modo, sapremo esattamente cosa cercare nel dizionario per risalire al significato del termine. Capire il meccanismo, infatti, è sicuramente la cosa fondamentale per riuscire a coniugare i verbi avendo piena coscienza della tecnica da seguire. In questo modo, peraltro, risulterà anche molto più semplice imparare le tante coniugazione della lingua greca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come formare il pretèrito indefinido in spagnolo

In spagnolo, quando si parla di forme verbali legate al passato può scaturire un po' di confusione. Ovviamente, la coniugazione dei verbi in un'altra lingua è per forza di cose differente da quanto avviene con l'italiano, motivo per cui un buon dizionario,...
Lingue

Come formare il passato prossimo in francese

Nella lingua francese, così come in quella italiana, l'utilizzo dei tempi verbali fa parte integrante di una corretta conversazione a livello orale. Il passato prossimo, ad esempio, si impiega piuttosto frequentemente in numerose frasi. In francese questo...
Lingue

Come formare il passivo in inglese

La forma passiva nella lingua inglese non è comune come in lingua italiana. Per favorire discorsi scorrevoli e veloci, la forma attiva ha sempre la priorità vista la semplicità. Ma in alcuni casi, come in ogni lingua, si rende indispensabile formare...
Lingue

Come Formare L'Imperfetto In Francese

Con questa guida verrà spiegato in modo semplice e conciso come formare l'imperfetto nella lingua francese. Questo tempo verbale apparentemente complesso risulterà infatti essere molto più semplice di quanto sembri. Alla base dello studio dell'imperfetto...
Lingue

La forma interrogativa in greco

Come l'italiano, anche il greco, vanta di una grammatica che va studiata attentamente. In greco, infatti, sono tante le forme da conoscere per far sì che, tra le tante cose, possiate essere in grado di tradurre versioni greche. A scuola, soprattutto...
Lingue

Come formare e usare il Present Perfect Continuous

Nella grammatica inglese il passato prossimo di un verbo spesso viene sostituito da una forma verbale particolare: il Present Perfect Continuous, solitamente tradotto con l'espressione passato prossimo progressivo. Tuttavia, i due tempi verbali si adoperano...
Lingue

Come tradurre i participi in greco

Studiare una lingua diversa da quella d'origine non è mai una cosa semplice: ogni lingua ha le sue regole, le sue parole, vocalizzi, accenti, ecc. Secondo le statistiche, una delle lingue più difficili al mondo è l'italiano: si tratta di una lingua...
Lingue

Consigli per imparare il greco

Il greco è considerato, a giusta ragione, la lingua madre di tante lingue ed è uno strumento divulgativo dei grandi autori del passati; esso però è un sogno ed un cruccio di tanti studenti. Imparare questa lingua è una pratica ostica, ma al tempo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.