Come Fare Una Sezione Geologica

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La sezione geologica è la rappresentazione dell'intersezione di un piano verticale con la superficie di un territorio e forma la rappresentazione bidimensionale dello territorio stesso. Viene molto utilizzata in geologia per lo studio e la ricerca, e in geologia tecnica dove viene utilizzata per motivi geognostici. In una sezione geologica viene riportato il profilo topografico del territorio, le unità litostratigrafiche e gli elementi strutturali come fratture e faglie. In questa breve guida vi illustrerò come realizzare una semplice sezione geologica. Con questa guida Imparerete a riportare la varie faglie o sovrascorrimenti presenti e le varie formazioni con i corrispondenti spessori. Tutto ciò che vi serve è un foglio di carta millimetrata, una carta geologica, una matita e dei pastelli colorati.

25

Occorrente

  • carta millimetrata, matita, pastelli colorati
35

La prima cosa da fare per iniziare è prendere la vostra carta geologica. In questo esempio voglio mostrarvi come tracciare la sezione geologica compresa tra i punti A e B. Come potete vedere tale linea attraversa varie formazioni geologiche che, a loro volta, sono indicate con diversi colori. Ora non dovete far altro che prendere il vostro foglio di carta millimetrata e accostatelo alla linea AB come mostrato in figura. Tracciate il profilo orografico con l'indicazione, sull'asse verticale a sinistra, delle quote altimetriche. Ora riportate la faglia a sinistra (indicata da una linea rossa con varie tacche).

45

Le tacche servono ad indicare dove la faglia immerge. Nel nostro caso, le tacche, sono a sinistra e quindi la faglia andrà rappresentata come in figura. Disegnatela con un pastello rosso mantenendo un'angolazione di circa 70 gradi. Ora andate più a destra, dove trovate un sovrascorrimento, cioè una faglia a basso angolo. In questo caso abbiamo dei triangolini al posto delle tacche. Disegnate il sovrascorrimento come in figura. Per rappresentare le faglie correttamente basta salire in verticale dal punto di intersezione delle faglie stesse con la linea AB fino ad intercettare il profilo orografico.

Continua la lettura
55

Ora disegnate gli strati all'interno delle faglie, sempre salendo in verticale dai punti di intersezione degli strati stessi con la linea AB (vedi figura). Il simbolo a sinistra simile a una T indica come sono disposti gli strati e la loro pendenza rispetto alla linea della sezione. Nel nostro caso gli strati hanno una pendenza di circa 30 gradi. Disegnate i vari strati come riportato in figura. Per gli spessori consultate l'indice posto alla fine di ogni carta geologica. Colorate gli strati con gli stessi colori della carta geologica. Ecco finita la vostra sezione geologica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di geomorfologia

La morfologia è una disciplina che studia la forma e la composizione storica della Terra. È un ramo di geografia fisica che indaga l'origine, l'evoluzione e i cambiamenti nella superficie terrestre.Altre discipline che completano lo studio della Terra...
Superiori

Scienze: la stratificazione delle rocce

La scienza della Terra è una disciplina che si occupa della morfologia, struttura interna e atmosfera del nostro bellissimo pianeta. Tuttavia succede di trovare qualche difficoltà nella comprensione di alcuni particolari argomenti. In questi casi sarà...
Superiori

Scienze: gli ecosistemi in Italia

L' Italia è un Paese che si affaccia sul mare, allungandosi per molti chilometri nel Mediterraneo. È protetto a Nord dalla catena delle Alpi che la dividono dal resto del continente. Ciò genera grande variabilità nelle condizioni climatiche a cui...
Superiori

La deriva dei continenti in breve

La deriva dei continenti fu esposta durante la riunione dell'Associazione Geologica, tenutasi nel museo di Senckenberg a Francoforte, precisamente il 6 gennaio 1912. La teoria di carattere geologico di Wegener è correlata alla scienza della tettonica...
Elementari e Medie

Come rappresentare la terra

Attraverso conoscenze geometriche, astronomiche e matematiche che già nel 200 a. C. Eratostene riuscì a calcolare la circonferenza del globo terrestre con buona approssimazione. La storia insegna, che per conoscere la superficie del globo, è necessario...
Università e Master

Come riconoscere se un'unità è a reggipoggio o a franapoggio

Nel caso in cui avessimo la necessità di leggere una carta geologica, uno dei fattori assolutamente fondamentali è quello di capire le geometrie delle unità geologiche, la loro immersione, inclinazione: fondamentalmente bisogna comprendere le relazioni...
Elementari e Medie

Appunti di geografia: le dorsali oceaniche

Tra gli appunti di geografia: le dorsali oceaniche sono particolarmente interessanti. Sappiate che le dorsali oceaniche si trovano sul fondo degli oceani. Solitamente provocano fenomeni sismici e vulcanici. La loro lunghezza si aggira intorno ai sessantamila...
Elementari e Medie

Come classificare i terremoti

I terremoti sono degli eventi naturali caratterizzati da movimenti e assestamenti improvvisi, dovuti allo spostamento di masse rocciose presenti nel sottosuolo e determinati dalla generazione di forze di origine tettonica. Queste forze, a loro volta,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.