Come fare una relazione di un'esperienza in laboratorio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Vi sarà capitato almeno una volta, qualora siate studenti di un istituto scientifico o professionale, di entrare e studiare in un laboratorio, magari di chimica.
Si tratta di un esperienza, ed una disciplina, sicuramente difficile ma molto interessante.
Nel momento in cui la vostra esperienza in laboratorio sarà finita, i vostri professori potrebbero avervi chiesto una relazione dell'esperienza.
Niente panico, fare una relazione di questo tipo è tutto sommato semplice e abbastanza veloce.
Ed è proprio di questo che vi parlerò in questa guida, nello specifico di come fare una relazione di un'esperienza in laboratorio.

26

Occorrente

  • Carta e penna
  • Grafici
36

Le esperienze in laboratorio, per ogni studente, sono sicuramente importantissime dato l'arricchimento culturale che esse apportano, soprattutto quando si tratta dei laboratori di chimica.
La chimica è una disciplina complessa e difficile il cui apprendimento avviene tramite formule matematiche e chimiche, unite ad esperienze di laboratorio.
Coloro che frequentano lo scientifico, man mano che gli anni avanzeranno, si ritroveranno a confrontarsi con questa materia e le sue difficoltà.
In genere, dopo un'esperienza di laboratorio, i professori richiedono una relazione.
Cos'è la relazione di un'esperienza di laboratorio?
La relazione di un'esperienza di laboratorio altro non è che un "racconto" di ciò che si è capito, praticato, ecc in laboratorio.
Vi illustro ora come effettuarne una.

46

Il primo consiglio che vi propongo, per effettuare questa relazione, è quello di prestare molta attenzione durante la spiegazione e lo svolgimento della lezione in laboratorio, prendendo anche degli appunti.
Essi vi serviranno come linea guida per la relazione stessa.
La relazione dovrà presentare alcuni dati quali nome, cognome, classe, data, il nome dell'istituto d'appartenenza, e lo scopo della lezione in laboratorio.
Questi dati sono i più classici e basilari per una relazione di laboratorio.
Successivamente dovrete diventare più dettagliati, iniziando con un introduzione teorica, passando alle attrezzature utilizzate, i reagenti, il procedimento, i dati sperimentali e l'elaborazione degli stessi, e infine le conclusioni.

Continua la lettura
56

Anche le osservazioni fatte dal vostro docente, sul vostro lavoro o sull'esperienza in sé, sono molto importanti e vanno annotate per arricchire e completare la vostra relazione.
La relazione dovrà essere completa e dettagliata, ma al tempo stesso sintetica: tutto ciò che è superfluo dovrete evitarlo.
Le relazioni di laboratorio devono essere accurate anche nella presentazione: la scrittura deve essere effettuata con penne blu o nere, mai rosse, ed è vietato l'uso del bianchetto.
I fogli su cui la relazione sarà esposta dovranno essere numerati in fondo alla pagina ed ordinati nel modo corretto.
Per arricchire la vostra relazione sull'esperienza in laboratorio da voi vissuta potreste allegare dei grafici o degli schemi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi di prestare particolare attenzione alla lezione in laboratorio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare un progetto di laboratorio creativo

Tra i metodi di insegnamento che più sembrano attrarre la curiosità dei bambini troviamo sicuramente quelli che vengono eseguito all'interno dei laboratori. Infatti i laboratori sono il luogo ideale in cui i bambini possono imparare divertendosi. In...
Elementari e Medie

Come fare un progetto di laboratorio multimediale

Cominciamo introducendo questa breve guida che, come abbiamo indicato nel titolo, si occuperà di spiegarvi, nei tre passi che la comporranno, come fare un progetto di laboratorio multimediale. Questa è una tematica che ritengo possa essere molto interessante,...
Università e Master

Come diluire le soluzioni In laboratorio

Spesso ti sarà capitato, se lavori in un laboratorio, di dover preparare una nuova soluzione partendo da una soluzione madre di partenza, mediamente più concentrata. Nei passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di illustrarvi come farlo in...
Superiori

Come determinare la tensione di vapore in laboratorio

Una caratteristica di un liquido è la volatilità, cioè la capacità di passare in poco tempo dallo stato liquido a quello gassoso oppure aeriforme. Questa proprietà del liquido è legata alla pressione o alla tensione di vapore. Maggiore è il valore...
Elementari e Medie

Come gestire un laboratorio teatrale per bambini

Il laboratorio teatrale è il luogo dove il bambino, così come l'adulto, incontra se stesso e gli altri in un mondo nuovo, più autentico e più libero, consapevoli che dietro l'improvvisazione di un gioco espressivo, si possono manifestare delle parti...
Elementari e Medie

Come fare un progetto di laboratorio teatrale

Un progetto di laboratorio teatrale può essere un'esperienza abbastanza interessante. Infatti, il laboratorio teatrale dà molte possibilità per ampliare i propri orizzonti ed allo stesso tempo consente ai partecipanti di migliorare la propria voce...
Università e Master

Come Realizzare Un Alimentatore Da Laboratorio Con Un Comune Atx

Per i lavori in laboratorio è spesso necessaria una certa quantità di energia elettrica per alimentare gli strumenti elettronici. In questa guida descriverò come costruire passo-passo un alimentatore da banco (o da laboratorio) utilizzando comunissimi...
Elementari e Medie

Come proporre laboratori nelle scuole

Insegnare una materia in modo pratico e dinamico è un metodo davvero innovativo. I bambini e i ragazzi, mettendo in pratica ciò che studiano sui libri, riescono ad apprendere al meglio la materia e ciò che essa spiega; appassionandosi anche maggiormente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.