Come fare una relazione di un'esperienza in laboratorio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Vi sarà capitato almeno una volta, qualora siate studenti di un istituto scientifico o professionale, di entrare e studiare in un laboratorio, magari di chimica.
Si tratta di un esperienza, ed una disciplina, sicuramente difficile ma molto interessante.
Nel momento in cui la vostra esperienza in laboratorio sarà finita, i vostri professori potrebbero avervi chiesto una relazione dell'esperienza.
Niente panico, fare una relazione di questo tipo è tutto sommato semplice e abbastanza veloce.
Ed è proprio di questo che vi parlerò in questa guida, nello specifico di come fare una relazione di un'esperienza in laboratorio.

26

Occorrente

  • Carta e penna
  • Grafici
36

Le esperienze in laboratorio, per ogni studente, sono sicuramente importantissime dato l'arricchimento culturale che esse apportano, soprattutto quando si tratta dei laboratori di chimica.
La chimica è una disciplina complessa e difficile il cui apprendimento avviene tramite formule matematiche e chimiche, unite ad esperienze di laboratorio.
Coloro che frequentano lo scientifico, man mano che gli anni avanzeranno, si ritroveranno a confrontarsi con questa materia e le sue difficoltà.
In genere, dopo un'esperienza di laboratorio, i professori richiedono una relazione.
Cos'è la relazione di un'esperienza di laboratorio?
La relazione di un'esperienza di laboratorio altro non è che un "racconto" di ciò che si è capito, praticato, ecc in laboratorio.
Vi illustro ora come effettuarne una.

46

Il primo consiglio che vi propongo, per effettuare questa relazione, è quello di prestare molta attenzione durante la spiegazione e lo svolgimento della lezione in laboratorio, prendendo anche degli appunti.
Essi vi serviranno come linea guida per la relazione stessa.
La relazione dovrà presentare alcuni dati quali nome, cognome, classe, data, il nome dell'istituto d'appartenenza, e lo scopo della lezione in laboratorio.
Questi dati sono i più classici e basilari per una relazione di laboratorio.
Successivamente dovrete diventare più dettagliati, iniziando con un introduzione teorica, passando alle attrezzature utilizzate, i reagenti, il procedimento, i dati sperimentali e l'elaborazione degli stessi, e infine le conclusioni.

Continua la lettura
56

Anche le osservazioni fatte dal vostro docente, sul vostro lavoro o sull'esperienza in sé, sono molto importanti e vanno annotate per arricchire e completare la vostra relazione.
La relazione dovrà essere completa e dettagliata, ma al tempo stesso sintetica: tutto ciò che è superfluo dovrete evitarlo.
Le relazioni di laboratorio devono essere accurate anche nella presentazione: la scrittura deve essere effettuata con penne blu o nere, mai rosse, ed è vietato l'uso del bianchetto.
I fogli su cui la relazione sarà esposta dovranno essere numerati in fondo alla pagina ed ordinati nel modo corretto.
Per arricchire la vostra relazione sull'esperienza in laboratorio da voi vissuta potreste allegare dei grafici o degli schemi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi di prestare particolare attenzione alla lezione in laboratorio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come fare una relazione di fisica

Durante le varie esperienze che si possono fare in laboratorio, o durante gli esperimenti che si vogliono effettuare, è molto importante appuntarsi tutto l'occorrente atto a creare una dettagliata e specifica presentazione. Le relazioni di fisica servono...
Superiori

Come determinare la tensione di vapore in laboratorio

Una caratteristica di un liquido è la volatilità, cioè la capacità di passare in poco tempo dallo stato liquido a quello gassoso oppure aeriforme. Questa proprietà del liquido è legata alla pressione o alla tensione di vapore. Maggiore è il valore...
Superiori

Come fare una relazione di chimica

Per chi si inoltra per la prima volta nello studio della chimica, questa materia scientifica potrà sembrare ostica. Se non addirittura inaccessibile. Eppure i suoi elementi sono affascinanti e tutti concatenati. Tali da diventare, con lo studio e la...
Superiori

Come scrivere una relazione

Quando si è uno studente a volte può capitare di dover scrivere una relazione da consegnare al proprio professore ma di non sapere esattamente come fare. Si tratta di un compito non troppo complesso da eseguire: basta infatti solamente seguire alcuni...
Superiori

Come Sviluppare E Comprendere La Relazione Di Eulero

Eulero era un matematico svizzero vissuto nel XVIII secolo. A lui si deve una particolare relazione matematica che riguarda i poliedri. Si definisce, nello specifico, poliedro una parte di spazio limitata da poligoni posti su piani diversi e disposti...
Superiori

Come scrivere una relazione scolastica

Se sei uno studente e a scuola ti hanno assegnato il difficile compito di scrivere una relazione scolastica su un argomento del quale avete discusso in classe, su un esperimento di fisica, su un documentario o sul tuo film preferito e quant'altro, ma...
Superiori

Come preparare e tenere una relazione

Scopo di questa guida è fornire pochi ma utili consigli che vi consentano di preparare e tenere una relazione, cioè di effettuare l'esposizione in pubblico di un argomento predeterminato. La cosa migliore sarebbe saper utilizzare un programma in grado...
Superiori

Come tradurre l'accusativo di relazione in latino

Il caso accusativo viene utilizzato per l'oggetto diretto di verbi transitivi. Ma anche per l'oggetto interno (in gran parte dei verbi intransitivi) e per l'oggetto di un infinito. Anche subordinato (cioè non come soggetto dell'infinito storico), per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.