Come fare una ossimercuriazione riduzione

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se siamo degli amanti della chimica, oppure siamo degli studenti di questa bellissima materia e ci piacerebbe approfondire alcuni particolari argomenti, potremo sfruttare tutte le potenzialità offerte da internet.
Sul web, infatti, troveremo con molta facilità tantissime guide che ci spiegheranno tutti gli argomenti che ci interessano di questa particolare materia, permettendoci di comprendere alla perfezione anche gli argomenti più complessi.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad eseguire correttamente una ossimercuriazione riduzione.
L'ossimercuriazione riduzione è una particolarissima reazione che ci permetterà di ottenere degli Alcoli, ossia dei composti organici costituiti da un gruppo ossidrilico.

26

Occorrente

  • attrezzatura da laboratorio
36

Prima di iniziare la reazione è importante che ripetere in maniera molto approfondita la stereochimica della famiglia degli alcheni così da essere preparati al lavoro che stiamo per iniziare, inoltre dovremo esercitarci a scrivere la formula dell'acetato di mercurio, che ci servirà per iniziare la reazione. Per poter attaccare l'alchene dovremo utilizzare Hg OC=OCH3.

46

Leghiamo l'acetato di mercurio al carbonio meno sostituito del nostro alchene, in questo caso un 2-metil-2-butene può andare benissimo. Doobbiamo ottenere un intermedio che abbia il carbonio più sostituito dell'alchene e l'HgOAc carichi parzialmente positivi e parzialmente legati tra loro. Adesso facciamo attaccare il carbonio carico parzialmente positivo dall'ossigeno di una molecola di H2O.

Continua la lettura
56

A questo punto dovremo ottenere un alcol protonato che abbia perso il legame parziale tra carbonio e HgOAc. Per ottenere l'alcol vero e proprio ci basterà deprotonare il tutto eliminando un protone H. La reazione non è ancora finita, infatti dovremo eliminare l'acetato di mercurio dalla molecola e per farlo ci basterà ridurre mediante NaBH4. Ora, se abbiamo letto attentamente tutti i passi di questa guida dovremmo essere in grado di fare, senza troppi problemi, una ossimercuriazione riduzione.
Se non siamo molto esperti con questo tipo di operazioni, chiediamo aiuto ad un professionista che saprà fornirci tutti i dettagli per l'esecuzione della reazione e potrà seguire il nostro esperimento, mostrandoci direttamente tutti i passaggi corretti che dovremo eseguire.
In questo modo potremo piano piano acquisire maggiore sicurezza ed alla fine riusciremo ad eseguire i vari esperimenti anche da soli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come bilanciare una reazione chimica di ossido-riduzione

La chimica è una scienza molto vasta che studia come si trasforma la materia. I diversi tipi di reazioni chimiche si possono ricondurre a due categorie fondamentali: reazioni che avvengono con trasferimenti di protoni da una specie chimica ad un'altra,...
Università e Master

Riduzione al primo quadrante e applicazione degli archi associati

Rispetto al passato è divenuto più semplice essere bravi a scuola, perché si hanno degli aiuti davvero notevoli dal mondo informatico. Mentre prima per reperire un'informazione gli studenti passavano ore a fare ricerche sulle enciclopedie, oggi con...
Università e Master

Come ottenere la riduzione delle tasse universiarie a Pisa

Con il superamento dell'esame di maturità, ci troviamo di fronte ad una scelta molto importante per il nostro futuro: terminare il nostro percorso didattico ed iniziare a cercare una occupazione, oppure proseguire gli studi iscrivendoci presso l'università...
Università e Master

Come effettuare la riduzione e l'ossidazione dell'oro

L'oro è l'elemento chimico di numero atomico 79. Il suo simbolo è Au (dal latino "aurum"). È un metallo di transizione tenero, pesante, duttile, malleabile di colore giallo, dovuto all'assorbimento delle lunghezze d'onda del blu dalla luce incidente....
Università e Master

Come Ottenere Un Etere Mediante Alcossimercuriazione

L'etere dietilico è un composto chimico che, a temperatura ambiente, si trasforma in un liquido incolore dall'odore piuttosto particolare. Esso viene solitamente utilizzato come solvente o come liquido per i motori a diesel. La reazione spiegata nei...
Università e Master

Come Effettuare La Reazione Di Cannizzaro

La reazione di Cannizzaro serve per effettuare un tipico processo della chimica inorganica che effettua la formazione di particolari prodotti chimici molto importanti per l' industria chimica e molto apprezzata per la versatilita' delle miscele di prodotti...
Università e Master

Come compilare l'autocertificazione per l'università

In qualunque università italiana, per presentare la domanda di esonero relativa alle tasse di studio, o una richiesta di riduzione, bisogna compilare un documento di autocertificazione della propria situazione economica, al fine di attestare quelle che...
Università e Master

Appunti di chimica: autossidazione radicalica

Nel corso del nostro percorso di studio, scolastico o universitario, possiamo incorrere in argomenti o materie piuttosto complicate. Ad esempio la chimica è una di quelle materie che può provocare molti problemi derivanti dalla sua natura complessa....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.