Come fare una mappa concettuale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Fin dai primissimi anni delle elementari continuando per ogni successiva fase del percorso scolastico, le mappe concettuali si rivelano degli efficaci strumenti di memorizzazione: schematizzando il discorso in più punti aiutano lo studente a fissare visivamente i nuclei salienti dell'argomento da dover apprendere, consentendogli di velocizzare i tempi di studio.
Ma vediamo di seguito come fare per poter realizzare al meglio una mappa concettuale.

26

Occorrente

  • Evidenziatori colorati, post- it, quaderni o fogli A4
36

Individuare ed evidenziare i concetti chiave con diversi colori

Le mappe concettuali sono innanzitutto delle sintesi grafiche da fissare nella memoria visiva al primo colpo d'occhio: per questo motivo dovranno essere realizzate attraverso l'individuazione di una serie di parole o concetti chiave esaustivi e concisi, da evidenziare con i colori che più si preferiscono (si possono anche racchiudere entro cerchi o riquadri): se si parla di geografia italiana un esempio di concetto chiave può essere "REGIONI" o "FIUMI".
Per aiutarsi lo studente può creare in fondo alla pagina una cornice o legenda dove associare ad ogni colore usato un certo grado di importanza (esempi: il giallo per i concetti più importanti, il verde per quelli secondari ecc...).

46

Collegare fra loro le parole chiave

Al di là della materia affrontata e del variare della sua complessità per grado scolastico, una volta individuati i primi grandi concetti chiave si hanno a disposizione diversi metodi per creare delle reti logiche e consequenziali.
Uno dei più semplici e intuitivi è quello di scomporre gradualmente i vari concetti (specchietti) procedendo secondo uno schema che va dal generale al particolare: partendo dal concetto più esteso e generico di "REGIONI" ad esempio - nel caso si sia studiando la geografia italiana - si procederà tracciando una freccia (meglio se verso il basso) che rimandi ad altri specchietti sottostanti o ad una lista, che, in questo caso, corrisponderà ad una sottocategoria più dettagliata, ovvero a tutte le regioni italiane: "REGIONI" --> "Lombardia", "Piemonte" ecc...

Continua la lettura
56

Distribuire graficamente i vari specchietti

Sebbene non esista un unico modo per realizzare la grafica della nostra mappa concettuale, sicuramente uno dei basilari accorgimenti grafici consiste nel disporre i nostri specchietti verticalmente dall'alto verso il basso, andando ad ampliare la base di questa nostra piramide man mano che scomponiamo l'argomento in più sotto ambiti.
Seguendo quest'ordine visivo sarà più facile rispettare l'ordine logico (dal semplice al complesso) utlizzato per le creare le varie connessioni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non usare troppi colori su uno stesso foglio, potrebbero creare confusione; 3 saranno sufficienti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare una mappa concettuale

Fin dai primissimi anni delle elementari continuando per ogni successiva fase del percorso scolastico, le mappe concettuali si rivelano degli efficaci strumenti di memorizzazione: schematizzando il discorso in più punti aiutano lo studente a fissare...
Elementari e Medie

Come fare una mappa concettuale dei principali complementi

I complementi sono quella parte del discorso che si aggiungono al soggetto o al predicato per completarne il significato. Sono essenziali, come si può ben capire, per la lingua italiana e per questa ragione occorre capirli bene. Naturalmente per i ragazzi...
Elementari e Medie

Come creare una mappa geografica per aiutare i bambini

La geografia, è un'importante materia da studiare sin dalle scuole elementari. Spesso però, non tutti i bambini amano memorizzare nomi di luoghi, mappe e caratteristiche di una regione o di un luogo perché per loro, può risultare parecchio complicato....
Elementari e Medie

Come leggere una mappa geografica

La parola "geo" in greco antico significa "terra" ed il termine "grafia" altro non è che il modo di scrivere; pertanto la geografia, come tutti sappiamo, è la materia che studia e rappresenta il globo terrestre. È una scienza che rappresenta, tramite...
Elementari e Medie

Come scrivere un tema sul Natale

Un testo scritto non nasce già perfettamente definito, ma è il risultato di un processo che si articola in tre momenti fondamentali: pianificazione, stesura e revisione. Nel momento in cui si scrive per esprimere stati d'animo, sentimenti o idee improvvise,...
Elementari e Medie

Come strutturare un tesina

Che sia per l'esame di licenza elementare o media o superiore, per preparare una tesina iniziate con lo scegliere un argomento che vi ha colpito maggiormente durante l'anno perché interessante, perché vi sentite più portati, perché vi ha appassionato...
Elementari e Medie

Come affrontare l'ultimo anno delle medie

L'ultimo anno delle medie è davvero particolare per ogni studente. Divide nettamente il proprio percorso scolastico in due parti. Alle medie i ragazzi ancora sono un po' bambini, ma già dall'anno successivo iniziano a costruirsi il proprio futuro. Perciò...
Elementari e Medie

Come leggere assimilando il testo

La lettura è una delle attività più belle ed entusiasmanti che l'essere umano sia in grado di compiere, se motivata e curata sin dalla più tenera età. Saper leggere non implica solo il saper decifrare foneticamente i segni che vediamo sulla pagina;...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.