Come Fare Una Addizione Di Hbr Agli Alchini Secondo Markovnokov

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli Alchini sono formati da atomi di idrogeno e carbonio uniti tra di loro. Queste unioni sono chiamate legami covalenti e se intendiamo studiarle, ma non conosciamo le basi per comprendere il concetto è importante ricorrere all'addizione dell'HBR sugli stessi alchini come pronunciato da Markovnokov. In riferimento a ciò nei passi successivi di questa guida troviamo la spiegazione su come procedere per ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Manuale Chimica Organica.
35

L'addizione di idrogeno è facile; i catalizzatori non riescono a fermare la reazione prima che si trasformi nell'alcano. L'addizione di acidi alogenidrici avviene in modo analogo come per gli alcheni seguendo la regola di Markovnokov. L'addizione al primo stadio si ferma ricorrendo a catalizzatori a temperature basse. Se l'alchino è terminale, l'H+ si addiziona all'idrogeno e al carbonio sp. L'addizione di un acido alogenidrico a un alchino intero è uguale su entrambi i carboni sp, in quanto si formano due dialogenuri geminali.

45

Il più semplice Alchino riconosciuto è l'acetilene i cui alchini superiori si ottengono grazie all'acetiluro dell'acetilene.Vladimir Markovnokov chimico sovietico, nato a Mosca nel 1838. Intorno al 1870 ha incominciato a interessarsi alle reazioni degli Alcheni e degli Alchini con l'idrogeno. Un Alchene viene fatto reagire con l'acido alogenidrico e il prodotto che ne esce è un "alogenuro alchilico". Con gli acidi si ottiene la stessa cosa. Si conclude che l'aggiunta di un alogenuro di idrageno a un Alchene, alogenuri di idrogeno o acqua formano più legami con l'atomo. In America un assistente professore di chimica si interessa oltre ad occuparsi della sua professione ad abbinare la scienza con l'arte. Ha allestito una mostra nella sua Università dove su dipinti a olio sono rappresentate diverse personalità che con le loro scoperte hanno rivoluzionato questo campo così vasto.

Continua la lettura
55

L'intento di questo professore è probabilmente fare avvicinare con dedizione totale gli studenti che lui stesso frequenta a questa materia, utilizzando collegamenti in altri settori e appassionando così, gli studenti alle lezioni, che possono rivelarsi pesanti. A margine di questa guida possiamo dunque asserire che grazie all'addizione di HBR sugli alchini secondo le teorie di Markovnokov, svolgere degli esercizi di chimica risulta molto più agevole specie se ci è stato affidato un compito con tanto di prova dal vivo all'interno di un attrezzato laboratorio della scuola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Effettuare Una Addizione Di Alogeni Ad Un Alchino

In chimica le operazioni tra i vari elementi non possono essere effettuate a caso, ovviamente dietro ogni addizione tra sostanze diverse c'è una formula imprescindibile, che è fondamentale conoscere soprattutto per capirne il meccanismo e prevederne...
Università e Master

Come effettuare l'idratazione degli alchini

Gli alchini sono identificati come composti chimici organici che hanno tripli legami nella loro struttura chimica. Essi sono molto importanti in varie applicazioni industriali e la caratteristica che li rende riconoscibili è la presenza nella loro struttura...
Università e Master

Come Sintetizzare Un Alchino Partendo Da Un Altro Alchino

Un alchino, in chimica, rappresenta un composto organico appartenente alla classe degli idrocarburi. Questo composto presenta lungo la catena carboniosa, tra l'altro, un'insaturazione abbastanza particolare. È presente, infatti, almeno uno (ma talvolta...
Università e Master

Come Effettuare Una Addizione Elettrofila Di Acidi Alogenidrici Ad Un Alchene

Nella famiglia degli alcheni ci sono molteplici reazioni ed esse aprono vari scenari che sono molto vasti e anche complessi in buona parte dei casi. Soffermandoci su come effettuare un addizione elettrofila di acidi alogenidrici ad un alchene, la prima...
Superiori

Come realizzare un semplice schema sui gruppi funzionali organici

Una branca molto importante della chimica è rappresentata, senza dubbio, dalla chimica organica, che ha come oggetto lo studio dei processi biologici. Nell'ambito di questa materia non sempre risulta di agevole comprensione la vasta gamma di reazioni...
Superiori

I gruppi funzionali in chimica

Le sostanze organiche si contano ormai a milioni, e ogni anno se ne scoprono in natura o se ne sintetizzano in laboratorio parecchie migliaia. Queste cifre immense potrebbero far nascere il dubbio che, chi si accinge a conoscere una materia del genere,...
Superiori

Come convertire un alcano in un alchene

Quando si studia chimica organica alle scuole superiori e all'università, un argomento piuttosto importante da trattare nel programma è quello relativo ai composti organici.Tra questi, troviamo gli idrocarburi, ovvero composti che uniscono tra loro...
Università e Master

Chimica: idroborazione di un alchene

Nella chimica organica, moltissime sono le reazioni che coinvolgono gli alcheni. Tra di esse sono particolarmente importanti le reazioni di idratazione che li portano a reagire con diverse sostanze per formare degli alcol. L'idroborazione seguita da ossidazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.