Come fare un tema sulla Shoah

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Shoah, chiamato anche Olocausto, è stato un massacro contro gli ebrei commesso dalla Germania hitleriana; questo evento causò milioni di morti in pochissimi anni. Il 27 gennaio del 1945 i soldati americani, giunsero in Europa, liberando gli ormai pochi ebrei rimasti, rinchiusi nei campi di concentramento sparsi in tutto il continente: al giorno d'oggi, il 27 gennaio, è diventato il "giorno della memoria". Scrivere un tema sulla Shoah può essere molto difficile ed impegnativo, ma con i consigli che troverai in questa guida saprai come fare una traccia completa ed esaustiva.

26

Occorrente

  • Qualche foglio e una penna
36

In un primo momento devi pianificare il tempo, affinché tu possa organizzare con ordine tutte le fasi dello svolgimento dell'elaborato. Prima di iniziare un tema, storico in questo caso, è molto importante creare una scaletta. Essa consiste nell'elenco ordinato degli avvenimenti e dei fatti che poi andremo a descrivere quando inizieremo con la stesura del tema.

46

Come puoi vedere, ci sono veramente tante cose di cui puoi parlare, l'importante è fare diversi collegamenti tra ogni argomento. Una volta fatto, dovrai dividere il tema in tre parti principali: l'introduzione, dove presenterai l'argomento che stai per scrivere, lo svolgimento, dove analizzerai il tema dell'elaborato e la conclusione dove esprimerai, chiudendo, la tua personale opinione. Quando avrete quindi tutti gli elementi, potrete iniziare a scrivere il tema; una volta che avrete steso tutto quello che volevate dire, concludete inserendo magari un vostro pensiero; infine, prima di scrivere in bella copia, rileggete con cura, correggendo eventuali errori ortografici, sgrammaticature o ripetizioni.

Continua la lettura
56

Una scaletta su un tema con la Shoah come argomento principale potrebbe essere composta in questo modo: la guerra del 1939/1945, i campi di concentramento (facendo riferimento ad Auschwitz, alla denutrizione e la schiavitù legati ad essi), come venissero uccise le persone con modi bruti (camere a gas, ecc...), il razzismo (magari, nella conclusione, senza distaccarvi troppo dalle linee principali, potrete fare un paragone tra il razzismo nel passato e quello odierno, citando anche le discriminazioni), l'antisemitismo, magari un piccolo riferimento alle deportazioni nei campi di sterminio dei bambini o come essi venissero sfruttati, Anna Frank (citando quindi come vivevano di paura gli ebrei in quel periodo) e il suo diario e, per concludere, potrai parlare dell'olocausto in Italia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di seguire sempre le 5 W (in italiano, Chi? Cosa? Dove? Quando? Perché?)
  • Non scrivere frasi troppo articolate, ma prediligi uno stile semplice
  • Evita le ripetizioni di parole, donano un suono cacofonico al testo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come fare un tema sul diario di Anna Frank

Il tema scolastico viene affidato agli studenti per valutarne le capacità lessicali e riassuntive. Inoltre, contribuisce a sviluppare riflessioni profonde su un argomento storico oppure d'attualità. Per uno svolgimento corretto, devi seguire una scaletta...
Superiori

Come svolgere un tema

Svolgere un tema è richiesto ai ragazzi sin dai primi anni di scuola elementare, ma spesso gli studenti non hanno ben chiaro cosa sia un tema ed il modo in cui deve essere scritto. Ecco così che il tema perde fluidità divenendo un insieme di parole...
Superiori

Come sviluppare un tema

Qualsiasi indirizzo scolastico si voglia prendere, l'insegnamento della lingua italiana è una materia comune a tutte le scuole elementari, medie superiori del nostro Paese. Per la valutazione scritta della materia, di solito viene considerato lo sviluppo...
Superiori

Come fare un tema di letteratura

Nel corso della carriera scolastica ci capiterà spessissimo di dover svolgere un tema di letteratura, e sarebbe meglio non farsi trovare impreparati visto che in molti casi occupa un po sto fondamentale nella categoria scolastica. In questa guida scopriremo...
Superiori

Come scrivere un tema

Per molti studenti il tema d'italiano rappresenta un momento di leggera apprensione. Elaborare una traccia con il tempo che scorre inesorabile e le idee che faticano ad organizzarsi è davvero una situazione critica. Con un un buon metodo e la giusta...
Superiori

Come fare un buon tema di italiano

Di fronte ad un tema di italiano ancora da svolgere, a volte i ragazzi si trovano in difficoltà e chiedono aiuto ai genitori. Come fare per aiutarli quando, come spesso succede, ne sappiamo meno di loro ma non vogliamo darlo a vedere? Ecco qui una guida...
Superiori

Come scegliere la traccia di un tema

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter scegliere la traccia di un tema, in modo concreto e pertinente, affinché possiamo al meglio stilarlo senza incorrere in errori o fuori tema, che sono veramente all'ordine del giorno.Uno dei timori...
Superiori

Come fare un buon tema

A molti la stesura di un tema può provocare un po' di ansia, perché spesso gli argomenti richiesti non ci sono vicini, ma soprattutto perché mette in gioco tutte le nostre capacità espressive e di pensiero. Esistono regole per scrivere un buon tema?...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.