Come fare un riassunto di geografia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La geografia è spesso una materia sottovalutata, dato che è vista solamente come la conoscenza e la rappresentazione dello "spazio" presente sulla terra, partendo dalle città e arrivando fino a nazioni e continenti. In realtà, questa materia non è stata compresa molto bene da tutti, dato che essa non è riconducibile alla semplice cartografia o topografia. Se si vuole comprendere davvero al meglio lo studio geografico, è indispensabile includere, oltre agli elementi fisici, anche gli elementi antropici che con essi interagiscono. In questa guida sarà spiegato come fare un riassunto di geografia tenendo in considerazione tutti questi elementi: iniziamo!

24

Di cosa occuparsi nel riassunto.

La geografia indubbiamente si occupa della descrizione fisica del territorio (fiumi, vegetazione, laghi ecc.) ma indaga anche le principali dinamiche economiche, sociali, politiche, culturali ed insediative. Un riassunto di geografia dovrà presentare una visione sintetica ma globale del territorio analizzato.
Tra gli aspetti pertinenti alla geografia fisica vanno sintetizzati i seguenti elementi: l'orografia, l'idrografia, la pedologia e la climatologia.

34

Aspetti da tenere in considerazione.

Tra gli aspetti economici, pertinenti allo sfruttamento delle risorse ambientali, vanno considerati:
- agricoltura;
- allevamento;
- estrazione delle materie prime;
- industrie;
- aree urbane e extra-urbane;
- distribuzione delle ricchezze:
Infine andranno considerati aspetti più propriamente culturali e politici:
- organizzazione statale;
- rapporti internazionali;
- lingue parlate;
- etnie culturali;
- espressioni artistiche.

Continua la lettura
44

Studiare l'uomo e la sua evoluzione.

Un riassunto geografico perfetto, quindi, dovrà mettere in relazione due elementi: il primo sono i fattori marcatamente fisici del territorio e il secondo è lo studio dell'uomo e di come si sia adattato ed evoluto ai territori a sé circostanti, indicando dinamiche economiche, sociali ed insediative che in un determinato ambiente hanno operato. Riuscire ad afferrare il carattere unitario di tale disciplina è senza dubbio l'aspetto più difficile nella realizzazione di un buon riassunto di geografia. Ovviamente, per fare un buon riassunto valgono anche le regole generali che riguardano qualsiasi tipo di sintesi: buona comprensione testuale, capacità di sintesi (deve essere molto più breve del testo originale, ovviamente), non fare giri di parole ed andare dritti al punto e soprattutto essere impersonali, quindi non utilizzare la prima persona o inserire considerazioni personali all'interno del testo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare un riassunto

Il riassunto rientra tra le prime attività scolastiche di verifica e comprensione di un testo. In poche righe si riportano i concetti principali, eliminando i dettagli e le descrizioni. La sintesi non si limita solo alla scuola. Al lavoro potrebbe essere...
Elementari e Medie

Appunti di geografia: le dorsali oceaniche

Tra gli appunti di geografia: le dorsali oceaniche sono particolarmente interessanti. Sappiate che le dorsali oceaniche si trovano sul fondo degli oceani. Solitamente provocano fenomeni sismici e vulcanici. La loro lunghezza si aggira intorno ai sessantamila...
Elementari e Medie

Come fare un riassunto di storia

Riuscire a riassumere un testo a parole proprie può sembrare un gioco da ragazzi, ma in realtà è più complicato di quanto possa sembrare. Molto spesso gli insegnanti richiedono ai propri studenti di scrivere dei riassunti affinché possano essere...
Elementari e Medie

Geografia: i più importanti laghi italiani

L'Italia conta più di 1.500 laghi, ma la maggior parte dei più importanti sono al nord, dove le Alpi formano un confine montuoso con i paesi più a nord. Tre dei laghi -Garda, Maggiore e Como- hanno un rango come il più grande in Italia, mentre gli...
Elementari e Medie

Come insegnare la geografia ai bambini

L'insegnamento è per molti una vocazione ma, quando gli allievi sono bambini, è necessario che i docenti posseggano le opportune competenze pedagogiche. Parecchie sono le strategie sfruttate dai maestri di tutto il mondo per aiutare i piccoli studenti...
Elementari e Medie

Come fare un riassunto in inglese

Anche chi riesce a scrivere riassunti senza difficoltà in lingua italiana può incontrare degli ostacoli quando lo stesso lavoro deve essere effettuato in lingua inglese. Infatti, poiché spesso si è abituati a pensare solo nella propria lingua, cercando...
Elementari e Medie

Geografia per la scuola primaria

In questa guida si parlerà di una materia oggi un po' bistrattata, ma che riveste molta importanza per l'acquisizione degli strumenti necessari all'orientamento dell'individuo, al suo sapersi "collocare nel mondo, non solo fisicamente. Stiamo parlando...
Elementari e Medie

Geografia: l'Oceania in breve

Il globo terrestre è composto da un insieme di terre emerse che geograficamente chiamiamo continenti. Essi sono cinque: Europa, Americhe, Africa, Asia e infine Oceania. Il termine "Oceania" deriva dal termine greco che significa "oceano". Se si esclude...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.