Come Fare Un Protocollo Osservativo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

All'interno della guida andremo a parlare di protocollo osservativo. Più specificatamente, come avrete già potuto capire dalla lettura del titolo, ora andremo a spiegarvi i passaggi per comprendere Come Fare Un Protocollo Osservativo.
Il protocollo osservativo è uno strumento utilizzato principalmente da figure professionali quali pedagogisti, psicologi ed etologi, ma è di grande aiuto anche per le insegnanti di scuola, per osservare in modo obiettivo il proprio lavoro e alcuni comportamenti dei propri alunni. Affinché il protocollo osservativo sia utile per chi lo scrive, però, bisogna seguire con cura alcune regole.

25

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo d'introduzione della nostra guida, ora andremo a spiegarvi i passaggi che vi permetteranno di comprendere Come Fare Un Protocollo Osservativo. Non perdiamo tempo, e cominciamo ad argomentare sul tema.
Per prima cosa, è opportuno scegliere un focus, ovvero un punto primario su cui vogliamo indirizzare la nostra ricerca. Per farlo, prima della stesura del protocollo è importante porsi alcune domande quali: "Qual è l'obiettivo della stesura del mio protocollo osservativo? Quali comportamenti voglio analizzare?". Questa riflessione ti permette di stabilire un focus preciso, ovvero il soggetto o i comportamenti su cui concentrare l'attenzione.

35

Il consiglio è di stabilire un focus alla volta, per poter raggiungere risultati più efficaci: troppi soggetti o comportamenti osservati contemporaneamente rischiano di portare ad un protocollo impreciso ed inutile, poiché l'attenzione dedicata ad ogni singolo elemento è parziale e frammentata.
Altrettanto importante per la stesura di un buon protocollo è lo strumento prescelto per compiere le analisi. Se la tua attenzione è sulle interazioni verbali allora lo strumento più adatto sarà il registratore. Le riprese video, invece, sono utili se hai bisogno di rivedere più volte la scena e/o se devi svolgere un'osservazione posteriore collettiva (ad esempio con altri colleghi per valutare e confrontare i diversi punti di vista). Bisogna però tener presente che questi strumenti possono interferire con le normali attività dell'individuo: persone che sanno di essere riprese o registrate potrebbero non agire in maniera naturale. La stesura più semplice e probabilmente anche la più efficace è comunque il protocollo carta-matita, ove la scena viene trascritta dall'osservatore su un foglio. Quando stendi un protocollo di questo genere devi ricordare di stabilire prima delle abbreviazioni che renderanno più scorrevole la stesura: una scrittura abbreviata accorcerà notevolmente i tempi di stesura, ma devi fare in modo che il testo ti risulti chiaro anche ad una lettura successiva. Inoltre, vi consiglio di scrivere bene ciò che osservi, in una forma che sia la più oggettiva possibile, magari ponendo tra parentesi i pensieri e i giudizi personali. In questo modo, differenzierete l'osservazione oggettiva da quella soggettiva, non facendo confondere le due differenti analisi.

Continua la lettura
45

È importantissimo anche tener conto della struttura del protocollo: in qualsiasi protocollo devono essere presenti degli elementi fondamentali, ovvero data e ora dell'osservazione, cosa è accaduto prima dell'osservazione, protocollo vero e proprio, cosa è accaduto dopo l'osservazione ed eventuali note dell'osservatore. Una volta completato il protocollo puoi analizzarlo singolarmente o con l'aiuto dei colleghi. Questo ti aiuterà ad avere un giudizio più obiettivo e supportato da informazioni concrete.
In ultima analisi, vi consiglio la lettura di articoli ulteriori, che vi possano fornire altre informazioni, in aggiunta a quelle che abbiamo sviluppato lungo i tre passi della nostra guida. Vi aggiungo un link, in modo tale che possiate, proprio come appena detto, approfondire: http://www.slideshare.net/lomonacorino/il-metodo-osservativo.
Spero che questa guida su Come Fare Un Protocollo Osservativo possa esservi stata utile. Buon lavoro!

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare un tema su quello che si vuol fare da grande

Sicuramente, almeno una volta nella vostra vita (logicamente in età adolescenziale), vi sarà capitato di dover svolgere come compito in classe, o come compito a casa, o ancora come compito per le vacanze, un tema sul mestiere che vorreste fare da grandi?!...
Elementari e Medie

Come scrivere un buon tema in poche mosse

Nel corso degli anni scolastici, accade frequentemente di dover scrivere diversi temi. Qualche esempio di argomento da affrontare riguarda l'attualità, le situazioni personali o i pensieri su un determinato accaduto. Scrivere un buon tema scorrevole,...
Elementari e Medie

Come favorire l'inserimento di un nuovo alunno in una scuola

Non è facile per gli educatori favorire l'inserimento di un nuovo alunno in una scuola, al di là che lo studente (o la studentessa) sia italiano o straniero. Molto spesso la lingua risulta un problema, ma d'altra parte la curiosità per il "nuovo" aiuta...
Elementari e Medie

Cos'è un pdp e come compilarlo

Il pdp è un piano didattico personalizzato, da compilare nel caso in cui la situazione preveda, per lo studente interessato, un percorso didattico che tenga conto di determinate esigenze. I casi nei quali lo si compila sono molteplici, tra i quali i...
Elementari e Medie

Come proporre un progetto nelle scuole primarie

Quando si deve proporre un progetto nelle scuole primarie è fondamentale descriverlo nel miglior modo possibile per avere la possibilità che venga approvato. In questo tutorial vengono dati alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come...
Elementari e Medie

Come osservare la trasformazione di un bruco in farfalla

All'interno della presente guida andremo a parlare di animali. Nello specifico, come avrete potuto cogliere dalla lettura del titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come osservare la trasformazione di un bruco in farfalla.Gli insetti...
Elementari e Medie

Come Fare Osservare Ai Bambini Clorofilla E Amido

La clorofilla è un pigmento verde presente in quasi tutte le piante, nelle alghe e in alcuni batteri, che ha lo scopo di assorbire la luce necessaria alla sintesi dei carboidrati, che avviene a partire dall'acqua e dall'anidride carbonica (fotosintesi...
Elementari e Medie

Come Osservare La Composizione Dell'Acqua

L'acqua è uno degli elementi chimici più diffusi in tutta il nostro globo terrestre. Esso è unito fisicamente da due atomi di idrogeno ed uno di ossigeno. L'idrogeno è l'elemento chimico più diffuso in tutto l'universo. Difatti è presente addirittura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.