Come fare un progetto didattico

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In un contesto educativo, ogni qual volta si persegue il benessere della collettività, è necessario impostare un disegno progettuale, tramite il quale basarsi per sviluppare una serie di atti diretti al miglioramento oppure a sostenere una precisa circostanza. I progetti didattici sono caratterizzati in modo imprescindibile da tre caratteristiche: l'adeguatezza, la coerenza e la fattibilità. Alla fine del percorso intrapreso tramite un progetto didattico, bisognerà usare dei mezzi atti a verificarne ed a valutarne l'esito. Attraverso i passi della presente guida, che si propone in tal senso in modo chiaro e trasparente, vedremo come fare un progetto didattico di sicuro successo.

27

Occorrente

  • Spirito organizzativo, entusiasmo e volontà.
37

Come già accennato nell'introduzione, lo scopo finale del progetto formativo è di basilare importanza. Non appena si decide di elaborarne uno nuovo, bisognerà stilarne immediatamente il titolo, che dovrà indicare cosa serve per il suo contenuto e per i suoi obiettivi. Successivamente bisognerà scegliere e indicare il luogo dove verrà realizzato il progetto. Un altro punto importante da segnalare è il soggetto che propone e promuove il progetto. Inoltre bisognerà indicarne la durata, ovvero si dovrà segnalare in quanto tempo esso dovrà essere realizzato, esprimendo il suddetto periodo in termini di mesi o anni. Infine dovrà esserci una breve descrizione del progetto stesso, attraverso la quale manifestare l'idea di sviluppo esistente alla base del progetto. Tale descrizione deve essere completa di tutte le informazioni ritenute importanti: obiettivi, benefici, attività, risultati.

47

Non appena avrete programmato e precisato bene questi cinque punti dovrete ovviamente riflettere sull'impostazione iniziale, cercando di comprendere esattamente la situazione del target prescelto. Considerate anche se il progetto è rivolto ad un singolo soggetto oppure all'intero gruppo classe. Naturalmente, nel secondo caso, dovrete progettare lo studio in modo tale che esso abbia una ricaduta e un'efficacia più ampia, affinché tutto il gruppo ne possa beneficiare.

Continua la lettura
57

Sulla base del target prescelto potrete formulare degli obiettivi da raggiungere differenti. Questi precisi obiettivi devono infatti essere strettamente relazionati con la situazione di partenza reale. Quindi è importante tenere in considerazione tutte le possibili variabili. Tuttavia, nonostante bisogna sempre guardare al gruppo, nel caso di progetti rivolti a più di un individuo, non bisogna mai dimenticare che è importante porre attenzione alla sfera personale del singolo. Infatti, perché il progetto funzioni e faccia raggiungere i risultati sperati, deve essere il più possibile personalizzato e costruito su misura per ogni soggetto. Quindi obiettivi validi per tutti, ma metodologie personalizzate. In ultimo uno dei dati più importanti da tenere in considerazione è quello del tempo che si ha disposizione. Proprio a partire da questo dato, potrete formulare delle ipotesi di progetto. Naturalmente a tempi diversi corrispondono attività più o meno intensive.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non dimenticate mai che avete fare con individui e non numeri.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Le caratteristiche del metodo Montessori

Maria Montessori fu una scienziata, pedagogista ed educatrice. Sviluppò un metodo educativo che porta il suo nome. Il metodo Montessori è tuttora in uso in oltre 20000 scuole di tutto il mondo. Accompagna i bambini dalla loro nascita fino al compimento...
Università e Master

Come preparare l'esame di biologia molecolare

Ogni esame richiede una preparazione molto approfondita per conoscere nel dettaglio tutte le sfumature che quella determinata materia contiene. Quello della biologia poi è un campo assai vasto e difficile, che richiede molta pazienza e molta pratica....
Lingue

Come scegliere un corso di conversazione inglese

La lingua inglese, è diventata, in ambito internazionale e nazionale uno strumento di utile supporto, sia a livello comunicativo, sociale, che a livello didattico e lavorativo. Arrivata a classificarsi terza fra le lingue più parlate al mondo, essa...
Università e Master

Come superare l'esame di oftalmologia

Se frequenti gli ultimi anni della facoltà di Medicina e Chirurgia, sicuramente ti imbatterai presto nell'esame di Oftalmologia. Si tratta di un esame piuttosto specialistico rispetto agli altri di clinica in quanto l'occhio, a differenza degli altri...
Università e Master

Università on line: come evitare le truffe

Conseguire una laurea non è certamente cosa semplice. Sono consapevoli di questo tutti coloro che hanno frequentato le università e sono riusciti a raggiungere l'obiettivo prefissato. Oggi, inoltre, grazie all'enorme evoluzione di Internet, esistono...
Superiori

Come Trasferirsi Da Una Scuola Pubblica Ad Una Privata

Scuole pubbliche o Scuole private? Il dibattito è acceso da anni e non accenna a scemare, anzi. Con il moltiplicarsi delle possibilità di scelta tra le offerte nel mondo del Privato aumentano i genitori che si pongono legittimamente questa domanda,...
Maturità

Come funzionano gli esami di maturitá

Il vecchio esame di maturità è stato definitivamente messo da parte per lasciare il posto al nuovo esame di Stato. Anche se molti continuano a chiamarlo "maturità", questo esame non si configura più con questo nome, perché non viene più giudicato...
Elementari e Medie

Come valutare un alunno con disabilità

La disabilità è ormai un fattore costante tra i banchi di scuola. In sempre più classi sono presenti uno o più alunni disabili (o diversamente abili). Il che non rappresenta assolutamente un problema di alcun tipo. Bisogna considerare alcuni punti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.