Come Fare Un Immunocitochimica Indiretta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La reazione di immunocitochimica (ICC) permette di localizzare sostanze nelle cellule e nei tessuti mediante reazioni tra antigeni e anticorpi opportunamente marcati; grazie alle proprietà di determinati reagenti si formeranno prodotti di reazione colorati e visibili al microscopio ottico. Con questa tecnica ti illustrerò i passi fondamentali su come fare quella indiretta e alcuni accorgimenti da eseguire per ottenere un'ottima resa di reazione.

27

Per prima cosa devi sparaffinare i vetrini. Poiché è possibile che l'anticorpo che adopererai non riesca a raggiungere l'antigene che cerchi, perché gli epitopi, cioè i siti di legame, sono bloccati da altre molecole, oppure nascosti dalla loro conformazione, devi procedere quindi con lo smascheramento antigenico. Se sai che la proteina che stai cercando ha i siti di legame bloccati da altre molecole, cerca di aumentare la permeabilità del campione all'anticorpo, adoperando dei detergenti come il triton X o soluzioni acide di HCl.

37

Nel caso in cui la proteina che stai cercando ha i siti nascosti dalla sua struttura tridimensionale, puoi effettuare un trattamento termico, utilizzando delle soluzioni tampone come citrato 0,01 M pH 5. Puoi utilizzare un comune forno a microonde purché dotato di piatto girevole. Metti i preparati nelle vaschette portavetrino (non metalliche), e ricopri i vetrini con la soluzione tampone. Riscalda i vetrini con potenza compresa tra 350 W e 750 W in 1-4 cicli da 5 minuti (tempo totale 5-20minuti). Lascia raffreddare i vetrini a temperatura ambiente per 20 minuti, e poi lavali in PB a pH 7.4. In alternativa al forno al microonde puoi adoperare una stufa a bagnomaria a 95°C, anche in questo caso fai 5 cicli da 5 minuti ciascuno.

Continua la lettura
47

Asciuga i vetrini con carta assorbente, prestando sempre molta attenzione a non intaccare l'integrità delle sezioni. Prepara una cameretta umida, dove metterai i vetrini a incubare negli step successivi. Puoi prendere semplicemente una scatola portavetrini e rivestirla di carta inumidita, lasciala sempre chiusa al fine di creare un ambiente sufficientemente umido. Cerchia le fette con la pap-pen, una penna idrofobca che ti permetterà di delimitare le sezioni. Questa operazione ti consentirà di circoscrivere l'area del preparato evitando la diffusione dei reagenti in aree vuote con risparmio sulla quantità di reagenti utilizzati. Ora procedi ad inibire gli enzimi endogeni. Infatti gli enzimi più comunemente adoperati per le colorazioni immunocitochimiche sono già presenti normalmente nelle cellule e questo può comportarti una riduzione della specificità della reazione.

57

Quando utilizzi come enzima la perossidasi, incuba i campioni in acqua ossigenata allo 0,03% per 5 minuti. Procedi poi operando 3 lavaggi in PB di 5 minuti ciascuno. A questo punto incuba i campioni per 30 minuti con un siero immune (dell'animale nel quale è stato prodotto l'anticorpo secondario), per mascherare eventuali siti antigenici che potrebbero essere riconosciuti in modo aspecifico dall'anticorpo secondario. Dopo questo passaggio non effettuare nessun lavaggio. Ora puoi procedere incubando le sezioni con l'anticorpo primario diluito in PB e diretto contro la proteina di tuo interesse. Lascia i vetrini a 4°C, oppure se hai fretta, mettili in una stufa a 37°C per tre ore.

67

A questo punto fai 3 lavaggi con PB ognuno di 5 minuti per eliminare l'anticorpo primario in eccesso, e incuba per un'ora con l'anticorpo secondario opportunamente marcato, e che sarà in grado di riconoscere l'anticorpo primario. Se l'anticorpo primario è un'immunoglobulina (Ig) di topo, il secondario sarà un anti-Ig di topo. A questo punto non ti resta che evidenziare il legame avvenuto tra antigene e anticorpo. Se l'anticorpo secondario è marcato con biotina puoi utilizzare il metodo ABC complex, cioè avidina-biotina perossidasi e diamminobenzidina (DAB). Per visualizzare l'avvenuta reazione, aggiungi al vetrino una soluzione contenente acqua ossigenata (3%) che è un substrato della perossidasi, e diamminobenzidina che è un cromogeno e produce un precipitato marrone.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere attentamente la guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Trasferire Le Proteine Dal Gel Alla Membrana Di Nitrocellulosa

Il western blot è una tecnica biochimica che permette di identificare una determinata proteina in una miscela di proteine, mediante il riconoscimento da parte di anticorpi specifici. Nello specifico, per facilitare il riconoscimento, la miscela di proteine...
Università e Master

Come fare un western blot

Il "western blot", conosciuto anche come processo di immunorivelazione, è una tecnica immunochimica mediante la quale è possibile eseguire l'identificazione della presenza di determinate proteine all'interno di una miscela; questa verifica avviene tramite...
Università e Master

Come Effettuare Una Colorazione Istologica Emallume-eosina

La colorazione emallume-eosina è una colorazione di base, molto semplice e molto adoperata in istologia che colora selettivamente il nucleo e il citoplasma delle cellule. In questa guida ti illustro i passi di questa tecnica e come procedere per evitare...
Superiori

Come Sperimentare La Conducibilità Di Una Soluzione Elettrolitica

Questo esperimento serve per determinare la relazione che esiste tra una concentrazione di soluzione elettrolitica e l'intensità della corrente elettrica che la attraversa. Questo esperimento è estremamente semplice ed efficace e non necessita di apparecchiature...
Università e Master

Come Chiudere Un Vetrino Di Sezioni Istologiche

L'istologia studia la morfologia dei tessuti, e le cellule che li compongono, sia da un punto di vista morfologico sia funzionale. Strumento essenziale per l'istologia è il microscopio, che permette l'osservazione diretta dei tessuti che si vogliono...
Università e Master

Come Effettuare La Riduzione Di Aldeidi E Chetoni

Le aldeidi sono dei composti organici speciali in grado di introdurre, nella loro struttura, il gruppo funzionale formile. Quest'ultimo costituisce semplicemente l'acile dell'acido formico. I seguenti composti organici vengono solitamente creati in natura...
Università e Master

Come Affettare Al Microtomo Un Campione Di Tessuto Incluso In Paraffina

Perché un tessuto possa essere osservato al microscopio ottico deve essere sufficientemente sottile da permettere alla luce di attraversarlo. Per questo motivo, prima dell'esame microscopico, i tessuti vengono sempre suddivisi in sezioni sottilissime,...
Lingue

Inglese: discorso diretto e indiretto

Il discorso diretto e il discorso indiretto sono i due modi in cui può essere riportata una conversazione. Il discorso diretto, usato di solito nelle narrazioni, riporta le parole tra virgolette così come vengono esposte dall'interlocutore. Quello indiretto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.