Come fare un esame spettrofotometrico dell'olio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

L'esame spettrofotometrico dell'olio è un test molto importante in quanto serve per verificare l'assorbanza delle lunghezze d'onda in modo da poter sapere se le sostanze chimiche presenti all'interno rientrano nei parametri stabiliti per legge in termini di raffinazione. A tale proposito, ecco una guida con le istruzioni su come fare un esame spettrofotometrico dell'olio.

24

La spettrofotometria è dunque un metodo per misurare la quantità di una sostanza chimica assorbe luce misurandone l'intensità con un fascio di luce passa attraverso la soluzione campione. Il principio base è che ogni composto assorbe o trasmette la luce in un determinato intervallo di lunghezza d'onda. Questa misurazione può essere utilizzata quindi anche per misurare la quantità di una sostanza chimica presente nell'olio e quindi consentirci di sapere se è commestibile. La spettrofotometria è uno dei metodi più utili di analisi quantitativa in vari campi ed oltre che in chimica si usa anche in fisica, biochimica, e per applicazioni cliniche.

34

Premesso ciò, per cominciare, dopo che ci siamo procurati gli appositi strumenti, mettiamo subito in funzione lo spettrofotometro seguendo le istruzioni del manuale allegato. Adesso iniziamo a mettere in una provetta tarata la quantitá 1:1 dell'olio da esaminare aggiungendo in parti uguali dell'esano. Continuando, procediamo a disinserire la cuvetta del campione, e a sciacquarla accuratamente e ripetutamente con la soluzione dell'olio misto ad esano. A questo punto, riempiamo del tutto completamente la cuvetta e la puliamo a fondo, dopodiché ci documentiamo sui valori di assorbanza alle lunghezze d'onda di 420 e 453 nanometri, nm. In merito è importante sottolineare che gli oli di semi destinati al consumo alimentare devono essere necessariamente privi di sostanze coloranti.

Continua la lettura
44

È necessario inoltre effettuare la decolorazione dagli oli di semi di pigmenti eventualmente presenti, al punto tale che gli assorbimenti spettrofotometrici alle lunghezze d'onda di 420 e 453 nm, corrispondenti rispettivamente ai massimi di assorbimento della clorofilla e del beta-carotene, non superino i valori di 0,2 e di 0,1. Tali valori sono quelli misurati sull'olio diluito con egual volume di esano, in vaschette da 1 centimetro, con riferimento all'esano. Una volta fatto ció, l'esame spettrofotometro è da considerarsi concluso e l'olio quindi è pronto all'utilizzo per gli usi destinati in in quanto rientra nei parametri stabiliti dalle normative vigenti in tema di sicurezza alimentare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Dosaggio Del Dna Con Metodo Colorimetrico

Il dosaggio del Dna è un passo importante dell'analisi scientifica, perché permette di specificare la quantità di materiale genetico estratto da una determinata cellula. Attraverso questo metodo, potremo capire come fare per calcolare la sua concentrazione...
Superiori

Come calcolare la concentrazione utilizzando l'assorbanza

L’ assorbanza è una grandezza appartenente al campo della spettroscopia, la branca che studia i fenomeni legati allo spettro. Lo spettro consiste nella quantità di intensità luminosa. Questo muta in relazione all’energia delle particelle, alla...
Superiori

I gruppi funzionali in chimica

Le sostanze organiche si contano ormai a milioni, e ogni anno se ne scoprono in natura o se ne sintetizzano in laboratorio parecchie migliaia. Queste cifre immense potrebbero far nascere il dubbio che, chi si accinge a conoscere una materia del genere,...
Università e Master

Come determinare il calcio negli alimenti

Nella seguente semplice e rapida guida, vi parleremo di un argomento che potrebbe risultarvi molto interessante e cioè la procedura da seguire attentamente per determinare il quantitativo di calcio presente negli alimenti oppure nelle bevande (come,...
Superiori

Come Attribuire Il Nome Iupac Agli Alcani

La chimica è una materia che se studiata in maniera giusta non è poi così complicata come sembra; basta seguire pochissime e semplicissime regole per risolvere parecchi quesiti che vengono posti. Naturalmente è basilare dover conoscere gli elementi,...
Università e Master

Come eseguire una reazione sn1

La chimica è una materia affascinante e piena di sorprese, ma anche molto difficile da studiare ed apprendere. Non sono molti infatti, i giovani che decidono di intraprenderne lo studio, e pochi sono quelli, che una volta iniziati, decidono di portarli...
Università e Master

Come misurare la lunghezza d'onda della luce

In questo articolo abbiamo deciso di parlare di un argomento alquanto legato alla fisica e non solo. Sará un modo per aiutare i nostri lettori che sono alle prese con questo genere di discorso, in maniera tale da poterlo approfondire meglio e nei minimi...
Università e Master

Come Sintetizzare Il M-nitrobenzoato Di Metile

La chimica è una delle materie più importanti per tutti coloro che decidono di intraprendere un percorso di studi scientifici, in particolare per gli studenti che frequentano l'istituto tecnico industriale oppure il liceo scientifico. Il M-nitrobenzoato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.