Come fare un'adizione di HBr ad un alchene in presenza di perossidi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se avete bisogno di un aiuto con la chimica organica, questa guida fa sicuramente al caso vostro. In questa guida vedremo Un'adizione di HBr (ovvero di acido bromidrico, che come voi ben saprete è un acido forte che si dissocia completamente) ad un alchene. Un alchene è quell'idrocarburo organico (lineare e non) che possiede un doppio legame Carbonio-Carbonio, ovvero una insaturazione. Dunque, in questa guida vedremo come (in presenza di perossidi) è possibile un'addizione di questo acido HBr ad una molecola generica di alchene. Mettiamoci al lavoro!

24

Come voi lettori già saprete, l'HBr può sommarsi agli alcheni con una reazione ionica, ovvero senza la formazione di radicali: questa reazione può avvenire in condizioni standard, ed in tale caso segue la regola di Markovnikov che riguarda l'addizione di idrogeno e di bromo ai due carboni che compongono il doppio legame (per tale regola, l'idrogeno lega al carbonio che è meno sostituito, cioè che presenta più idrogeni di tutti). Eppure c'è una seconda reazione, che avviene in assenza di luce ed a temperatura ambiente: si tratta dell'addizione radicalica di HBr agli alcheni. Questa reazione necessita di alcune condizioni precise, quali la presenza di perossidi, di una fonte di luce oppure di calore e avviene con una orientazione anti-Markovnikov.

34

La reazione è particolare perché porta alla formazione di un radicale carbonioso che è estremamente instabile: questo radicale va a rompere il legame covalente che si trova tra l'atomo di Bromo e l'atomo di Idrogeno dell'acido bromidrico. È l'alogeno -cioè il Bromo- che attacca il carbonio meno sostituito; di conseguenza, il carbonio con meno idrogeni lega all'idrogeno. Questo è l'opposto di quello che avviene in una reazione elettrofila, dove il nucleofilo (l'idrogeno) lega al carbonio con più idrogeni, poiché più carico negativamente. Questo è possibile solamente grazie alla presenza dei perossidi nella soluzione di reazione.

Continua la lettura
44

Come potete osservare dall'immagine, dunque, il risultato della reazione è completamente diverso. In presenza di perossidi dunque la formazione dei radicali è esaltata, e questo comporta una formazione di prodotto sostituito (un bromo-alcano) anti-Markovnikov. Un'altra considerazione importante della quale dovete tenere conto è che questa reazione è possibile solo utilizzando acido bromidrico: l'acido cloridrico e l'acido iodidrico, infatti, non permettono questa particolare sostituzione radicalica su una molecola di alchene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come ottenere una aloidrina da un alchene

Ottenere una aloidrina da un alchene è un argomento che appartiene alla chimica organica. Tale disciplina presenta numerosissime reazioni che generano migliaia di reagenti. Questi sviluppano i prodotti finali. Addizionando una molecola di alogeno ad...
Università e Master

Appunti di chimica: idroborazione di un alchene

L'idroborazione di un alchene è una reazione della chimica organica molto importante in quanto consente l'idratazione di un doppio legame olefinico con regiochimica anti-Markovnikov. La reazione, per ottenere i prodotti finali viene poi seguita da una...
Università e Master

Appunti di chimica: alogenazione di un alchene

Nella seguente dettagliata e complessa guida che troverete esposta nei passaggi successivi, cercherò di spiegarvi bene, grazie ai miei appunti di chimica, come funziona esattamente il meccanismo di alogenazione di un alchene. Precisamente, si tratta...
Università e Master

Appunti di chimica: idratazione degli alcheni

In questa guida andremo ad esaminare un argomento abbastanza difficile da comprendere ed leggermente ostico. Tratteremo, infatti, di alcuni appunti fondamentali di chimica, sperando di essere di supporto a tutti gli studenti di chimica. Nel dettaglio,...
Università e Master

Come Eseguire La Ciclopropanazione Di Un Alchene

La chimica è una materia che ci offre degli spettacoli davvero emozionanti. L'interazione tra le diverse sostanze presenti in natura vanno a creare dei meccanismi complessi quanto affascinanti. Tra le varie reazioni chimiche, ne troviamo una molto particolare...
Università e Master

Come trasformare un alchene in un alcano

Quando si studia molto spesso ci si possono presentare diverse problematiche e criticità che ci possono in un certo qual modo rallentare nel nostro percorso di apprendimento di una determinata materia o di uno specifico argomento i particolare. Bisogna...
Superiori

Come convertire un alcano in un alchene

Quando si studia chimica organica alle scuole superiori e all'università, un argomento piuttosto importante da trattare nel programma è quello relativo ai composti organici.Tra questi, troviamo gli idrocarburi, ovvero composti che uniscono tra loro...
Università e Master

Come Fare Una Idratazione Acido Catalizzata Di Un Alchene

In questa guida andrete a capire come fare una idratazione acido catalizzata di un alchene. Per l'appunto si tratta di una reazione chimica. E come in tutte le reazioni chimiche si ha uno scambio di energie chimiche. Pertanto ci sono scambi di elettroni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.