Come fare le sottrazioni con l'abaco

Tramite: O2O 20/11/2014
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'abaco è è molto diffuso nelle scuole elementari dove viene usato per raggruppare, contare, numerare, comporre, scomporre ed in seguito per eseguire calcoli quali: sottrazioni e addizioni, ma anche moltiplicazioni e divisioni, viste rispettivamente come addizioni e sottrazioni ripetute, ma chiaramente più complesse. Questo perché questo strumento agevola moltissimo l'attività didattica, sostenendo l'apprendimento e chiarendo i concetti. Del resto, l'abaco è sempre stato utilizzato per eseguire calcoli, anche se non sempre i numeri venivano scritti in sistemi di notazione posizionale (basti guardare ad esempio il caso dei numeri romani). In commercio si trovano abachi di tanti tipi, dai più semplici ai più sofisticati. Tipicamente, comunque, ogni abaco è costituito da una base, da alcune asticelle e da palline di diverso colore, da inserirsi nelle asticelle. Ogni asticella dell'abaco rappresenta una posizione numerica ben definita. La prima asticella, a destra per chi guarda, è quella delle unità semplici; la seconda è quella che dà il nome alla base, nello specifico, quella delle decine in base dieci, delle cinquine in base cinque, delle terzine in base tre, ecc.; la terza è quella delle centinaia in base dieci, ma più in generale, è quella che rappresenta la base elevata al quadrato; la quarta è quella che rappresenta il valore della base elevata al cubo (migliaia nel caso della base dieci) e così via. Lo zero non figura, o meglio. È rappresentato dall'assenza di palline su una asticella.  

27

Occorrente

  • Abaco in plastica
  • Matita blu e matita rossa
  • Lavagna
  • Quadernone a quadretti
37

Per avviare gli alunni al calcolo delle sottrazioni, prendete in considerazione un abaco in plastica. Cominciate inserendo, nelle apposite aste delle unità e delle decine, un numero a due cifre, ad esempio 15, partendo sempre dalle unità.
Chiedete loro di contare gli anelli e di indovinare quale numero sia. Fate osservare come entrambi i valori siano su posizioni diverse e perfettamente incolonnate.
Questo aiuterà poi, al momento della rappresentazione grafica sul quaderno, a incolonnare correttamente le cifre in base al loro valore posizionale.

47

Proseguite, sempre mostrando l'abaco, chiedendo cosa accade se si tolgono 3 unità, e risolvere questa operazione. Alcuni risponderanno facendo un veloce calcolo mentale, mentre altri conteranno direttamente gli anelli rimasti. A questa età è normale rilevare un diverso livello di capacità di simbolizzazione, non tutti sono ancora in grado di astrarre, e il concetto stesso di numero è molto astratto.
Fate osservare che, operando con i numeri, il calcolo da fare è 15-3=12.

Continua la lettura
57

Continuate l'esercitazione, riportando altri esempi, utilizzando sempre il termine "togliere", magari chiamando i bambini stessi a giocare con l'abaco. Quando siete sicuri che tutti abbiano capito che sottrarre vuole dire togliere e contare ciò che resta, successivamente passate a fissare la nozione, rappresentando graficamente l'operazione alla lavagna. Accanto a ogni disegno dell'abaco scrivete l'operazione in riga, mantenendo sempre due colori diversi, il blu per le unità e il rosso per le decine.
Ripetete sempre che si comincia dalle unità.

67

A questo punto assegnate alcune sottrazioni senza cambio e a due cifre e invitate i bambini stessi a raffigurarli, dapprima con il disegno e poi con i numeri. All'inizio molti arriveranno ai risultati contando direttamente gli anelli che restano, poi, piano piano, perverranno autonomamente ad effettuare l'operazione mentalmente.
Il sussidio didattico sarà estremamente utile per aiutare i piccoli a rappresentare l'operazione in colonna, poiché esso stesso rappresenta benissimo l'incolonnamento; l'unica differenza è che, mentre su questo sono disposti dei piccoli dadi o anelli, nella tabella a due colonne che disegneranno sul quaderno vi saranno i numeri.
Il passaggio dal concreto all'astratto è sicuramente avvenuto con successo, saranno bastate due settimane per fissare bene le conoscenze.  

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Spiegando le nozioni principali nella maniera più semplice possibile
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come usare l'abaco

L'abaco è sicuramente uno degli strumenti matematici più antichi al mondo, in quanto si tratta di un modello base di calcolatore. Se ne possono avere di due tipi: l'abaco cinese e l'abaco europeo. Un abaco di tipo cinese è costituito da una cornice...
Elementari e Medie

Come spiegare le sottrazioni in colonna

A partire dalla scuola primaria i bambini iniziano ad imparare ad eseguire le sottrazioni in colonna. Non è esattamente un procedimento semplice da spiegare ai più piccoli: mentre è facile capire come si fa ad aggiungere ad una certa quantità un'altra,...
Elementari e Medie

Come fare le addizioni sull'abaco

I bambini, nella prima classe della scuola primaria, quando iniziano ad eseguire le prime addizioni di matematica sono soliti servirsi della linea dei numeri o dell'abaco. Quest'ultimo strumento viene rappresentato sui quaderni a quadrettoni attraverso...
Elementari e Medie

Come fare le addizioni con l'abaco

Molti alunni considerano la scuola un luogo noioso dove vengono affrontati talvolta argomenti che ritengono inutili. Ad esempio, un gran numero di studenti considerano futile analizzare qualche nozione di geografia, chimica, fisica o matematica. Questo...
Elementari e Medie

Come spiegare il centinaio

In seconda elementare la matematica diventa più complessa. Oltre alle unità ed alle decine, si aggiunge anche il centinaio. Spiegare il concetto è relativamente facile. Tuttavia, alcuni strumenti come l'abaco, la linea dei numeri ed i blocchi multibase...
Elementari e Medie

Come Sapere Se Un Numero è Divisibile Per Due

A partire dalle scuole dell'infanzia fino ad arrivare all'università e alla vita quotidiana (compreso il lavoro, le piccole mansioni domestiche, fare la spesa e comprare ciò che ci piace) ci hanno abituato a imparare mnemonicamente quali sono i criteri...
Elementari e Medie

Come spiegare le addizioni in colonna

Imparare l'aritmetica è un passo fondamentale nell'istruzione per i ragazzi, specie per quelli che frequentano ancora le scuole primarie. La comprensione di regole ed algoritmi, sebbene semplicissime col senno di poi, però è molto complicato per essi,...
Elementari e Medie

Come svolgere una divisione con il metodo anglosassone

Questa guida vi permetterà di svolgere e quindi risolvere le divisioni con un metodo decisamente più semplice e più veloce di quello italiano, il metodo anglosassone, utilizzato in tutti i paesi del Commonwealth, del Canada e degli Stati Uniti d'America....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.