Come fare le moltiplicazioni con un abaco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La matematica è una materia importantissima ed occorre che venga studiata bene sin dai primi anni di scuola. Infatti, imparare a familiarizzare con i numeri comporta un bel vantaggio per il futuro, quando si dovrà affrontare lo studio di aritmetica e geometria. Le moltiplicazioni sono poi fondamentali, bisogna impararne bene i meccanismi per essere reattivi e pronti davanti ad un qualsiasi calcolo. Uno dei primi strumenti utilizzati per eseguire questi ultimi, non è la calcolatrice bensì l'abaco, uno speciale pallottoliere che vide i natali in Cina, nel lontano 2000 a. C.. In genere, questo oggetto viene impiegato per risolvere addizioni e sottrazioni, ma, volendo, lo si può utilizzare anche per le moltiplicazioni. La seguente guida si propone appunto di spiegarvi come fare le moltiplicazioni con un abaco.

26

Occorrente

  • Abaco, lavagna, gessetti.
36

Inserire i dati

L'abaco, come già accennato, è simile al classico pallottoliere ma suddiviso in due settori tramite una base. In questo specifico caso, l'oggetto prende il nome di "Suanpan" e si caratterizza per la presenza di numerose aste poste parallelamente le une rispetto alle altre, sulle quali sono impilati diversi anelli. Ipotizziamo di voler moltiplicare 5 x 3, bisognerà iniziare inserendo i dati del problema nello strumento. Partendo da sinistra e procedendo verso destra, fate scorrere tre anelli su 5 aste diverse. 5 x 3, infatti, significa che l'unità composta da 3 elementi, è ripetuta 5 volte.

46

Partire dalla tecnica dell'addizione

Per eseguire le moltiplicazioni più semplici, basterà procedere come lo si fa per l'addizione. Volete moltiplicare 2 x 2? Prendete due anelli sulla prima asta, altri due sulla seconda e sommateli: 2 x 2 fa infatti 4. E se invece volessimo risolvere il calcolo dell'esempio precedente? Allora basterà sommare i 3 grani di ogni singola colonna, ottenendo appunto 15. L'uso di questa tecnica aiuta moltissimo i bambini poiché antepone la comprensione del metodo al classico "imparare a memoria". Il discorso diventa più articolato solo se consideriamo le tabelline dell'8 o del 9, per cui gli anelli o i grani presenti sull'abaco potrebbero non bastare.

Continua la lettura
56

Eseguire calcoli complessi suddividendo in decine ed unità

Se si volesse utilizzare l'abaco per l'esecuzione di moltiplicazioni complesse, allora il percorso va iniziato sul pallottoliere ma in seguito rappresentato su altro supporto (lavagna, quaderno). Se ad esempio volessimo moltiplicare 25 x 3, allora la prima operazione da eseguire sarebbe quella di formare i numeri 2 e 5 sull'abaco, ovvero 2 grani sull'asse delle decine e 5 sull'asse delle unità. Dato che il moltiplicatore è 3, allora bisogna ripetere tre volte i 5 grani dell'unità e tre volte i 2 grani delle decine. Alla fine, vanno contati i grani dell'unità, tenendo conto che ogni volta che si superano le unità, bisogna fare un cambio con la pallina delle decine. Questo procedimento potrebbe risultare un po' troppo complesso per i bambini, quindi il consiglio è quello di riportare sulla lavagna le operazioni che andrete ad effettuare.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cominciate a spiegare ai bambini le addizioni e le sottrazioni e poi passate alle moltiplicazioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come usare l'abaco

L'abaco è sicuramente uno degli strumenti matematici più antichi al mondo, in quanto si tratta di un modello base di calcolatore. Se ne possono avere di due tipi: l'abaco cinese e l'abaco europeo. Un abaco di tipo cinese è costituito da una cornice...
Elementari e Medie

Come fare le addizioni sull'abaco

I bambini, nella prima classe della scuola primaria, quando iniziano ad eseguire le prime addizioni di matematica sono soliti servirsi della linea dei numeri o dell'abaco. Quest'ultimo strumento viene rappresentato sui quaderni a quadrettoni attraverso...
Elementari e Medie

Come spiegare le moltiplicazioni con le virgole

I primi problemi con la matematica nascono alle elementari quando si introducono i numeri decimali. I numeri decimali sono molto simili ai numeri interi, ma la presenza delle virgole crea non pochi problemi ai bambini. Ecco che quindi è compito dei genitori,...
Elementari e Medie

Come fare le addizioni con l'abaco

L'abaco è uno dei primi strumenti che avvicina il bambino al mondo della matematica, utilizzato nelle scuole primarie, per imparare divertendosi. Può assumere svariate forme (orizzontale o verticale) e materiali (di legno, di plastica, ma anche più...
Elementari e Medie

Come svolgere le moltiplicazioni e divisioni per 10, 100, 1000

Difficoltà a svolgere in modo rapido moltiplicazioni e divisioni per 10, 100, 1000? Volete aiutare i vostri ragazzi a fare i compiti di scuola? La soluzione è all'interno di questa guida: queste operazioni, che si trovano spesso nei libri di matematica...
Elementari e Medie

Come fare le moltiplicazioni con il metodo russo

Tra le quattro operazioni matematiche ci sono le moltiplicazioni. Si tratta di un'operazioni fondamentale dell'aritmetica che si impara fin dalle elementari. Per svolgere una moltiplicazione esistono diversi metodologie che permettono di arrivare al risultato....
Elementari e Medie

Come spiegare il centinaio

In seconda elementare la matematica diventa più complessa. Oltre alle unità ed alle decine, si aggiunge anche il centinaio. Spiegare il concetto è relativamente facile. Tuttavia, alcuni strumenti come l'abaco, la linea dei numeri ed i blocchi multibase...
Elementari e Medie

Come Sapere Se Un Numero è Divisibile Per Due

A partire dalle scuole dell'infanzia fino ad arrivare all'università e alla vita quotidiana (compreso il lavoro, le piccole mansioni domestiche, fare la spesa e comprare ciò che ci piace) ci hanno abituato a imparare mnemonicamente quali sono i criteri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.