Come fare l'assonometria isometrica di un parallelepipedo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando si parla di assonometria, si intende un metodo che consente di rappresentare graficamente al medesimo tempo, tre facce dello stesso parallelepipedo rettangolo, e per questo viene studiato dalla geometria descrittiva. Si possono individuare tre differenti tipologie di assonometria, che differiscono tra loro a seconda delle riduzioni assonometriche ovvero isometrica, dimetrica e trimetrica. In particolare in questa guida, si spiegherà come fare l'assonometria isometrica di un parallelepipedo, senza troppe difficoltà e passaggi complicati.

26

Occorrente

  • Una coppia di squadre da disegno
  • Foglio bianco
  • Matita
  • Gomma
36

Si parla di assonometria isometrica, quando i tre assi sulla quale viene rappresentata, posseggono la medesima riduzione assonometrica, cioè vanno a formarsi tre angoli tutti uguali. L'assonometria è in grado di dare una visione equilibrata dell'oggetto, come quella di un occhio umano. Ciò vuol dire che ogni faccia del solido sembra deformata, ma non c'è una che prevarica sulle altre, ed anche se vengono viste di lato, conservano le vere misure. Se si vuole fare una rappresentazione di questo genere, è necessario riportare il solido su un sistema composto da tre assi (x, y e z), che hanno il medesimo angolo pari a 120 gradi. Per fare ciò basteranno un foglio bianco, una matita, una gomma ed un paio di squadre usate per il disegno tecnico, una da 30 gradi e l'altra da 45 gradi.

46

Prendere le due squadre ed iniziare tracciando i tre assi che saranno utili a creare il solido. Per prima cosa tracciare una linea come riferimento, a qualche centimetro dalla base del foglio e, mettendo su di essa la squadra da 45 gradi, definire gli assi x ed y usando la squadra da 30 gradi. Nel punto dove si intersecano gli assi x e y, tracciare l'asse z in maniera perpendicolare alla linea di riferimento. A questo punto, riportare sugli assi x ed y le misure della base del parallelepipedo, mentre sull'asse z bisogna individuare l'altezza della figura geometrica. In corrispondenza di quest'ultima, tracciare le parallele ad x ed y, così come le parallele a z che passano per i punti estremi della base del parallelepipedo, componendo in tale maniera l'intera figura.

Continua la lettura
56

Adesso ricalcare la figura geometrica utilizzando una penna a china. Cominciare tracciando gli spigoli a vista mediante delle linee continue, invece per quelli nascosti si dovranno usare delle linee tratteggiate. Quando la china si sarà asciugata, si possono cancellare le linee guida usate in precedenza per fare il disegno del parallelepipedo mediante l'assonometria isometrica.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare una piramide rettangolare in assonometria isometrica

Nei passaggi successivi di questo tutorial ci occuperemo di spiegarvi, in modo molto semplice e veloce, come bisogna procedere per disegnare una piramide rettangolare in assonometria isometrica. Si tratta di un problema che viene spesso posto sia alle...
Superiori

Come disegnare un qudrato in assonometria isometrica

Tra i vari esercizi da svolgere in assonometria isometrica, potremmo trovare quelli legate alle figure. In particolare ci verrà richiesto di disegnare alcune figure dentro queste assi di riferimento. L'assonometria si basa principalmente sull'utilizzo...
Superiori

Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica

L'assonometria è un metodo di rappresentazione grafica della materia che fornisce una visione d'insieme dell'oggetto. Nell'assonometria isometrica, gli assi x ed y sono inclinati entrambi di 30°, ma vedremo in seguito come costruirli con l'uso delle...
Superiori

Come disegnare un parallelepipedo in assonometria cavaliera

Disegnare è un'arte che accomuna moltissime persone, e per essere appresa come si deve bisogna partire dalle basi e via via sperimentare nuove tecniche per poter migliorare. Uno degli elementi basilari da apprendere è quello di saper disegnare ogni...
Superiori

Come disegnare un cilindro in assonometria cavaliera

Come tutti gli appassionati di disegno tecnico sanno bene, affinché la rappresentazione visiva risulti corretta è necessario che tutte le regole del caso vengano applicate rigorosamente. Il cilindro è una figura che può spaventare e apparire complessa...
Superiori

Come disegnare un prisma con base triangolare

Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di spiegarvi come si deve procedere per disegnare un prisma con base triangolare, mediante l'applicazione del metodo di proiezione assonometrica. Il nome di questa tecnica deriva dal greco (iso= uguale e mètron=...
Superiori

Come disegnare un prisma triangolare in assonometria cavaliera

La geometria è un ramo molto vasto della matematica, che tratta lo studio delle figure geometriche, come la trigonometria, in cui vengono studiati gli assi, le figure piane, i segmenti, le rette e le figure solide ovvero quelle tridimensionali. Per poter...
Superiori

Come si disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare

All'interno di questa guida andremo a parlare di disegno prospettico. Nello specifico, ci occuperemo di come disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare. Lo faremo in modo semplice e preciso, in modo tale da offrirvi una guida completa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.