Come Fare La Lettura Metrica Dell'Esametro Latino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nella letteratura latina, ma anche nella poesia e nella satira, la forma metrica più utilizzata è quella dell'esametro: Omero nell'Iliade, Virgilio nelle Georgiche, Esiodo e molti altri autori si sono espressi attraverso l'esametro che è, tra le varie strutture verbali, quella più impegnativa da analizzare.
Tuttavia con un buon approccio alle regole non sarà difficile capire questa forma metrica e imparare rapidamente Come Fare La Lettura Metrica dell'Esametro Latino

27

Occorrente

  • Un buon dizionario di latino
37

Struttura dell'esametro

La parola esametro deriva dal greco ex (sei) metron (piede) e rimanda quindi a una struttura composta di sei dattili: in realtà i dattili sono cinque più un piede finale costituito da due sillabe la prima delle quali è sempre lunga mentre la seconda può essere lunga o breve (l'ultimo piede quindi non è un dattilo ma uno spondeo o trocheo).
La struttura dell'esametro alterna una vocale lunga e due brevi (l'accento cade naturalmente sulla lunga). Al posto delle due brevi è possibile trovare un'unica lunga che non viene accentata in quanto sostituisce le due brevi. Di seguito un esempio: "candida per silvam primaevo flore iuventus" che leggeremo in questo modo: "càndida pèr silvàm, primèvo flòre iuvèntus".

47

Distinzione tra vocali lunghe e brevi

Innanzitutto esistono una serie di regole utili per sapere quali vocali sono lunghe e quali brevi: i dittonghi sono sempre lunghi; una vocale breve, se seguita da due o più consonanti o da una consonante doppia, diventa lunga "per posizione"; "i" e "o" finali sono generalmente lunghe, salvo qualche eccezione; la "u" finale è sempre lunga; le enclitiche ("-que", "-ne", "-ve") sono sempre brevi.

Continua la lettura
57

Distinzione tra sillabe lunghe e brevi

La metrica latina è quantitativa cioè il verso si costituisce quando le parole realizzano una serie ordinata di sillabe brevi o lunghe disposte secondo uno schema.
La letteratura è basata sull'alternanza di sillabe con o senza accento oltre che sul ritmo, quella latina sulla quantità delle vocali ed è importantissimo distinguere tra le lunghe e le brevi. Infatti il numero di sillabe dell'esametro latino dipende proprio da questo. La lettura metrica altera il ritmo della parola: se per esempio leggiamo normalmente "Aenea" con l'accento sulla seconda sillaba in lettura metrica questo può cadere ad esempio sul primo dittongo. Si dice breve una sillaba che contiene una vocale breve, si dice lunga una sillaba che contiene una vocale lunga o un dittongo, si dice ancipite una sillaba che può essere sia breve che lunga. Il vocabolario può esserci molto utile per sapere se nella parola che cerchiamo vi sono vocali lunghe o brevi. Se al di sopra della lettera vi è un trattino la vocale sarà lunga, se vi è una virgoletta arcuata sarà breve.

67

Strutture particolari

Oltre a queste regole dobbiamo conoscere alcuni particolari fenomeni: la "Sinalefe", "l'Aferesi", lo "Iato", la "Sinizesi" e la "Dieresi": Si ha "Sinalefe" quando una sillaba finale terminante in "-m" si fonde con la sillaba successiva (es: "qui numquam amavit diventa qui numquAMavit);
si ha "Aferesi" quando la vocale iniziale di "es" o "est" si fonde con la parola precedente, se questa termina in vocale o "-m" (es: "aratro est diventa aratrEst);
si ha "Iato" quando per motivi metrici non si ha "Sinalefe";
si ha la "Sinizesi" quando vocali che appartengono a due sillabe diverse vengono considerate un'unica sillaba;
si ha "Dieresi" quando due vocali appartenenti a un dittongo vengono considerate separate.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esercitarsi in due o più persone aiuta molto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Individuare Una Dieresi

Individuare una dieresi in un brano non è un'operazione complicata anche se, molto spesso, si confonde il suo vero significato, in quanto viene limitato alla sola particolare accentazione che si ritrova tanto nel francese, quanto nel tedesco. In realtà,...
Superiori

Come dividere in sillabe in latino

Il latino è una lingua antichissima che ancora oggi viene insegnata nelle scuole ad indirizzo classico e, in alcune chiese per celebrare le messe. La lingua precursore del moderno spagnolo, portoghese, francese, rumeno ed ovviamente italiano è tuttavia...
Elementari e Medie

Figure metriche: cosa sono e come usarle

La poesia, l'epica e la prosa sono generi molto apprezzati da chi ha la passione per la letteratura. Una loro peculiarità, dal punto di vista formale, è quella di doversi attenere ad alcune basilari regole, tra le quali: quelle che riguardano la costruzione...
Elementari e Medie

Come individuare la struttura di una metrica

La poesia è tra le forme d'arte più antiche che esistano. Molti sono stati i poeti e gli scrittori che si sono susseguiti durante i secoli e che hanno tramandato le loro opere fino a noi. Ma per comprendere al meglio una poesia, è necessario prima...
Superiori

Elementi di metrica: le rime

Se sei alla ricerca di una breve guida, di semplice e comprensibile lettura, che possa fornirti una rapida indicazione sulla metrica e le rime, eccola a tua disposizione. Questa guida ti offre un facile riassunto sui più importanti elementi di metrica...
Università e Master

Nozioni di metrica francese

In ambito poetico, la metrica consta in un insieme di norme, canonizzate dalla tradizione, che regolano la versificazione. La definizione di "verso" ha assunto nel tempo significati di volta in volta diversi, eppure esso resta l'unità di partenza nella...
Elementari e Medie

Divisione in sillabe: regole ed eccezioni

Nella grammatica italiana uno dei problemi principali, soprattutto alle scuole medie ed elementari, è la sillaba. Infatti esistono regole ben definite non facilmente intuibili, che devo essere categoricamente seguite per far fronte ad eventuali compiti...
Elementari e Medie

Come fare e scrivere la sillabazione in italiano

La lingua italiana non è semplice da imparare e da parlare correttamente. Delle buone basi e un buon professore però potranno certamente aiutare per facilitare la comprensione e l'apprendimento. Una delle prime cose che si imparano per apprendere meglio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.