Come fare l'Erasmus in Germania

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Una delle esperienze migliori che uno studente possa fare è quello di passare un periodo della propria carriera universitaria all'estero. Da anni infatti le università di tutta Europa hanno avviato un progetto che si chiama Erasmus, cioè uno scambio culturale tra studenti di molte università della comunità Europea.
Il progetto Erasmus è quel programma che consente agli studenti europei di trascorrere un periodo di studio o di formazione, che va dai 3 ai 12 mesi, in un paese dell'Unione Europea o in altri paesi che partecipano alla convenzione. Tale periodo di studio è legalmente riconosciuto dalla propria Università e permette di seguire corsi, sostenere esami e servirsi delle strutture disponibili presso una Università straniera, senza pagare a quest'ultima le tasse di iscrizione. Ci sono tante possibilità di scelta, ma di seguito, vogliamo spiegare come fare l'Erasmus in Germania. Forse uno dei paesi più interessanti e ricchi di possibilità interessanti per molti giovani alla ricerca di nuove opportunità.

24

Presentare domanda

Il primo passo da seguire, è presentare domanda per il Bando di Mobilità Erasmus Studio, che viene pubblicato annualmente. Ogni Università partecipante bandisce, ogni anno, un certo numero di posti e ciascun posto è riferito ad uno specifico corso di laurea. L'ufficio competente è l'Ufficio Relazioni Internazionali. Nella domanda dobbiamo specificare l'elenco delle sedi per cui vogliamo concorrere, in ordine di preferenza. Nel nostro caso, conoscere la lingua tedesca faciliterà l'inserimento, ma non costituisce un requisito necessario, a meno che non sia esplicitamente richiesto.

34

Effettuare l'iscrizione​ ai corsi

Alla domanda dobbiamo allegare il piano di studio, chiamato Learning Agreement, in cui indichiamo gli esami o le attività da svolgere nell'Università ospitante. Esso deve essere approvato sia dall'Istituto di appartenenza che dall'Istituto ospitante. In Germania, anche se il Learning Agreement è stato accettato, è necessario iscriversi ai corsi da seguire. Infatti, senza l'iscrizione, che può avvenire via internet o nelle liste appuntate nei dipartimenti, non è possibile seguire i corsi. Soltanto le Vorlesungen, lezioni molto simili a quelle tenute in Italia, sono pubbliche. Le Vorlesungen utilizzano lucidi e dispense, proprio per questo gli appunti non sono fondamentali come in Italia.

Continua la lettura
44

Farsi assistere da un tutor

In Germania, come primo passo, è previsto un Orientierungsprogramm di qualche giorno, ossia un programma in cui i Tutor aiutano gli studenti a sbrigare tutte le pratiche burocratiche e durante il quale viene distribuito un opuscolo che contiene tutte le informazioni. Tra i corsi, troviamo i Seminar, fondamentali per capire il sistema universitario tedesco. Essi sono dibattiti che stimolano le capacità critiche degli studenti. I Referate, invece, sono principalmente, lavori di gruppo. Giunti in sede, possiamo rivolgerci all'International Center e alloggiare presso uno studentato, in cui si è molto tutelati. È possibile anche trovare un alloggio privato, in modo semplice e veloce.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come partecipare all'Erasmus

L'ERASMUS è un'esperienza che la maggior parte degli studenti desidera provare durante la propria carriera didattica. Questo programma dà la possibilità ad uno studente universitario europeo di partecipare alle attività didattiche di un altro paese....
Università e Master

Come scrivere una lettera motivazionale Erasmus

L'Erasmus è un programma di mobilità che offre agli studenti la possibilità di ampliare il loro curriculum e la loro formazione professionale studiando, lavorando ed effettuando delle esperienze all'estero. Lo stage può essere effettuato con qualsiasi...
Università e Master

Erasmus: dove conviene andare

Fortunatamente ai giorni nostri spostarsi da un paese all'altro non è più così difficile come un tempo. Visitare un altro paese, o andarci addirittura a vivere per lunghi periodi ormai è piuttosto semplice, anche i giovani che non possono viaggiare...
Università e Master

Le migliori città in cui fare l'Erasmus

Finalmente, il momento che molti studenti aspettano con ansia è arrivato, ossia la tanto desiderata partenza per un'università straniera, altresì conosciuto come progetto Erasmus. Ma cosa significa esattamente? Il progetto Erasmus nasce per volere...
Università e Master

5 cose che da sapere prima di partire per l'Erasmus

Sei in partenza per l'Erasmus? Complimenti, ottima scelta! L'Erasmus è uno dei programmi di studio preferiti dai ragazzi, perché permette di soggiornare in un paese estero e fare una vera e propria esperienza formativa e "di vita". Per molti ragazzi...
Università e Master

5 motivi per non andare in Erasmus

L'Erasmus è un'esperienza universitaria che ci permette di passare qualche mese all'estero per studiare. Per accedervi è necessario partecipare ad un bando di concorso che organizza il nostro Ateneo. Solitamente è proprio l'Ateneo a fornire un piccolo...
Università e Master

Come presentare una domanda Erasmus

L'Erasmus è sicuramente un progetto davvero molto interessante per chi decide di andare a studiare all'estero. L'università, infatti, mette in relazione lo studente con l'altra università di riferimento, per studiare e procedere con gli esami all'estero....
Università e Master

5 buoni motivi per partecipare all'Erasmus

L'Erasmus, acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students, è un programma di mobilità studentesca nato nel 1987. Esso permette agli studenti universitari di andare a vivere e studiare all'estero per un periodo che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.