Come fare i compiti a casa più velocemente

Tramite: O2O 05/11/2019
Difficoltà: media
19
Introduzione

Fare i compiti a casa, per molti ragazzi, è un'attività che spesso presenta notevoli difficoltà. I motivi sono dovuti a una cattiva organizzazione e alla mancanza di volontà. Infatti, quando vengono assegnati i compiti dagli insegnanti, scatta subito una forma di confusione da parte dell'alunno. Quindi per evitare questi errori è fondamentale organizzarsi. Trovando un luogo adatto dove potersi concentrare tranquillamente e programmando i compiti da svolgere. I questo modo quando si terminerà il lavoro, si otterranno ottimi risultati. Nella seguente guida indico come fare i compiti a casa più velocemente.

29
Occorrente
  • Libri
  • Appunti
  • Mappe concettuali
  • Camera adeguata
  • Schematizzazioni varie
  • Dizionari
  • Atlante storico
  • Atlante geografico
  • Block notes
  • Penna
  • Spuntino
  • Acqua
39

Trovare un posto tranquillo

Di solito i ragazzi hanno la tendenza a fare i compiti davanti la TV o il computer. Questo atteggiamento, però è del tutto sbagliato, poiché distrae e fa perdere del tutto la concentrazione. Quindi la soluzione più consona è quella di trovare un posto tranquillo dove fare i compiti. In questa maniera diverrà più facile pianificare le lezioni, comprendere le informazioni, i concetti e stabilire se realmente si è raggiunta la giusta preparazione. Una delle fasi più importanti è quella di mettersi comodo, assumendo una posizione corretta. Questi semplici accorgimenti permetteranno di evitare sintomi come mal di testa, affaticamento degli occhi e dolori di schiena. Rendendo più facile l'apprendimento e mantenendo quella serenità che aiuta a reggere lo sforzo dell'attenzione. Le ore più adatte per studiare sono quelle del pomeriggio che partono dalle quindici alle diciannove. Inoltre lo studio deve essere eseguito senza lasciarsi disturbare da problemi o da agenti e esterni, come telefonate e rumori.

49

Organizzare i compiti

Una volta trovato il luogo adatto dove sistemarsi e giunto il momento di organizzare i compiti. Per prima cosa è necessario fare una scaletta, valutando le priorità e riflettendo sullo scopo. Utilizzare uno stile sintetico è il primo passo per capire come riprendere i concetti. Inoltre, se durante le lezioni vengono presi degli appunti, si possono selezionare e utilizzarli come promemoria. Tuttavia se è possibile, compilare con regolarità un piano settimanale delle attività per il tempo libero e lo studio. Le mappe concettuali sono un eccellente sistema per assemblare una notevole quantità di concetti significativi, utili per collegare gli argomenti.

Continua la lettura
59

Svolgere i compiti

A questo punto si possono svolgere i compiti. Si comincia leggendo attentamente i testi, preparandosi ad eseguire le operazioni che vengono richieste. Ovviamente mentre si studia, occorre soffermarsi sui passi che non si comprendono a prima vista. Rileggendoli più volte e accertandosi di avere assimilato i contenuti. Se procedendo nello svolgimento dei compiti, vengono in mente osservazioni personali o dubbi, diverrà utile annotarli subito. Più tardi dopo il ripasso, si possono recuperare le considerazioni più pertinenti e approfondirle. Uno strumento indispensabile in questa fase è il vocabolario di italiano. Quest'ultimo sosterrà nella ricerca dei significati non del tutto chiari.

69

Fare brevi pause

Durante lo svolgimento dei compiti è essenziale introdurre delle brevi pause. Magari facendo un piccolo spuntino o ascoltando la musica che piace. Affacciarsi alla finestra e prendere una boccata d'aria, è un'altra buona idea per sgranchirsi e rilassarsi. Dopodiché si può ricominciare lo studio, riprendendo magari le materie più semplici.

79

Controllare i compiti

Controllare i compiti è l'ultimo passo per finirli velocemente. Questo metodo aiuta a capire se tutto quello che si è svolto, risulta esatto e completo. Se è possibile ripassare sistematicamente gli argomenti più difficili e assimilare le informazioni principali. Utilizzando la raccolta degli appunti e le mappe concettuali. In previsione di un'interrogazione o di una verifica scritta, i momenti della ripetizione dovrebbero intensificarsi.

89
Guarda il video
99
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Trovare una tecnica di memorizzazione adatta alla persona
  • Utilizzare il metodo del ripasso immediato, analizzando con attenzione la tecnica delle raccolta degli appunti presi in classe
  • Quando non si capisce un concetto chiedere informazioni all'insegnante
  • Quando si studia una materia difficile, sottolineare la parola chiave
  • Dopo aver sottolineato una lezione, è bene annotare parole a margine del testo o sul quaderno degli appunti, per poi memorizzarle
  • Nella fase finale dei compiti è fondamentale preparare schemi riassuntivi e usarli per poi ripassare
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

10 consigli per fare i compiti delle vacanze

Compiti e vacanze sono due parole che non vanno insieme nel dizionario di nessun bambino. Questi ultimi, infatti, dopo la chiusura delle scuole desiderano rilassarsi al mare e divertirsi, ma i compiti delle vacanze svolgono un ruolo importantissimo. Secondo...
Elementari e Medie

10 trucchi per finire tutti i compiti in poco tempo

Prima o poi, a meno di non voler rischiare pessimi voti, bisogna fare i compiti che sono stati assegnati. Se si rimanda troppo il momento dello studio probabilmente non si riesce ad avere più tempo. Dunque è meglio togliersi subito il pensiero. Prima...
Elementari e Medie

Come fare i compiti delle vacanze

Che vi siano stati assegnati dagli insegnanti oppure dai genitori stessi, i compiti per le vacanze sono i grandi incompresi dell'estate. Purtroppo imposti, non vengono apprezzati per il ruolo importantissimo che hanno: aiutare gli studenti a non dimenticare...
Elementari e Medie

Le migliori scuse per non aver fatto i compiti

La scuola per alcuni è bellissima, per altri è noiosa e per altri è necessaria nonostante si applichino solo quel tanto che basta per ottenere una promozione. Le migliori scuse per non aver fatto i compiti arrivano nel momento in cui un alunno, non...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come aiutare il bimbo nei compiti

Durante lo svolgimento dei compiti è molto importante seguire il bambino, soprattutto i primi due anni di scuola primaria, poiché una volta acquisito il metodo di studio riuscirà autonomamente a studiare gli altre tre anni. In questa guida sarà illustrato...
Elementari e Medie

Quando il bambino non vuole fare i compiti: 5 consigli utili

Tutti i genitori hanno un problema comune, ovvero quello dei figli che non vogliono fare i compiti. Molto spesso questa diventa una vera e propria lotta tra mamme e figli, che genera stress per entrambi. Questo perché dopo la giornata scolastica, ogni...
Elementari e Medie

Come rendere i compiti divertenti

Difficilmente i bambini si divertono quando devono assolvere alle loro incombenze scolastiche, specialmente per quanto riguarda i compiti da svolgere a casa. Per motivarli allo svolgimento dei compiti è bene mettere in atto qualche strategia che possa...
Elementari e Medie

Come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti

In questo tutorial vi spiegheremo come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti. La dislessia è un disturbo dell'apprendimento che si manifesta con la difficoltà di decifrare ed anche comprendere un testo scritto, discriminando le caratteristiche...