Come fare degli ottimi temi: 5 consigli

Tramite: O2O 22/07/2019
Difficoltà: media
16

Introduzione

Scrivere bene è importante per molti ma fondamentale per tutti gli studenti, ad ogni livello scolastico. La capacità di produrre testi adatti ad ogni occasione infatti influenza non solo i voti (a cui non tutti tengono) ma dimostra la capacità dell'individuo di esporre in modo pertinente le proprie idee e le proprie conoscenze.
Il tema è forse uno degli scritti più richiesti tanto in campo accademico quanto lavorativo e, sebbene ritenuto comune e di facile composizione, risulta spesso ben più difficile da scrivere.
Quando parliamo di tema, generalmente ci riferiamo ad un testo di media lunghezza (a volte questa è predeterminata) che risulti coerente e raccolga in modo coesivo e comprensibile le varie informazioni che tratta.
Esistono vari tipi di tema: attualità, storia o letteratura, cultura generale ed esposizione di fatti personali sono gli argomenti più comuni che una traccia può riguardare e, a seconda di essi, lo studente dovrà scegliere metodi diversi di approccio alla scrittura.
Il tono del testo e lo stile di scrittura, per quanto soggettivi, possono variare in base al tipo di traccia su cui si sta lavorando, ma in linea di massima ci si aspetta che lo scrittore sia capace di produrre un testo sensato, comprensibile e fattuale, che contenga una premessa (introduzione dell'argomento), una parte principale (esposizione delle informazioni e discussione dell'argomento) e una conclusione (esame finale dei punti trattati e affermazione delle idee proposte).
Vediamo insieme come fare degli ottimi temi seguendo i 5 consigli indicati in questa lista.

26

Scansione del tempo

In linea generale, quando dobbiamo scrivere un tema, ci viene imposto un tempo limite da rispettare che, molto spesso, è di due ore. Dividiamo con attenzione il nostro tempo così da produrre un tema efficace, corretto e di bell'aspetto. Dedichiamo 10/20 minuti alla lettura della traccia, se sono forniti anche documenti o estratti, e analizziamo con cura l'argomento da trattare.
Dedichiamo 15/20 minuti a comporre una scaletta in cui elenchiamo i punti da trattare, l'ordine di esposizione, gli argomenti utili e quelli da scartare. Dedichiamo 1 ora alla scrittura "di brutta", ossia alla produzione del testo vero e proprio, prestando attenzione a grammatica e ortografia.
Dividiamo il tempo rimanente per eventuali correzioni e per copiare il tema "in bella".

36

Analisi della traccia

Come abbiamo detto è fondamentale analizzare a fondo la traccia fornita per cogliere non solo il tema principale ma le sfumature richieste e i dettagli da trattare in fase di scrittura. Può capitare infatti che sia richiesto discutere un aspetto specifico dell'argomento fornito oppure eliminare a priori alcuni concetti che ci porterebbero ad andare "fuori traccia" ma che potrebbero sembrare adatti alla discussione in altre occasioni.Se vengono forniti estratti di documenti, fonti multiple o perfino fotografiche, analizziamo a fondo anche questi perché potrebbero fornire spunti di discussione nuovi, diversi. È molto utile evidenziare particolari termini o aspetti importanti forniti in traccia così che saltino facilmente all'occhio, utilizzando anche un sistema a colori.

Continua la lettura
46

Composizione della scaletta

="sub">="sub">Spesso è istintivo voler scrivere "di getto", seguendo il flusso dei nostri pensieri. È il modo più sbagliato per produrre un tema. Comporre una scaletta, fatta anche di parole singole o semplici concetti, che contenga i punti salienti al nostro argomento e che indichi l'ordine in cui verranno esposti è fondamentale per ottenere un tema che sia coerente e poco dispersivo, che segua un filo logico ben chiaro e che permetta allo studente di dimostrare non solo le proprie conoscenze ma la propria capacità espositiva. Lo studente che impara a fare una scaletta perfetta si troverà inoltre ad avere una conclusione già pronta e ben chiara prima ancora di comporre il testo.

56

Composizione del testo

A volte il tema fornito è limitato in lunghezza o in numero di caratteri o di parole da includere, altre volte invece questo fattore rimane a discrezione dello studente. In entrambi i casi è importantissimo fornire un testo chiaro e conciso. Lo stile (formale o informale) può dipendere dalla traccia stessa o dal lettore a cui il tema si rivolge, ma deve rimanere uniforme in tutto il testo. Prestiamo particolare attenzione all'ortografia e alla grammatica: possiamo scegliere una scrittura più semplice, diretta e senza troppe subordinate o una più complessa in base alle nostre capacità. Cerchiamo, quando possibile, di proporre idee nuove, di esporre un punti di vista alternativo (ma ben chiaro e dimostrabile) per differenziarci dagli altri candidati.

66

Prodotto finale

L'aspetto, come si sa, conta molto anche nella scrittura, anche se con tablet e computer molte volte ci ritroviamo a scrivere virtualmente di questi tempi. Presentare un testo "pulito" e comprensibile è però importante, facciamo quindi in modo di ricopiare "in bella" il testo finale, dopo averlo riletto ed aver corretto eventuali errori ortografici e grammaticali. In questa fase è buona abitudine scrivere con calma, così da mantenere una bella calligrafia e da evitare errori di copiatura. Facciamo inoltre attenzione alla punteggiatura e alla struttura del testo, separando introduzione, corpo e conclusione, in modo definitivo (ossia andando "a capo").

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Il Nome della Rosa: temi e considerazioni

Il Nome della Rosa è il romanzo più famoso dello scrittore italiano Umberto Eco. Pubblicato nel 1980, ha ottenuto un successo internazionale senza precedenti, tanto da essere tradotto in venti lingue diverse. L'opera appartiene al genere del giallo...
Superiori

10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito di inglese

Dovete prepararvi per un compito davvero difficile? Manca poco e non sapete come fare? Tranquilli, ecco 10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito di inglese. Con questi 10 consigli prendere 10 in tutti i compiti d'inglese. La vostra professoressa...
Superiori

10 consigli per migliorare il rendimento scolastico dei ragazzi

Far studiare i ragazzi non è sempre facile, e il loro rendimento scolastico cala inesorabilmente. Distratti dal telefono, sempre sui social, appena ci giriamo dall'altra parte si interessano a tutto fuorché allo studio. Non sapete più come convincere...
Superiori

Testi scolastici: consigli per risparmiare

La maggior parte della popolazione del mondo, italiani in primis, necessita di testi indispensabili per affrontare l'attività scolastica. Ma quanto vengono a costare tutti questi libri? Secondo una recente ricerca i manuali adottati in un liceo scientifico...
Superiori

10 consigli per leggere di più

La lettura ha molti effetti benefici sulla nostra mente in quanto permette di immedesimarsi e di vivere storie diverse, lontane dalla realtà quotidiana, in ambienti altrettanto diversi, e permette, inoltre, di arricchirsi culturalmente e mantenere...
Superiori

5 consigli per migliorare l'esposizione orale

Che si tratti di un'interrogazione alle scuole superiori, all'esame di maturità o ad un esame universitario, l'esposizione orale rappresenta sempre un ostacolo per tutti coloro che, di fronte ad uno o più professori, potrebbero trovarsi in difficoltà...
Superiori

5 consigli per non addormentarsi mentre si studia

Lo studio è una parte fondamentale del percorso educativo di ciascun individuo. Attraverso lo studio infatti si apprendono nozioni basilari e fondamentali per la crescita e l'adattamento nella società. Molti sottovalutano l'efficacia e l'utilità dello...
Superiori

Consigli per recuperare un brutto voto in matematica

La matematica è sempre stata (e lo sarà sempre) gioia o dolore di tutti i ragazzi che frequentano la scuola. C'è chi ha una particolare dote nel comprenderla in maniera veloce e intuitiva, c'è chi invece ha grandi difficoltà e spesso si sente frustrato...