Come Estrarre La Radice Quadrata Di Un Numero Relativo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

La radice quadrata viene chiamata anche estrazione di radice. Inoltre, in matematica la radice quadrata rappresenta quell'operazione opposta rispetto all'elevamento a potenza. Anche nell'ambito dei numeri relativi è tranquillamente possibile applicare la seguente tipologia di calcolo matematico. Proseguendo nella lettura di questa breve ma esauriente guida in ambito matematico, vi forniremo le principali informazioni su come è possibile imparare la procedura, nonché le regole di come estrarre la radice quadrata di un numero relativo. Fare tutto questo non si tratta di un'operazione particolarmente complicata, anche se è comunque necessario disporre di alcune solide basi in questa disciplina, che non sempre è amata da tutti quanti gli studenti. È risaputo, infatti, che la matematica si tratta di una materia ostica per una fetta, non indifferente, di studenti. Pertanto non ci resta che metterci all'opera, e mostrare qualche piccola definizione ed un piccolo esempio di natura pratica.

28

Occorrente

  • Conoscenza delle nozioni elementari di matematica
  • Numeri relativi positivi
38

La radice quadrata di un numero relativo negativo non esiste

Cominciamo a fornire qualche nozione teorica. Innanzitutto il numero che si trova sotto la radice quadrata viene definito "radicando", mentre quello posizionato nella parte superiore acquista la denominazione di "indice". Il simbolo della radice quadrata con entrambi questi numeri, invece, si chiama "radicale". La prima domanda che viene da porsi è come si deve estrarre la radice quadrata di un numero relativo. Calcolare la seguente estrazione di radice non è assolutamente difficile da mettere in pratica. L'unica regola fondamentale, della quale è necessario tenere in considerazione, riguarda il fatto che la radice quadrata di un numero relativo negativo non può esistere. Nel caso in cui vi fosse richiesta la soluzione di un'estrazione di radice di un numero relativo non positivo, pertanto, occorre rispondere che non esiste alcun genere di risultato. In ogni caso, non si riesce a trovare una soluzione nell'ambito dei numeri reali, ma il tutto sfocia nel campo dei numeri complessi.

48

L'estrazione di radice ammette due possibili soluzioni

Secondo la definizione, la radice quadrata di un numero relativo positivo presenta due valori che hanno il medesimo valore assoluto ed un segno opposto. In queste condizioni, si può affermare che l'estrazione di radice ammette due possibili soluzioni. Considerando "n" come il numero relativo positivo sotto radice quadrata, infatti, il risultato è più o meno un valore di "n", sia in positivo che in negativo. Nell'estrazione di radice di "36", ad esempio, la soluzione potrà essere "+6" o "-6", in quanto si ha "(+6)*(+6) = (-6)*(-6) = 36". Quindi "36" può derivare dalla moltiplicazione dei valori "(+6)" con il numero avente lo stesso segno (in questo caso positivo), oppure si può ricavare moltiplicando "(-36)" per il valore che presenta il segno negativo (quindi "-36").

Continua la lettura
58

La radice cubica ammette sempre soluzione, anche se il radicando è negativo

Un discorso a parte merita la radice cubica, ossia l'operazione opposta rispetto all'elevamento di un determinato numero relativo al cubo. Nel seguente caso, infatti, trovano una soluzione anche i numeri relativi negativi. Essa sarà il risultato preceduto, anch'esso, dal segno negativo. Da tutto questo si può facilmente dedurre che la radice cubica di un numero relativo (positivo o negativo che sia) ammette sempre un'unica soluzione. Quando il "radicando" è negativo, il numero dovrà essere negativo. In caso contrario, il numero sarà positivo, nel caso in cui il "radicando" dovesse essere positivo. Generalmente un numero relativo positivo o negativo, elevato ad una potenza dispari, ammette sempre un risultato.

68

La radice quadrata dei numeri negativi trova soluzione nell'ambito dei numeri complessi

È sufficiente tenere sempre in considerazione queste semplici regole che abbiamo indicato nei precedenti passi di questa guida, per riuscire ad estrarre la radice quadrata di ciascun numero relativo. Il concetto di estrazione di radice potrà, in sé, essere esteso anche ai numeri negativi nell'ambito del gruppo che annovera quelli complessi. Questo concetto lo abbiamo solamente accennato in uno dei passi precedenti. In modo più generale, la nozione di radice quadrata si può estendere in qualsiasi contesto dove sia ben definito il concetto di quadrato di un elemento. Naturalmente in questo contesto ci siamo limitati a darvi qualche piccola nozione sui numeri relativi, tralasciando il settore che riguarda quelli complessi. Con una po' di esercitazione e con una buona dose di concentrazione, in ogni caso, risulterà agevole riuscire a calcolare sia la radice quadrata che quella cubica dei numeri relativi, anche per coloro che hanno poca dimestichezza con la matematica.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'operazione della radice quadrata non è difficile, ma è sempre utile conoscere le nozioni elementari di matematica.
  • Vi si chiede di calcolare la radice quadrata di un numero relativo negativo? Non perdete tempo a cercare la soluzione, in quanto non è possibile compiere un'operazione del genere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come trasportare un fattore sotto il segno di radice

La matematica è una materia abbastanza complessa, in quanto oltre allo studio delle semplici operazioni quali: addizione, sottrazione, divisione e moltiplicazione, prevede anche lo studio dei calcoli complessi, come il calcolo dei fattori, della radice...
Università e Master

Come calcolare l'algoritmo per l'estrazione della radice quadrata

In matematica, per radice quadrata di un numero si intende quella cifra che, se viene moltiplicata per se stessa, dà come risultato il valore sotto la radice, che prende il nome di radicando. Finché il numero è abbastanza piccolo da poter calcolare...
Superiori

Le proprietà dei radicali

È il nemico più acclamato dagli studenti di tutto il mondo. Probabilmente se ci fosse un referendum su quale materia eliminare dal programma scolastico quasi nessuno si asterrebbe dal votare e il risultato sarebbe più che certo. Si, si sta parlando...
Superiori

Come razionalizzare una frazione

La razionalizzazione è un procedimento molto utile in matematica, poiché permette di semplificare molte operazioni eliminando i radicali algebrici, in quanto dividere per un numero irrazionale porta a un calcolo piuttosto complesso. E’ possibile razionalizzare...
Superiori

Come si estrae la radice quadrata di un numero

La radice quadrata è un concetto ampiamente utilizzato nel'ambito della matematica e, consiste, in poche parole, in quel numero tale che il suo elevamento alla seconda potenza restituisca il valore di cui si cercava la radice. Questo ente matematico...
Lingue

Come Semplificare Un Radicale

In matematica, il termine radicale si riferisce a quell'insieme composto dal radicando, dalla radice e dall'indice. Un classico esempio di formula matematica di questo genere è n√a. N rappresenta l'indice, mentre a è il radicando. Si tratta, tra l'altro,...
Superiori

Come calcolare la misura dello spigolo di un tetraedro noto il volume

Il tetraedro è una figura geometrica solido con quattro vertici, sei spigoli e quattro triangoli equivalenti ed equilateri. Il tetraedro ha sette assi di simmetria, quattro dei quali collegano i vertici con i centri delle facce opposte e tre che collegano...
Superiori

Come semplificare i radicali fratti

Siete arrivati al mostro nero dei radicali fratti? Il professore li ha spiegati per quasi due ore ma non avete capito bene di cosa si tratta? Non disperatevi. Facendo un passo alla volta e partendo dal principio vi accorgerete che non sono poi così difficili....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.