Come esercitarsi per il compito di latino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il latino è una lingua piuttosto difficile da padroneggiare, se non ci si allena a lungo e soprattutto se non la si vede per quel che effettivamente è: una lingua. La sua grammatica sicuramente non si può considerare la più semplice da imparare, e purtroppo senza costanza non si può pretendere di farla entrare in testa. Il vocabolario è sottilmente differente rispetto al nostro, che pur ne è una deriva, e il meccanismo dei casi e delle declinazioni spesso manda in confusione i principianti. Dietro tutte le costruzioni complesse di questa lingua, però, si nascondono solo delle persone che hanno scritto testi per un pubblico di lettori, quindi non impossibile. Vediamo quindi come esercitarsi per il compito di latino.

26

Occorrente

  • Libro di grammatica
  • Dizionario di latino
  • Versioni
36

Prepararsi specificamente sull'autore

Il primo passo da compiere sarà quello di esercitarsi effettuando traduzioni di versioni di un solo autore, in particolare quello che è stato scelto come fonte del testo da tradurre nel compito. Non esercitiamoci traducendo una qualsiasi versione per un compito ma solo le opere di uno specifico autore, perché le differenze lessicali e stilistiche da uno scrittore all'altro sono tali a volte da far pensare che due scrittori non stiano usando la stessa lingua. In realtà è vero, perché il latino non è una lingua unica. Settori di competenza degli autori, periodo storico e finalità del testo fanno cambiare pesantemente la lingua. Se stiamo invece preparandoci ad una versione per studenti alle prime armi, dovremmo limitarci a ripassare la grammatica. In caso si può fare qualche versione delle più facili più che altro per prendere dimestichezza col vocabolario e con la ricerca dei costrutti linguistici ai quali ci si deve riferire perché molti autori usano modi di dire e frasi fatte. Le versioni più semplici sono anche indispensabili per riuscire a fissare in mente le sottili differenze nei ruoli ricoperti da alcuni verbi e preposizioni nelle due lingue. Per esempio l'uso del verbo essere ed avere in latino sono diversi rispetto all'italiano e senza una preparazione specifica si rischia di non riconoscere un "mihi est" .

46

Ripassare la grammatica e la sintassi

Il consiglio da seguire per ripetere al meglio la grammatica, è quello di esercitarsi ad alta voce. Questa pratica, generalmente ha molto successo anche se ovviamente i vicini non saranno contentissimi. La ripetizione ad alta voce è un passaggio fondamentale per fissare nel cervello la lingua. Inoltre, risulta molto utili anche trascrivere su un quaderno tutte le preposizioni con le quali si vedono formati i vari complementi. Per non trovarsi rallentati, prendete poi qualche versione e senza neanche tradurla, cercate di capire la struttura delle frasi, individuando soggetti, verbi, esplorando le subordinate, che nel latino scritto spesso sono davvero molto annidate. Ricordate che le frasi latine sono spesso strutturate in maniera molto contorta rispetto agli standard dell'italiano. Se conoscete già l'autore della versione, ovviamente vi converrà lavorare sulla sua maniera di strutturare il testo, perché in alcuni casi è davvero impossibile affrontarli armati della poca esperienza di uno studente digiuno della lingua.

Continua la lettura
56

Evitare le scorciatoie

Non fatevi neanche passare di mente di imbottire il vocabolario di versioni fotocopiate, perché sono sempre parafrasate e non tradotte alla lettera. Evitate di prendere il primo significato delle parole, perché nella migliore delle ipotesi viene fuori una traduzione orribile, ma di solito ne viene fuori una completamente sbagliata. Gli autori usano costrutti spesso derivati dalla lingua parlata, specie per gli autori che sono retori, cioè parlatori. Si tratta spesso di trascrizioni di arringhe, per molti autori, come Cicerone e Catone che erano già famosi all'epoca per la loro abilità oratoria. Altri invece sono estremamente sintetici ed usano anche frasi ellittiche, quindi imparate a cercare nel senso le parti mancanti delle frasi, perché non le troverete nel testo! Tradurre un Cesare o un Sallustio è quasi un gioco da ragazzi se li si confronta a Seneca o a Svetonio. Spero che il lettore possa avvantaggiarsi dei miei consigli e non cerchi un sistema per imbrogliare, perché va solo a suo detrimento, perché prima o poi verrebbe scoperto!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di leggere gli autori latini, anche magari già tradotti, perchè vi permetterà di entrare all'interno del loro modo di scrivere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come prepararsi ad un compito di matematica

La matematica è da sempre una di quelle materie che affascina e, allo stesso tempo, spaventa gli studenti. Una disciplina piuttosto articolata che non tutti riescono a digerire subito, ma indispensabile in molti settori e nella vita di tutti i giorni....
Superiori

5 modi per farvi rimandare un compito in classe

Cari studenti e studentesse, quante volte è capitato di desiderare il rinvio di un compito in classe a data da destinarsi? Per un motivo o per l'altro, che sia, non aver compreso bene gli argomenti trattati, non si ha la possibilità di studiare o altro...
Superiori

5 regole per non sbagliare la versione di latino

Quando si comincia a frequentare un liceo ci si trova di fronte ad una serie di ostacoli e difficoltà che preoccupano i più piccoli: una di queste è la lingua latina e il suo studio che per molti risulta faticoso e pesante. In realtà il latino, contrariamente...
Superiori

10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito in classe

Partiamo col dire che il compito in classe non è e non deve essere visto come un supplizio. O la tortura fatta per umiliare o mettere in tensione gli studenti. Il compito in classe serve semplicemente a verificare il grado di preparazione. Nonché in...
Superiori

Latino: sintassi dei casi

Il latino è una lingua molto antica che non viene più parlata oggi. Nonostante la sua importanza, in alcune scuole non viene studiato in quanto reputato una lingua "morta", al contrario è strutturato in modo minuzioso e ha la funzione di esercitare...
Superiori

Versioni di greco e latino: come affrontarle

Il liceo è una delle scuole superiori più impegnative che uno studente possa scegliere, a causa di un gran numero di materie vengono approfondite e che variano dalla matematica al latino e, se si sta parlando di liceo classico, al greco. Queste due...
Superiori

Come affrontare un compito di matematica

Ci sono delle materie scolastiche davvero ostiche e, per un buon 60% degli studenti italiani, una tra queste è la matematica. Tutti quei numeri e quelle formule sembrano proprio non voler entrare in testa: rientrate anche voi in questa percentuale? Se...
Superiori

10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito di inglese

Dovete prepararvi per un compito davvero difficile? Manca poco e non sapete come fare? Tranquilli, ecco 10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito di inglese. Con questi 10 consigli prendere 10 in tutti i compiti d'inglese. La vostra professoressa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.