Come esercitarsi nella pronuncia della lingua giapponese

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se si ha l'intenzione di imparare la lingua giapponese, sia per lavoro che per hobby, in quanto amanti della cultura del Sol Levante, o semplicemente perché appassionati di libri, di fumetti e di film sui manga, è necessario apprendere in modo corretto la pronuncia, piuttosto che concentrarsi eccessivamente sulle regole grammaticali. Per raggiungere questo obiettivo, è importante esercitarsi, utilizzando alcuni metodi che in questa guida ci apprestiamo ad illustrarvi. Vediamo, dunque, come è possibile esercitarsi nella pronuncia della lingua giapponese.

24

Dedicandosi all'apprendimento della lingua giapponese, almeno per un’ora al giorno, si sarà in grado di comprendere la grammatica e molte frasi abbastanza semplici, cominciando da quelle parole di uso comune. La fonetica è fondamentale sia in fase di apprendimento che per riuscire a parlare la lingua in modo corretto. Per questi motivi, il nostro consiglio principale è quello di sfruttare il proprio tempo a disposizione per ascoltare qualche CD didattico, o anche delle canzoni a ritmo lento, dal momento che rappresentano l'ideale per captare la giusta pronuncia.

34

Quello che è necessario sapere è che la lingua giapponese si presenta con quattro differenti modalità di scrittura: Hiragana, Katakana, Romaji e Kanji. Il Romaji, in realtà, non è strettamente correlato alla lingua, ma è molto importante, in quanto dal punto di vista letterale corrisponde all'alfabeto occidentale. Per questa ragione siamo in grado di saper scrivere e leggere alcune parole di uso comune, come ad esempio il termine "sushi", oppure indicare nomi di località come "Kyoto" oppure "Tokyo", tanto per citarne qualcuna. Per la pronuncia, invece, sono indicati l'Hiragana ed il Katakana, importanti per gli approfondimenti fonetici della lingua ed apprendibili nel giro di circa un mese, imparando sia a scriverli che a leggerli. Ovviamente, non ci sono regole generali circa i tempi di apprendimento della fonetica, in quanto il tutto dipende dall'impegno profuso e dalle abilità linguistiche possedute. La pronuncia della lingua giapponese non è, comunque, particolarmente difficile da imparare. Possiamo dire, infatti, che le vocali devono essere pronunciate come in italiano, diversamente dalle consonanti che, invece, sono tipicamente all’inglese. Conoscendo questa sostanziale differenza di pronuncia tra le vocali e le consonanti, è pertanto molto più semplice riuscire ad imparare la pronuncia corretta.

Continua la lettura
44

Un esempio può essere rappresentato da tutte quelle parole che iniziano con il “CH”. Questi termini, infatti, si leggono come ci, cia, cio e ciu. Invece la lettera "G" è abbastanza marcata come avviene nella nostra parola “gallo”, oppure in “gazza”. Sono altrettanto particolari, invece, le lettere come ad esempio “H”, che viene sempre aspirata, e la “J”, che si legge come fosse una “gi”. La “L “in giapponese non esiste, per cui tutte quelle parole che in italiano iniziano con questa lettera, i giapponesi la pronunciano come fosse una “R”. Quindi, se la parola italiana “lima”, dai giapponesi verrebbe pronunciata “rima”. Ovviamente, tutto ciò potrebbe creare qualche problema a livello di interpretazione, tenendo conto che per noi entrambe le parole hanno due significati nettamente diversi. Ad esempio, lima si usa per limare una superficie, mentre rima in una poesia. Per concludere, è necessario precisare che se bisogna scrivere e pronunciare una parola con due consonanti, i giapponesi utilizzano una forma di raddoppio rappresentata dalla parola “TSU”, molto utilizzata sia nella lingua scritta che in quella parlata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

10 curiosità sulla lingua giapponese

La lingua giapponese è davvero una delle più affascinanti e apprezzate nel mondo. Ciò è dovuto non solo alla millenaria storia della civiltà giapponese, quanto più che altro sull'influsso che la sua cultura continua ad apportare ancora d'oggi. Moltissimi...
Lingue

Storia della lingua giapponese

こんにちは! Sapete cosa significa? È il “ciao” generico in giapponese. Questa lingua è tra le più affascinanti del mondo. Come quella cinese, la sua scrittura è fondata sugli ideogrammi (i Kanji), quindi è molto diversa dalle lingue del...
Lingue

Lingua giapponese: espressioni da usare in dogana

Il Giappone è uno tra i paesi più belli e misteriosi di sempre, soprattutto in ambito linguistico! Infatti, la loro lingua, totalmente differente dalla nostra sia per la scrittura che per la pronuncia, può causare ad un visitatore problemi di comunicazione....
Lingue

Lingua giapponese: gli aggettivi

Generalmente l'aggettivo in giapponese va a qualificare il nome a cui è preposto, ha un uso ben diverso dalla lingua italiana e può costruire un predicato, senza l'aiuto di un verbo. Vi sono ben sei forme di coniugazione che vengono utilizzate, ciascuna...
Lingue

Lingua giapponese: il passato

Il giapponese è una lingua molto antica e che può risultare molto complessa, specialmente per gli occidentali (e tutti coloro che non appartengono alla cultura asiatica) che possono incontrare varie difficoltà, soprattutto per quanto riguarda la pronuncia...
Lingue

Lingua giapponese: i verbi

Una delle difficoltà più grandi che si possono incontrare nello studio della lingua giapponese sono i verbi. Questi infatti non prevedono né genere, né numero. I modi e i tempi, si ottengono aggiungendo particelle ausiliarie a radici verbali invariabili....
Lingue

Lingua giapponese: come studiare l'hiragana

Il giapponese è senza dubbio una lingua piuttosto complessa. Essa adopera tre diversi tipi di scrittura: katakana, kanji e hiragana. Quest'ultimo insieme al katakana costituisce la scrittura autoctona fonetica detta kana. L'hiragana si distingue facilmente...
Lingue

Lingua giapponese: la costruzione indiretta

Nella lingua giapponese si ricorre all'utilizzo di costruzioni particolari, che saranno argomento di questa breve guida. Innanzitutto, occorre fare un'importante premessa circa la costruzione indiretta del discorso. La costruzione indiretta si utilizza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.