Come Esercitarsi Nella Pronuncia Della Lingua Cinese

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cinese come ben sappiamo è una lingua molto complessa (se comparata alla relativa facilità che rivestono per noi le lingue indoeuropee) e va praticata giornalmente, con i tuoi libri di testo, con i tuoi amici con i quali conversare dal vivo o sul web e, con le numerose scuole virtuali di cinese che esistono. All'inizio, penserai che il cinese sia difficile da apprendere, ma una volta che comincerai a capire un po l'ingranaggio e ad esercitarti nella pronuncia con una buona dose di esercizio, sarà facile per te assimilarlo senza troppi problemi. Tuttavia per esercitarsi si potrà ricorrere ad alcuni semplici esercizi utilizzati dagli insegnanti di cinese in tutto il mondo. Seguite attentamente gli utili suggerimenti contenuti nella guida che segue su come esercitarsi nella pronuncia della lingua cinese.

26

Occorrente

  • Un foglietto di carta
36

La prima distinzione di pronuncia da imparare per arrivare a parlare correttamente la lingua cinese è quella tra i diversi toni, presenti in tutte le parole cinesi. Ne esistono di quattro tipi: il primo tono è alto e piatto. In questo caso la tua voce resta piatta, senza ascendere o discendere mentre emette il suono. Il secondo tono è ascendente. La tua voce ascende quando lo pronunci, come se dovessi chiedere a qualcuno di ripetere qualcosa dicendo "Eh?" o "Cosa?". Il terzo tono è misto. Il modo in cui pronunci la parola discende, per poi ascendere, come quando dici la lettera "b". Quando due sillabe al terzo tono si susseguono, la prima trattiene il terzo tono, mentre la seconda assume il quarto tono. Infine il terzo tono ha lo stesso suono del secondo tono, cominciando leggermente più basso.

46

Il quarto tono è discendente. Non devi far altro che che pronunciare l'intera parola come se la tua voce stesse diventando più forte. È assolutamente consigliato, comunque, ascoltare i toni pronunciati da un parlante nativo, perché è difficile farsi un'idea dei suoni leggendo solo la spiegazioni di un testo. Adesso occupiamoci delle consonanti, distinguendo quelle aspirate, ovvero "k" e quelle non aspirate, ossia "g", "t", "d", "p", "b". Quelle aspirate, per essere definite tali, prevedono un'emissione di fiato nella loro pronuncia. Per allenarti a pronunciare correttamente queste consonanti esiste un esercizio semplice quanto utile: prendi il foglietto di carta, unico strumento necessario per lo svolgimento dell'esercizio, e tienilo fermo a circa 2 cm di distanza davanti alla bocca.

Continua la lettura
56

A questo punto è consigliabile leggere la pronuncia di ogni coppia di consonanti a voce alta, prima quella non aspirata e poi quella aspirata. Se pronunci correttamente la consonante aspirata emetterai del fiato e il foglietto si sosterà ondeggiando appena all'estremità che non è tenuta ferma dalla tua mano: continua con almeno dieci ripetizioni per coppia, fino a che non pronuncerai ogni volta il suono corretto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Differenze fra cinese e giapponese

Sia il cinese (attualmente il "mandarino") che il giapponese, sono due lingue molto complesse. Entrambe di origine asiatica, possono creare confusione a chi non risulta particolarmente pratico. Tra i due idiomi, però, ci sono moltissime diversità, legate...
Università e Master

Come Dire I Numeri In Cinese

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di...
Lingue

Come tradurre i nomi dal cinese all'italiano

La lingua cinese è un idioma molto affascinante e per alcuni versi anche abbastanza difficile da apprendere per un madrelingua italiano. Naturalmente è vero anche il contrario; stiamo parlando di un lingua antichissima che prevede l’utilizzo di ideogrammi...
Università e Master

Lingue: appunti di lingua cinese

Il cinese è una delle lingue più parlate al mondo, è l'idioma ufficiale della Repubblica popolare cinese. Oggi lo conosciamo per la sua diffusione, tuttavia in molti non siamo ancora in grado di capire come è strutturato. In quanto lingua orientale,...
Lingue

Lingua cinese: la frase negativa

Quando sentiamo parlare in lingua cinese, oppure basta solamente guardare come si scrive tale lingua, grafici complicati e stranissimi, estremamente lontani dalla nostra scrittura, pensiamo che tale lingua sia molto difficile e complicata da imparare...
Lingue

Come Costruire Nomi Temporali In Cinese

Nella lingua italiana i nomi dei giorni della settimana sono per lo più legati ai nomi dei principali pianeti conosciuti (Marte, Giove, ecc.), mentre i mesi dell'anno prevedono origini e codifiche lessicali piuttosto eterogenee. Nella lingua cinese,...
Lingue

Come pronunciare i fonemi francesi

Quando ci dedichiamo allo studio di una lingua, dobbiamo stare attenti alla pronuncia, alla fonetica, ed a tutte quelle componenti utili per far nostra una nuova lingua parlata ma anche scritta. In questa guida ci dedicheremo al francese e scopriremo...
Lingue

Manuale di pronuncia francese

Il francese non è una lingua facilissima, ha una pronuncia molto difficile per non parlare della scrittura che è piena di accenti importanti per pronunciare bene una parola. La scienza che studia la pronuncia delle lingue si chiama fonetica e si occupa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.