Come eseguire una prospettiva frontale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tra i metodi di disegno tecnico esistenti, quello della prospettiva è sicuramente il più affascinante. Rispetto alle proiezioni ortogonali e all'assonometria, la prospettiva riesce a fornire una visione d'insieme del soggetto rappresentato, in maniera più realistica. Il disegno prospettico si distingue in due specifiche tecniche: la prospettiva laterale, meglio nota come "quella dei due punti di fuga", e la prospettiva frontale. In questa guida saranno fornite le indicazioni per eseguire un disegno con questa seconda tipologia di rappresentazione.

25

Agli inizi, può essere utile realizzare un disegno partendo da due rette perpendicolari che si intersecano proprio nel punto di fuga: da lì occorre poi realizzare due quadrati la cui superficie vada a coincidere con le rette tracciate. Bisogna disegnarne uno più piccolo un prossimità del punto di fuga, e l'altro più vicino ai bordi dei fogli, e delimitare il tutto. Ai nostri occhi apparirà un sorta di corridoio, che possiamo a tutti gli effetti considerare il contenitore del nostro disegno: ogni elemento disegnato dovrà avere come linee di delimitazione le stesse del "corridoio contenitore". Con questi semplici cenni, quindi, i disegni con prospettiva frontale possono essere realizzati da chiunque, e anche se i soggetti possono risultare particolarmente complessi, sarà sufficiente inviare ogni tratto nel punto di fuga per ottenere una prospettiva eccellente. Per chi volesse utilizzare misure precise, il primo consiglio è creare una proiezione ortogonale del proprio disegno, e riportare poi nella prospettiva frontale le stesse misure del primo metodo.

35

La tecnica della prospettiva frontale si basa su un unico punto di fuga, che in una qualsiasi rappresentazione viene posto al centro del foglio. Da questo punto bisogna far partire tutte le linee che comporranno il nostro disegno. Si immagini ad esempio una strada alberata vista in maniera frontale: i due lati della carreggiata, dove sono posti i nostri alberi, si ricongiungono in un punto preciso, all'orizzonte della nostra vista: quello è il cosiddetto punto di fuga.

Continua la lettura
45

Tornando ancora all'esempio della strada alberata, gli alberi che dovranno essere posti ai lati della nostra carreggiata avranno dei normali tronchi orizzontali, ma le chiome dovranno coincidere con i lati superiori delle nostre rette primarie, mentre le basi dei tronchi con quelli inferiori. Man mano che vengono realizzati, gli alberi appaiono sempre più piccoli, per poi scomparire nel punto di fuga.

55

Con questi semplici cenni, quindi, i disegni con prospettiva frontale possono essere realizzati da chiunque, e anche se i soggetti possono risultare particolarmente complessi, sarà sufficiente inviare ogni tratto nel punto di fuga per ottenere una prospettiva eccellente. Per chi volesse utilizzare misure precise, il primo consiglio è creare una proiezione ortogonale del proprio disegno, e riportare poi nella prospettiva frontale le stesse misure del primo metodo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare un parallelepipedo con la prospettiva centrale

La prospettiva è una sezione molto affascinante del disegno tecnico, che ci consente di poter disegnare un oggetto in modo davvero molto realistico, proprio come se stessimo guardando lo stesso dalla sua faccia principale. Con lo stesso "procedimento"...
Superiori

Come ricavare la prospettiva di un cerchio

Per ricavare la prospettiva di un cerchio, puoi leggere e seguire i semplici e pratici passi procedurali illustrati in questa guida. Si tratta di un metodo molto semplice, grazie al quale riuscirai a ricavare la prospettiva di un cerchio. Questo tipo...
Superiori

Come disegnare una piramide quadrata in prospettiva centrale

La prospettiva centrale ti consente di rappresentare un oggetto in maniera estremamente realistica. In particolare, nella prospettiva centrale, è come se tu osservassi l'oggetto in questione davanti alla sua faccia principale. Lo scopo, è quello di...
Superiori

Come disegnare un parallelepipedo in prospettiva centrale

All'interno di questa guida parleremo di disegno. Nello specifico, il tema centrale che tratteremo, come avrete sicuramente già letto dal titolo della guida, sarà come disegnare un parallelepipedo in prospettiva centrale. La guida sarà composta da...
Superiori

Guida all'arte del Rinascimento

L'arte del Rinascimento prende vita a Firenze, all'inizio del XV secolo, per poi essere riconosciuta sia in Italia che in Europa. In quest'epoca l'uomo scoprì di essere dotato di una mente potente in grado di ragionare, strumento indispensabile per costruirsi...
Università e Master

Teorema di Desargues: dimostrazione

Come avrete già potuto comprendere leggendovi il titolo che accompagna la nostra guida, ora ci concentreremo su un tema davvero importante. La materia che tratteremo sarà la geometria analitica, in quanto proveremo, nei prossimi tre passi, a spiegare...
Superiori

Come disegnare una prospettiva centrale

Tante volte, quando si intraprende la facoltà di belle arti, può capitare che uno dei nostri tanti professori, ci chieda di disegnare in prospettiva centrale. Tuttavia, in molti credono di sapere cosa sia questa tipologia di disegno, ma contrariamente...
Superiori

Appunti di storia dell'arte: il rinascimento

I periodi che caratterizzano la storia culturale in generale sia in Italia che in Europa sono diversi, e comprendono fasi di vitale importanza quali ad esempio Umanesimo, Risorgimento, Rinascimento. Proprio del Rinascimento andremo a parlare in questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.