Come effettuare una ossidazione blanda di un alchene

Tramite: O2O 27/12/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Studiare non e sempre facile, soprattutto alcune materie come la chimica, di difficile comprensione. Ci vogliono anni per riuscire ad impararne tutti i segreti e le sfumature. La chimica è una materia fondamentale grazie alla quale sono state fatte le più grande scoperte nel campo del mistero della nostra esistenza. Grazie alle infinite composizioni e combinazioni chimiche studiate dagli scienziati, approfondite dai ricercatori e così via, si riesce, ancora oggi e chissà per quanto tempo ancora, a trovare antidoti e soluzioni per ostacolare malattie e molto altro. In questa guida ci occuperemo di un argomento che riguarda l'alchene. Vedremo, in questa sede, come effettuare una ossidazione blanda di un alchene. Nelle fila delle reazioni riguardanti gli alcheni ve ne sono molte che riguardano il tipico processo di ossidazione. Come già accennato, in pochi passi vedremo e studieremo il procedimento di base, quello più semplice. L'ossidazione blanda infatti non crea grandi particolari sconvolgimenti all'interno della molecola e nello stesso tempo permette di ottenere i dioli cis. In questa guida vedremo come effettuare una ossidazione blanda di un alchene, attraverso pochi e semplici passaggi. Mettiamoci all'opera.

26

Occorrente

  • manuale Chimica Organica
36

Per cominciare questo lavoro bisogna, prima di tutto, fare una breve ripetizione di tutti gli agenti ossidanti ed, in particolare del KMnO4 (formula chimica che indica il permanganato di potassio). Quindi procedete anche con la ripetizione della stereochimica degli alcheni e le proprietà del doppio legame. È fondamentale anche ricordare che l'ossidazione blanda si effettua a freddo e, insieme al permanganato di potassio non dovrete dimenticare di utilizzare anche l'ambiente basico. Detto questo andiamo avanti.

46

Come alchene vi consiglio di utilizzare un composto dalla formula più semplice possibile. Possiamo portare come un esempio il CH3CH=CHCH3. Successivamente procedete con il fare un attacco all' MnO4- (la formula chimica del permanganato) quindi formate un intermedio a cinque termini, costituiti rispettivamente dai due carboni dell'alchene, da due ossigeni e dall'Mn (la formula chimica de manganese). A questo punto non vi resta altro da fare che idrolizzare con H2O (la formula chimica dell'acqua).

Continua la lettura
56

Al termine di questo ultimissimo passaggio otterrete precisamente l' 1,2 diolo cis la cui formula è CH3CHOH-CHOHCH3 ed in più, una molecola MnO2 (formula chimica di biossido di manganese). Potete ottenere il medesimo risultato anche facendo reagire l'alchene con del OsO4 (formula chimica del tetrossido di osmio) seguito in successione da un reazione con iposolfito di sodio, la cui formula è NaHSO3. In questo modo quindi avrete effettuato una ossidazione blanda di alchene.
Effettuare un ossidazione blanda è un'operazione che richiede una certa esperienza e bravura nel campo della chimica. Con un po' di pratica e seguendo le istruzioni di questa guida potrete effettuare l'operazione in brevissimo tempo. Non mi resta che augurarvi buon lavoro e buona fortuna.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come ottenere una aloidrina da un alchene

Ottenere una aloidrina da un alchene è un argomento che appartiene alla chimica organica. Tale disciplina presenta numerosissime reazioni che generano migliaia di reagenti. Questi sviluppano i prodotti finali. Addizionando una molecola di alogeno ad...
Università e Master

Chimica: idroborazione di un alchene

Nella chimica organica, moltissime sono le reazioni che coinvolgono gli alcheni. Tra di esse sono particolarmente importanti le reazioni di idratazione che li portano a reagire con diverse sostanze per formare degli alcol. L'idroborazione seguita da ossidazione...
Università e Master

Come Fare Una Idratazione Acido Catalizzata Di Un Alchene

In questa guida andrete a capire come fare una idratazione acido catalizzata di un alchene. Per l'appunto si tratta di una reazione chimica. E come in tutte le reazioni chimiche si ha uno scambio di energie chimiche. Pertanto ci sono scambi di elettroni...
Università e Master

Come Sintetizzare Un Etere Da Un Alchene

Gli alcheni sono composti molto semplici. È grazie a loro che possiamo avere numerosi prodotti. Per ottenere un etere da un alchene bisogna effettuare una reazione abbastanza complessa, la cosiddetta alcossimercuriazione. Vediamo quindi insieme, nella...
Università e Master

Come trasformare un alchene in un alcano

Quando si studia molto spesso ci si possono presentare diverse problematiche e criticità che ci possono in un certo qual modo rallentare nel nostro percorso di apprendimento di una determinata materia o di uno specifico argomento i particolare. Bisogna...
Università e Master

Appunti di chimica: alogenazione di un alchene

Nella seguente dettagliata e complessa guida che troverete esposta nei passaggi successivi, cercherò di spiegarvi bene, grazie ai miei appunti di chimica, come funziona esattamente il meccanismo di alogenazione di un alchene. Precisamente, si tratta...
Università e Master

Come effettuare l'idratazione degli alchini

Gli alchini sono identificati come composti chimici organici che hanno tripli legami nella loro struttura chimica. Essi sono molto importanti in varie applicazioni industriali e la caratteristica che li rende riconoscibili è la presenza nella loro struttura...
Università e Master

Come Effettuare l'analisi dei polifenoli dell'olio extravergine di oliva

L'olio extravergine d'oliva, è il condimento più sano che esiste in natura. Difatti è consigliato ed inserito in tutti i piani alimentari, a scapito di altri meno nobili. Per altro, la nostra nazione ha il vanto di averne la maggiore produzione sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.