Come Effettuare Una Addizione Di Alogeni Ad Un Alchino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In chimica le operazioni tra i vari elementi non possono essere effettuate a caso, ovviamente dietro ogni addizione tra sostanze diverse c'è una formula imprescindibile, che è fondamentale conoscere soprattutto per capirne il meccanismo e prevederne gli effetti. L'addizione di questi agenti avviene generalmente in laboratorio e segue regole imprescindibili, che la maggior parte dei ricercatori conosce alla perfezione. Tra le numerose famiglie di elementi gli alchini sono per molti aspetti comparabili alla categoria degli alcani, anche se in quest' ultima categoria le reazioni che intervengono risultano sempre più grandi e articolate, dato che il legame triplo tra atomi di carbonio qui presente gioca un ruolo fondamentale al fine di incrementare la reattività di legame. In questa occasione vedremo come effettuare una addizione di alogeni ad un alchino, anche detta alogenazione. Detto ciò non mi rimane che augurarvi buona lettura e buono studio!

25

Occorrente

  • Manuale chimica organica
35

Innanzitutto dovremo munirci di un pizzico di pazienza ed effettuare una breve, ma efficace, ripetizione della famiglia degli alchini, delle proprietà del legame triplo e della nomenclatura di questa famiglia. In linea generale, è opportuno ricordare che questi sono composti organici a catena aperta costituiti esclusivamente da atomi di carbonio e idrogeno, inoltre, l'alchino con la più bassa massa molecolare è l'etino. Rimembrato ciò, potremo decidere quale elemento combinare.

45

Scegliamo un composto non molto complesso, come il 2-butino, che fa decisamente al caso nostro. Come alogeno, invece, dovremo utilizzare del bromo molecolare, Br2. Facciamo reagire il triplo legame con un atomo di Br e forma un intermedio allo ione bromonio, effettuiamo un secondo attacco dalla parte opposta al ponte ed otterremo un dialogennuroe vicinale. Dobbiamo sapere che la parola vicinale è usata in chimica organica per esprimere la posizione di un sostituente all'interno della molecola.

Continua la lettura
55

La reazione non termina qui. Infatti, dato che il dialogenoalchene possiede ancora un doppio legame C=C che può reagire con un'altra molecola di Bromo, dobbiamo proseguire. Eseguiamo di nuovo la stessa reazione, formiamo lo ione bromonio ed in seguito attacchiamo tale composto con l'altro ione al bromo. A questo punto la reazione è terminata e abbiamo ottenuto un tetra alogenuro alcano, dove il prefisso sta ad indicare che abbiamo utilizzato, sinteticamente, quattro atomi della composizione della particella finale, mentre la denominazione indica la qualità degli atomi stessi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Effettuare Una Addizione Elettrofila Di Acidi Alogenidrici Ad Un Alchene

Nella famiglia degli alcheni ci sono molteplici reazioni ed esse aprono vari scenari che sono molto vasti e anche complessi in buona parte dei casi. Soffermandoci su come effettuare un addizione elettrofila di acidi alogenidrici ad un alchene, la prima...
Università e Master

Come Sintetizzare Un Alchino Partendo Da Un Altro Alchino

Un alchino, in chimica, rappresenta un composto organico appartenente alla classe degli idrocarburi. Questo composto presenta lungo la catena carboniosa, tra l'altro, un'insaturazione abbastanza particolare. È presente, infatti, almeno uno (ma talvolta...
Università e Master

Come Effettuare Una Addizione Nucleofila Alchilica

L'addizione coniugata di un gruppo alchilico rappresenta precisamente una reazione della chimica organica: essa risulta essere piuttosto simile all'addizione nucleofila di Grignard. Infatti, anche la Grignard utilizza particolari reagenti e allunga la...
Università e Master

Come Fare Una Addizione Di Hbr Agli Alchini Secondo Markovnokov

Gli Alchini sono formati da atomi di idrogeno e carbonio uniti tra di loro. Queste unioni sono chiamate legami covalenti e se intendiamo studiarle, ma non conosciamo le basi per comprendere il concetto è importante ricorrere all'addizione dell'HBR sugli...
Università e Master

Come effettuare l'idratazione degli alchini

Gli alchini sono identificati come composti chimici organici che hanno tripli legami nella loro struttura chimica. Essi sono molto importanti in varie applicazioni industriali e la caratteristica che li rende riconoscibili è la presenza nella loro struttura...
Università e Master

Come Effettuare La Reazione Di Cannizzaro

La reazione di Cannizzaro serve per effettuare un tipico processo della chimica inorganica che effettua la formazione di particolari prodotti chimici molto importanti per l' industria chimica e molto apprezzata per la versatilita' delle miscele di prodotti...
Università e Master

Come Effettuare La Riduzione Di Aldeidi E Chetoni

Le aldeidi sono dei composti organici speciali in grado di introdurre, nella loro struttura, il gruppo funzionale formile. Quest'ultimo costituisce semplicemente l'acile dell'acido formico. I seguenti composti organici vengono solitamente creati in natura...
Università e Master

Come Effettuare l'analisi dei polifenoli dell'olio extravergine di oliva

L'olio extravergine d'oliva, è il condimento più sano che esiste in natura. Difatti è consigliato ed inserito in tutti i piani alimentari, a scapito di altri meno nobili. Per altro, la nostra nazione ha il vanto di averne la maggiore produzione sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.