Come Effettuare l'analisi dei polifenoli dell'olio extravergine di oliva

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'olio extravergine d'oliva, è il condimento più sano che esiste in natura. Difatti è consigliato ed inserito in tutti i piani alimentari, a scapito di altri meno nobili. Per altro, la nostra nazione ha il vanto di averne la maggiore produzione sia in termini di quantità che di qualità. Occorre però valutare il livello di conservazione di questo prodotto. Per far ciò si procede all'analisi dei polifenoli naturalmente presenti nell'olio extravergine di oliva. I polifenoli sono infatti degli antiossidanti, presenti in ogni prodotto di origine vegetale, che hanno appunto la funzione di prevenire l'ossidazione e quindi hanno un ruolo importante nella buona conservazione degli alimenti. In questa guida vedremo nello specifico come procedere in questa analisi, che potremo effettuare mediante il Sistema OxiTester.

25

Occorrente

  • olio extravergine di oliva tal quale
  • sistema di estrazione dall'oliva
  • centrifuga
  • reagenti del kit
35

Se è nostro desiderio garantire bontà e ottima conservazione al nostro olio extravergine d'oliva o valutare l'olio acquistato al supermercato, il consiglio è quello di effettuare un test mediante un metodo veloce e agevole, chiamato Sistema OxiTester. Impiegheremo in effetti pochi minuti, ed analizzeremo in pratica i polifenoli in esso contenuti. Questo ci permetterà di determinare l'indice di stabilità dell'olio. È bene sapere che il tenore in polifenoli nell'olio d'oliva varia in base al cultivar (ossia del tipo di pianta), alla stagione in cui si raccolgono le olive, ma può anche variare col tipo di terreno. Questo valore viene inoltre influenzato anche dala tecnica estrattiva utilizzata.

45

Teniamo conto prima di tutto che la qualità dell'olio extravergine d'oliva aumenta all'aumentare del tenore in polifenoli: da ciò ne traggono giovamento le caratteristiche organolettiche. Per effettuare l'OxiTester dobbiamo utilizzare un complesso colorato disciolto in una soluzione alcoolica. Entrando in contatto con quest'ultima, i polifenoli si ossidano e decolorano il complesso. Il fenomeno della decolorazione dovremo poi misurarlo a 505 nm e questa misura risulta direttamente proporzionale alla concentrazione dei polifenoli presenti nel campione preso in considerazione. Il metodo su cui dobbiamo basare l'esperimento è il cosiddetto metodo CDR FoodLab.

Continua la lettura
55

Per effettuare questo metodo ci avverremo di un kit di analisi, in dotazione, costituito dai reagenti, contenuti in buste con 10 provette al loro interno.
Dovremo utilizzare 10 microlitri di campione per effettuare il test. Nel kit non sono compresi degli accessori che consigliamo vivamente di avere a portata di mano. Si tratta del sistema di estrazione di olio da olive e della centrifuga. A questo punto l'analisi che andremo ad effettuare è del tipo End Point. Leggeremo dal campione di olio tal quale un colore a 505 nm. Il tempo di analisi è di 5 minuti. Potremo effettuare in egual maniera delle serie di successive analisi con differenti campioni, senza però superare le 14 analisi totali. Consigliamo infine di calibrare il tutto allineando il test su valori esistenti e presi come riferimento. Questo metodo è molto efficace dal momento che nella cuvetta campione si evidenziano le reazioni consuete tra polifenoli e radicali liberi, rilevando così il potere antiossidante dei polifenoli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Misurare Una Resistenza Elettrica Con Un Tester

Il tester (o multimetro) è un dispositivo elettronico che racchiude varie funzioni in un'unica unità, una versione base permette infatti di misurare tensione, corrente e resistenza elettrica. Proprio grazie alla semplicità di utilizzo è molto importante...
Università e Master

Come misurare i potenziali di riduzione

In questo tutorial vengono date delle corrette informazioni su come misurare i potenziali di riduzione. Per riuscire a comprendere il funzionamento di una pila bisogna basare l'esperimento su delle reazioni chimiche di ossidoriduzione. Per fare questa...
Superiori

Come verificare un transistor bipolare

Gli apparati elettronici sono dotati di "scatola di contenimento" denominata chasses e componenti elettronici. I componenti elettronici sono istallati su una basetta in bachelite o vetroresina, insieme danno vita alla componentistica del circuito analogico...
Università e Master

Come Affettare Al Microtomo Un Campione Di Tessuto Incluso In Paraffina

Perché un tessuto possa essere osservato al microscopio ottico deve essere sufficientemente sottile da permettere alla luce di attraversarlo. Per questo motivo, prima dell'esame microscopico, i tessuti vengono sempre suddivisi in sezioni sottilissime,...
Superiori

Come calcolare l'errore di campionamento

I fattori responsabili della generazione di un errore di campionamento possono essere numerosi, ma quasi nella totalità dei casi si devono alla selezione viziata oppure alla variazione casuale. L'errore di campionamento di solito è condizionato...
Università e Master

Come calcolare l'errore quadratico medio di un campione di misure

Il calcolo dell'errore quadratico medio di un campione, insieme al calcolo di scarto, deviazione standard, covarianza e correlazione, è uno dei pilastri fondamentali del calcolo degli errori. Che stiate affrontando questo argomento perché necessario...
Università e Master

Come Effettuare Un Campionamento Stratificato

Le statistiche rappresentano uno strumento abbastanza valido e impiegato per eseguire delle ricerche e degli studi di settore. Attraverso queste tecniche, infatti, potremo analizzare i comportamenti e le opinioni della gente iniziando da un campione organizzato...
Università e Master

Come Fare Un'Immunofluorescenza Indiretta

L'immunofluorescenza indiretta è una tecnica scientifica molto diffusa poiché permette di visualizzare perfettamente ed in maniera veloce una determinata proteina da ricercare in un campione di orgine biologica. L'immunofluorescenza indiretta si basa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.