Come Effettuare Il Drenaggio

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Per drenaggio si intende quel complesso di canalizzazioni, generalmente sotterranee, per raccogliere e smaltire lontano da insediamenti civili le acque superficiali e quelle reflue, provenienti dalle attività umane un generale. Il drenaggio è indispensabile sia in campo civile che in quello agricolo, specie in quei terreni dove le infiltrazioni d'acqua nel sottosuolo possono provocare gravissimi danni. Per approfondire correttamente la progettazione di un impianto drenante è necessario individuare le infiltrazioni d'acqua sotterranee. Frequentemente si deve eseguire un approfondito studio sull'idrologia di superficie e sotterranea del territorio, anche mediante l'elaborazione statistica di dati pluviometrici, idrometrici e freatimetrici, unitamente ad una indagine geopedologica, tendente ad accertare le caratteristiche fisico-chimiche dei terreni, principalmente il coefficiente di permeabilità e la profondità del primo strato impermeabile. Se seguirai questa guida nei vari passaggi ti spiegherò come effettuare il Drenaggio.

28

Occorrente

  • tubi di terracotta lunghi 30-40 cm di 40/60 mm di diametro
  • tubi plastica di 50 mm di diametro
38

La fognatura puoi realizzarla utilizzando diversi materiali: a) con dreni (o cannelle) in laterizio. Sono tubi di terracotta lunghi 30-40 cm, di 40/60 mm di diametro, per i canali elementari, più grossi (fino a 100 mm) per i collettori di ordine superiore; b) tubi in plastica: sono manufatti, per lo più in PVC, rigidi e lisci, o flessibili e corrugati, dal diametro di circa 50 mm. Oltre al materiale, devi tener presente la profondità, la distanza e la pendenza.

48

La profondità di piazzamento dei dreni è piuttosto variabile, in Italia dovrebbe aggirarsi intorno a 80-120 cm. È impossibile ridurre la profondità oltre questo limite senza incorrere nel pericolo di schiacciamento, e spostamento dei dreni nel corso delle lavorazioni, nè aumentarla oltre, perché si ridurrebbe di molto l'efficacia drenante dell' installazione.

Continua la lettura
58

La distanza a cui disporre i dreni, se è abbastanza facile da stimare empiricamente con un po' d'esperienza, non è altrettanto facile da determinare con un calcolo razionale. Una formula molto utilizzata nel caso di falda stazionaria è quella di Hooghoudt: S al quadrato = [(4 x K1 x h al quadrato) /q] [(8 x K2 x d x h)/q]-

68

conducibilità idrica del terreno sotto il livello dei dreni; h: altezza (in m) massima accettabile di risalita della falda rispetto al piano dei dreni nel punto di mezzo tra i due dreni; q: quantità d'acqua da eliminare giornalmente (in m al giorno); d: "profondità equivalente" dello strato impermeabile sotto il livello dei dreni.>>

78

La formula esprime in termini quantitativi il fatto che la distanza tra i dreni deve essere tanto minore quanto più bassa è la conducibilità idrica del terreno, quanto più basso si vuol tenere il livello della falda, quanto maggiore è la quantità d'acqua da smaltire. Si va da distanze massime di 15-20 m in terreni sciolti, a minime di 6-10 m in terreni argillosi.

88

La pendenza da dare ai dreni per assicurare un deflusso abbastanza veloce non può essere inferiore al 3 per mille. La rete di drenaggio può avere disposizione varia, a seconda delle caratteristiche topografiche della zona da drenare: si può così avere la disposizione dei dreni paralleli, a spina di pesce, ecc. Vanno previsti opportuni pozzetti di spia per verificare il funzionamento della rete di dreni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Effettuare Il Test Di Fibonacci Su Un Numero

Quasi tutti conoscono il procedimento per costruire la successione di Fibonacci partendo dai primi due numeri, noti per definizione, e ricavando il numero successivo a seguire. Le cose si complicano però se, dato un numero naturale, ci viene richiesto...
Università e Master

come effettuare il t-test per gruppi indipendenti

Il t-test è uno dei più diffusi test statistici utilizzati per confrontare e relazionare fra di loro due gruppi di soggetti che si vogliono andare ad esaminare. Esso permette di verificare se il valore medio di una distribuziine si discosta significativamente...
Università e Master

Come Effettuare L'Elettroporazione

Nella guida che seguirà parleremo di un tema davvero particolare, che potrebbe interessarvi, sto parlando dell'Elettroporazione. Entrando più nello specifico, come noterete dal titolo che accompagna questa guida, ora andremo a spiegarvi Effettuare L'Elettroporazione...
Università e Master

Come effettuare una ossidazione blanda di un alchene

Studiare non e sempre facile, soprattutto alcune materie come la chimica, di difficile comprensione. Ci vogliono anni per riuscire ad impararne tutti i segreti e le sfumature. La chimica è una materia fondamentale grazie alla quale sono state fatte le...
Università e Master

Come Effettuare Il Saggio Di Lucas

In chimica analitica classica ed organica, il saggio di Lucas è un saggio chimico per distinguere se un alcol incognito è primario, secondario o terziario. Il saggio funziona solo per gli alcoli a basso peso molecolare solubili nel reattivo di Lucas,...
Università e Master

Come effettuare l'idratazione degli alchini

Gli alchini sono identificati come composti chimici organici che hanno tripli legami nella loro struttura chimica. Essi sono molto importanti in varie applicazioni industriali e la caratteristica che li rende riconoscibili è la presenza nella loro struttura...
Università e Master

Come effettuare una rototraslazione degli assi cartesiani

In questa breve guida ci occuperemo di geometria analitica, in particolare di come effettuare una particolare trasformazione del piano degli assi cartesiani chiamata rototraslazione. Innanzitutto qualche nozione fondamentale di base sul piano cartesiano....
Università e Master

Come effettuare divisioni attraverso sottrazioni successive

Alcuni concetti matematici per molti di noi sono difficili da comprendere. Di fatto non possiamo negarlo, bisogna essere predisposti geneticamente per comprendere determinate nozioni. Le operazioni matematiche possono essere risolte in tanti modi e con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.