Come Effettuare Alcune Operazioni Tra Vettori

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Chi di noi non è andato a scuola e ha avuto qualche difficoltà nel comprendere subito alcune materie scientifiche, come la matematica e la fisica? Spesso le scuole ci hanno fatto palpitare, pensando di non essere capaci di capire dei termini e delle tecniche operative d'italiano, di matematica con la sua geometria; insomma, si può dire che la paura ha fatto da artefice per affrontare lezioni e discussioni. In questa breve guida cercheremo di capire come effettuare alcune operazioni tra vettori. Per iniziare, possiamo dire che uno di essi verrà sempre definito da un modulo ed è un elemento di uno spazio che viene utilizzato per descrivere le grandezze di tale movimento, ovvero quelle fisiche definite mediante il su citato modulo. La conoscenza di tutto questo ci viene data dallo studio e dalla capacità personale di ognuno di noi. Andiamo quindi a vedere, passo dopo passo, qual è il modo corretto di procedere.

26

Occorrente

  • Conoscere i termini da adottare
  • Avere delle solide basi di fisica e matematica
36

Conoscere le coordinate

Stiamo entrando nell'utilità di questo sistema e possiamo dire che tramite i vettori è possibile effettuare tante operazioni. In particolare, cercheremo di comprendere tre semplici operazioni, ovvero la somma di due di essi, la differenza e il prodotto. Tuttavia, prima di orientarci alla definizione dobbiamo conoscere che uno di essi è scomponibile nel piano cartesiano. Riuscire a decifrare dei termini matematici in questa piccola guida ci tornerebbe complicato, ma andiamo avanti dicendo che in questo caso il vettore viene descritto da due coordinate, una dell'asse x e una dell'asse y; il tutto può essere espresso come A=x+2y, e B=3x+2y.

46

Applicare il concetto

Andiamo quindi avanti cercando di semplificare la somma e la differenza tra i due: in questo caso è necessario sommare i valori delle rispettive coordinate. Per comprendere meglio il concetto facciamo degli esempi: A=x+2y e B=3x+2y; in questo caso abbiamo solo sommato i valori delle coordinate x e y; la differenza, invece, si ottiene calcolando i valori delle rispettive coordinate. Ora come ora vi sembrerà un gioco di parole, ma non sgomentatevi, in quanto è questione di allenamento e conoscenza scolastica: il prodotto, infatti, viene calcolato per uno scalare ossia un numero reale. Ad ogni modo l'ideale è continuare a documentarsi per arricchire la conoscenza di tali procedure.

Continua la lettura
56

Determinare il modulo

Dato un vettore V e un numero reale K, il prodotto di V per K, che ha modulo uguale al prodotto tra il valore assoluto di K e il modulo di V, si può dire che questa operazione operazione ha come risultato la modifica del modulo. Per fare un esempio, il prodotto scalare del vettore A=3x per il numero reale N=-5 sarà quello che ha 5 volte il modulo A. Attualmente, la nostra cara informatica ci aiuta con dei link ricchi di metodi grafici da adottare per ottenere il calcolo della somma, differenza tra di loro e le proprietà di ulteriori operazioni. Il procedimento che abbiamo visto può risultare decisamente ostico a chi è alle prime armi con questa tipologia di operazioni, tuttavia i consiglio è quello di esercitarsi costantemente, al fine di comprendere al meglio il concetto e di riuscire ad applicarlo nel modo corretto. Nel caso in cui abbiate qualche dubbio sarà bene consultare un testo di fisica o, ancora meglio, chiedere delle delucidazioni al proprio docente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • essere predisposti nell'esecuzione
  • Esercitarsi frequentemente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

come effettuare il t-test per gruppi indipendenti

Il t-test è uno dei più diffusi test statistici utilizzati per confrontare e relazionare fra di loro due gruppi di soggetti che si vogliono andare ad esaminare. Esso permette di verificare se il valore medio di una distribuziine si discosta significativamente...
Università e Master

Come effettuare una ossidazione blanda di un alchene

Studiare non e sempre facile, soprattutto alcune materie come la chimica, di difficile comprensione. Ci vogliono anni per riuscire ad impararne tutti i segreti e le sfumature. La chimica è una materia fondamentale grazie alla quale sono state fatte le...
Università e Master

Come Effettuare Una Addizione Di Alogeni Ad Un Alchino

In chimica le operazioni tra i vari elementi non possono essere effettuate a caso, ovviamente dietro ogni addizione tra sostanze diverse c'è una formula imprescindibile, che è fondamentale conoscere soprattutto per capirne il meccanismo e prevederne...
Università e Master

Come Effettuare l'analisi dei polifenoli dell'olio extravergine di oliva

L'olio extravergine d'oliva, è il condimento più sano che esiste in natura. Difatti è consigliato ed inserito in tutti i piani alimentari, a scapito di altri meno nobili. Per altro, la nostra nazione ha il vanto di averne la maggiore produzione sia...
Università e Master

Come Effettuare Il Test Di Fibonacci Su Un Numero

Quasi tutti conoscono il procedimento per costruire la successione di Fibonacci partendo dai primi due numeri, noti per definizione, e ricavando il numero successivo a seguire. Le cose si complicano però se, dato un numero naturale, ci viene richiesto...
Università e Master

Come Effettuare L'Elettroporazione

Nella guida che seguirà parleremo di un tema davvero particolare, che potrebbe interessarvi, sto parlando dell'Elettroporazione. Entrando più nello specifico, come noterete dal titolo che accompagna questa guida, ora andremo a spiegarvi Effettuare L'Elettroporazione...
Università e Master

Come Effettuare Una Titolazione Acido-base

Una titolazione acido-base, è un procedimento che permette di determinare la quantità di acido (o base) presente in una soluzione misurando il volume di una soluzione a concentrazione nota di base (o acido), necessario per raggiungere la neutralizzazione...
Università e Master

Come Effettuare Una Alogenazione Radicalica

In chimica organica alcune reazioni si possono definire dei veri e propri cardini in quanto sono le basi per poter eseguire dei procedimenti e degli esercizi abbastanza complessi ed articolati. Tra queste reazioni si trova anche l'alogenazione radicalica....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.