Come dividere una frase in sintagmi

Tramite: O2O 05/11/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

I sintagmi sono delle unità sintattiche autonome di categoria varia. Ovvero esse rappresentano un'unità di livello inferiore a quello delle frasi composte da due o più unità grammaticali e lessicali. Le categorie che possiamo reperire grazie all'analisi logica sono: il soggetto, il predicato, i complementi oggetti, predicativi, indiretti, l'attributo e l'apposizione. Nella seguente guida vi spiego come dividere una frase in sintagmi.

27

Occorrente

  • Libro di grammatica
37

Dare forma alla struttura frasale

Quando si deve dare forma alla struttura frasale le parole si raggruppano in un'unità sintattiche, dette sintagmi. Ad esempio, quando si parla di sintagma nominale è necessario riferirsi a un nucleo sintattico incentrato su un nome. Mentre viene considerato un sintagma verbale se l'asse portante è un verbo. Ovviamente ogni sintagma può consistere di una struttura semplice e complessa.

47

Dividere un sintagma nominale verbale semplice e complesso

Il sintagma di si può dividere in nominale verbale semplice e complesso. Quindi per dividere un sintagma si possono seguire questi esempi: "I professori della scuola hanno annunciato uno sciopero di tre ore". In questa frase distinguiamo un sintagma nominale complesso (i professori della scuola) scomponibile in due unità minori. Invece "I professori", soggetto, e "della scuola" complemento di specificazione. In questo caso tutte e due sintagmi sono nominali semplici. Invece un sintagma complesso può essere rappresentato con questo esempio: "hanno annunciato uno sciopero di tre ore" Pertanto anche questo può essere analizzato in due unità. La prima è un sintagma verbale semplice: "hanno annunciato" predicato.

Continua la lettura
57

Dividere un sintagma semplice in un'unità minore

Per dividere i sintagmi semplice in unità minori non troveremo altri sintagmi, bensì catene sintattiche di parole. Un sintagma preposizionale semplice, ad esempio, è costituito dalla catena preposizionale più nome. Oppure preposizione più verbo all'infinito, ecc. Allo stesso modo un sintagma nominale semplice da un nome o da una catena catena articolo più nome. Tanto che un sintagma semplice può definirsi l'unità minima di combinazione sintattica all'interno di una frase. In molti casi, una frase può essere formata da un singolo sintagma. Per fare un esempio: Quando preferisci mangiare? - "A mezzogiorno". Invece quando un sintagma semplice si attualizza in una frase di una sola parola si parla di monorema. L'analisi delle forme della frase dell'elemento più complesso fino ai più elementari (il sintagma semplice). Quest'ultimo prende il nome di analisi in costituenti immediati. Ecco come dividere una frase in sintagmi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Analizzare le frasi con attenzione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Analizzare Una Frase In Greco

Quando si studia una versione di greco, ogni frase per quanto possa sembrare insormontabile, può essere tradotta tranquillamente se si è capaci di analizzarla con calma. Naturalmente, se decidete di studiare la versione da soli, dovrete avere molta...
Superiori

Latino e greco: la costruzione della frase

All'interno di questa guida, andremo a dedicarci al greco ed al latino. Nello specifico, in questo determinato caso, ci occuperemo della costruzione della frase in queste due lingue. Quali sono le regole che stanno alla base della costruzione delle frasi...
Superiori

Come tradurre una frase latina

Per molti studenti studiare il latino è peggio di cercare di capire dei geroglifici. Per molti, lo studio di questa lingua è pressoché inutile e, non trovano la motivazione giusta per impegnarsi a comprenderla. Così, si guadagnano una spaventosa insufficienza,...
Superiori

Come dividere un brano in sequenze

Vi sarà sicuramente capitato di cercare di aiutare un vostro figlio a dividere un brano in sequenze ed avere avuto non poche difficoltà ad individuarle. Questa, non è una cosa molto difficile se si conoscono i criteri secondo i quali finisce una sequenza...
Superiori

Come Dividere Un Polinomio Per Un Monomio

Quando si ha a che fare con le materie matematiche è fondamentale non dimenticare neanche un argomento, in quanto tutto risulta piuttosto dipendente da quanto studiato in precedenza. Tuttavia, è di enorme aiuto ogni tanto riuscire a ripassare nozioni...
Superiori

Come dividere una frazione per un numero intero

Le frazioni rappresentano un concetto particolarmente importante della matematica, e più precisamente in aritmetica. La comprensione del funzionamento e dei meccanismi delle frazioni consente di apprendere con più facilità concetti matematici maggiormente...
Superiori

Come dividere i polinomi con la regola di Ruffini

I polinomi rappresentano sempre un argomento complicato da affrontare quando ci si trova a frequentare un istituto scolastico dove la matematica ha un'importanza fondamentale (come il liceo scientifico). Con il termine polinomio si intende la somma o...
Superiori

Come dividere un angolo in due parti perfettamente uguali

Molte volte al liceo sarete alle prese con la geometria o ancor meglio con la trigonometria. In trigonometria la caratteristica principale è lo studio degli angoli, ed occorre la massima precisione. Una delle operazioni più frequenti è quella di dividere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.