Come dividere un angolo in due parti perfettamente uguali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Molte volte al liceo sarete alle prese con la geometria o ancor meglio con la trigonometria. In trigonometria la caratteristica principale è lo studio degli angoli, ed occorre la massima precisione. Una delle operazioni più frequenti è quella di dividere un angolo in due parti perfettamente uguali. Questa operazione non è poi così difficile ma è importante farla bene poiché da essa può dipendere la riuscita di un qualsiasi problema. Naturalmente potrete farlo a mano libera ma la divisione non sarebbe mai perfetta. Vi daremo noi qualche consiglio in questa guida per evitare di sbagliare ancora o di perdere ore ed ore nel disegno.

27

Occorrente

  • Foglio
  • Matita
  • Doppia squadra
  • Compasso
37

Per prima cosa prendete la squadra e disegnate due rette che non siano parallele tra loro e che si intersechino in un punto, che indicherete con la lettera O. Il punto O sarà il vertice dell'angolo che dovrà essere diviso e prende il nome di angolo al centro.
Prendete ora il compasso e puntatelo nel punto che avete segnato con O e, con un'apertura a piacere, descrivete un arco, che unisca le due rette facenti parti dell'angolo.

47

I due punti di intersezione dell'arco che avete disegnato con le due rette si chiameranno A e B. Indicate ora l'arco tracciato con il numero 1. Adesso, dovrete aprire nuovamente il compasso, con un'altra apertura a piacere, stavolta puntando il centro nel punto A. Dovrete tracciare così un arco che verrà identificato con il numero 2. Puntate ora nuovamente il compasso nel punto B e tracciate un altro arco che sarà il numero 3 e che andrà ad intersecare l'arco precedente nel punto C. Vi ritroverete ora nel vostro piano l'angolo con tre archi disegnati ed i tre punti A, B e C.

Continua la lettura
57

Siete pronti ora per tracciare il vostro angolo e per poterlo dividere esattamente a metà. Per farlo dovrete tracciare una semiretta che parte dal centro, ossia dal punto O e che passa per il punto C.
Questa è la semiretta, che tecnicamente è detta bisettrice, divide l'angolo in due sezioni perfettamente uguali. Se avrete fatto tutto per bene, ossia disegnando correttamente gli archi ed i tre punti A, B e C; allora la bisettrice sarà esattamente a metà.

67

Potrete utilizzare questo momento ogniqualvolta vogliate dividere un angolo esattamente a metà. Questo sistema è il più rudimentale e primitivo, ma non fallisce mai. Oggigiorno con il computer è sempre possibile farlo in modi molto più veloci, ma con carta e penna vi consiglio di utilizzare questo metodo che non vi darà mai problemi. Basta essere solo un po' precisi.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tracciate le linee sempre con mano leggerissima

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come raccordare due archi di circonferenza con due rette incidenti in un punto tra i due centri

Raccordare due archi di circonferenza con due rette incidenti in un punto tra i due centri non è difficile come si può pensare ma si può risolve molto facilmente e rapidamente c'è bisogno di prestare solo molta attenzione nel seguire i passi indicati...
Elementari e Medie

Come dividere un segmento in parti uguali

Imparare a disegnare è una delle attività più divertenti e creative che si possano svolgere a scuola. In molte scuole e soprattutto alla scuola media, la Geometria e l'Educizione Tecnica insegnano all'alunno come disegnare in maniera ordinata e precisa,...
Elementari e Medie

Come costruire la bisettrice di un angolo

La bisettrice è una particolare retta che suddivide in due parti uguali un segmento, un poligono generico o un angolo.ub">Riuscire a rappresentarla correttamente è veramente molto semplice, ma in caso di necessità potremmo provare a cercare su internet...
Superiori

Come tracciare un raccordo tra due rette perpendicolari

La geometria è una parte della matematica che studia le figure piane e solide. Tracciare un raccordo tra due rette perpendicolari è uno dei primi argomenti trattati e studiati durante durante un corso di geometria o di disegno: in questa semplice e...
Superiori

Come raccordare due semirette parallele con due archi di cerchio

Costruire un raccordo non è assolutamente difficile, anzi è un lavoro che si risolve molto facilmente e rapidamente. Se vuoi raccordare due semirette parallele con due archi di cerchio di un raggio dato, ti basta seguire attentamente questa guida. Per...
Superiori

Introduzione alla trigonometria

Grazie alla scuola, ognuno di noi è riuscito in qual modo a capire termini e sistemi: matematici, d'italiano, o altre materie, ognuna importante, per entrare nel mondo del lavoro. In questa guida cercheremo di capire: introduzione alla trigonometria,...
Superiori

Appunti di trigonometria: funzioni goniometriche derivate da sin e cos

La trigonometria, il cui nome deriva dal greco e significa "risoluzione del triangolo", è quella branca della matematica destinata appunto allo studio dei triangoli, partendo dai loro angoli. Tramite delle particolari funzioni, dette goniometriche o...
Elementari e Medie

Come tracciare la perpendicolare ad una retta passante per un suo punto

La retta è un elemento geometrico, uno dei tre enti fondamentali della geometria euclidea. Le rette per definizione sono infinite, ovvero, al contrario dei segmenti (che sono appunto porzioni di rette), non hanno un punto di inizio ed uno di fine. Queste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.