Come diventare Sindaco dei ragazzi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sei un giovane appassionato di politica e ti interessa dare il tuo contributo? Hai mai pensato di renderti utile e partecipare al dialogo con gli adulti, diventando sindaco dei ragazzi? Lo sai che dal 1989 esiste una legge che ti permette di farlo? In questa breve guida ti spiegherò come ricoprire questo incarico!

25

Chi può candidarsi

Sebbene ogni comune possieda il proprio regolamento, solitamente il sindaco viene eletto dal consiglio comunale dei ragazzi. Il requisito minimo per eleggibilità è strettamente legato alla classe frequentata: devi essere uno studente di una classe compresa tra la quarta elementare e la terza media. Se decidi di candidarti, ti consiglio di preparare un discorso, da esporre di fronte al consiglio comunale, dove spieghi le tue idee per migliorare la tua scuola e la tua città.

35

Chi elegge il sindaco dei ragazzi

Come accennato nel passo precedente, il sindaco viene eletto da un consiglio comunale dei ragazzi, composto da rappresentanti delle scuole medie e degli ultimi due anni della scuola elementare. Ogni quarta e ogni quinta hanno la possibilità di eleggere un rappresentante, mentre le scuole medie possono scegliere due candidati. Si procede, dunque, a una prima votazione (con eventuali ballottaggi), per eleggere il consiglio comunale dei ragazzi. Successivamente il consiglio vota per l'elezione del sindaco e, in caso di parità, si procede nuovamente al ballottaggio, uno spareggio per decidere il candidato vincente.

Continua la lettura
45

Quanto dura l'incarico

L'incarico di sindaco dei ragazzi ha solitamente la durata di un anno, ma in alcuni comuni tale periodo può essere esteso a due anni, pertanto ti suggerisco di dare una occhiata al regolamento presente nel sito del tuo comune di residenza. Se sei uno studente di terza media e vinci le elezioni, dovrai rinunciare al titolo a partire dal 1 Luglio dell'anno successivo alla tua elezione, lasciando l'incarico temporaneo al vicesindaco, fino alle nuove elezioni.

55

Di cosa si occupano il sindaco dei ragazzi e il consiglio comunale

Una volta eletto, il sindaco dei ragazzi nomina la sua squadra di assessori, i quali lo aiuteranno a svolgere i compiti necessari a mantenere le promesse fatte in campagna elettorale. Il consiglio elegge un presidente e un segretario, può proporre nuove iniziative e dare suggerimenti al sindaco per migliorare le attività della città e della scuola. Nel caso in cui il consiglio comunale dei ragazzi possieda anche una somma di denaro da investire in tali attività, è solitamente necessaria la presenza di un adulto, che faccia da garante e supervisioni le decisioni dell'assemblea.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come aiutare i ragazzi prima degli esami

Se sei un genitore, senza dubbio ti capiterà prima o poi di dover aiutare i tuoi figli prima degli esami. Che si tratti di un esame di maturità o universitario, ma anche quello di terza media, è un momento molto importante per loro. Dovrai fargli ripetere...
Elementari e Medie

10 app per insegnare la matematica a bambini e ragazzi

Ai tempi di oggi anche l'insegnamento deve comunque collegarsi a qualcosa di più moderno e funzionale. È possibile infatti aiutare i bambini a capire una materia difficoltosa come la matematica attraverso l'utilizzo di alcune applicazioni molto utili....
Elementari e Medie

10 suggerimenti per diventare il primo della classe

Il tuo rendimento scolastico è sotto la media e vorresti diventare uno studente modello per ottenere i massimi voti sia in condotta che nelle materie? Hai problemi con qualche disciplina in particolare e vorresti stupire il prof con delle interrogazioni...
Elementari e Medie

Come diventare tutor scolastico

Il tutor è quella persona che fa interventi di sostegno e di accompagnamento nei vari ambiti sociali. Il tutor scolastico svolge un'attività finalizzata a fornire un supporto individuale oppure collettivo allo studente, ad un gruppo o ad un'intera classe....
Elementari e Medie

Come diventare collaboratore scolastico

Il collaboratore scolastico, comunemente conosciuto con il termine di bidello, rientra tra le tre figure professionali appartenenti al personale ATA della scuola italiana, insieme al personale amministrativo e tecnico. Si distingue in collaboratore scolastico...
Elementari e Medie

Come organizzare una recita per le scuole elementari

Se siete delle maestre delle scuole elementari e per fine anno vorrete organizzare una recita per i vostri ragazzi, siete nel posto giusto. In questa semplice guida, troverete dei consigli utili su come preparare una bella recita da fare piacere, oltre...
Elementari e Medie

Come fare una foto di classe

Qual è uno dei momenti più belli che tutti noi ricordiamo degli anni della scuola? Il ballo di fine anno, alcune gite scolastiche oppure semplici momenti di quotidianità vissuti in classe. Ma la domanda è un'altra. Come facciamo tutti noi, magari...
Elementari e Medie

Come organizzare la festa delle medie

Quello delle scuole medie è un periodo davvero particolare per i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 14 anni. Questa fase della vita si caratterizza per una serie di cambiamenti. Si abbandona il gioco infantile e ci si proietta rapidamente verso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.