Come diventare insegnante di italiano per stranieri

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sempre più persone sono interessate a diventare dei docenti di italiano per stranieri, visto che molti individui hanno l'esigenza di apprendere un'altra lingua. In questa semplice ed esauriente guida vi spiegheremo come si può diventare un insegnante di italiano. Innanzitutto è fondamentale possedere una Laurea in letteratura oppure in qualcosa di simile. Dopo avere intrapreso l'Università, è necessario frequentare i corsi organizzati dagli Enti oppure dagli Istituti specializzati. Senza la certificazione ufficiale Ditals, infatti, non si esercita questo genere di professione. A questo punto possiamo passare all'atto pratico ed entrare nel vivo di questa guida.

24

Per rilasciare gli attestati a chi ha l'intenzione di ricoprire il ruolo di docente di italiano agli stranieri, è necessario presentare la Certificazione di Primo Livello, la quale rilascia delle competenze mirate ad adolescenti e a bambini, ad anziani ed immigrati. La Ditals di Secondo Livello attesta il possesso di competenze più avanzate della lingua italiana agli stranieri. Per accedere all'esame ci sono alcuni requisiti da soddisfare. Per le persone madrelingua italiane, è fondamentale avere una competenza in una lingua straniera. Invece, per i candidati non italiani c'e la necessità di ottenere l'Attestazione della lingua italiana di livello C 2. La terza opzione richiede la partecipazione ad un corso organizzato dall'Ente Ditals. Un'altra soluzione, invece, consiste nell'ottenere una dimostrazione effettiva delle ore di insegnamento effettuate. Per concludere si può essere in possesso di un certificato che documenti delle competenze avanzate nell'utilizzo del computer e dei vari temi del mondo tecnologico. Si parla di uno dei percorsi più efficienti e riconosciuti per lavorare nelle scuole italiane all'estero oppure per svolgere dei corsi destinati agli immigrati.

34

Le prove di esame del Primo e del Secondo Livello molto spesso sono sostenute nella città di Siena. Tuttavia spesso capita di dover recarsi all'estero presso le sedi convenzionate. Collegandosi al sito internet di questa associazione, si conoscono di volta in volta ed in tempo reale le informazioni che servono per muoversi d'anticipo. A tal proposito vi forniamo questi due link:
http://www.ditals.com/ e http://ditals.unistrasi.it/.

Continua la lettura
44

Il centro, oltre a rilasciare documenti che attestano quanto analizzato, promuovono l'italiano come seconda lingua (L2) a personale che già presta servizio in questo settore. Per quanto riguarda il Primo Livello non è obbligatorio la frequentazione. In questo caso, infatti, si studia attraverso i moduli on-line. Per quanto concerne, invece, il Secondo Livello, è obbligatoria la presenza dell'interessato ai tre moduli. Per accedere alla selezione è richiesto un minimo di sessanta ore di insegnamento oppure un tirocinio in italiano per gli stranieri. Non è semplice trovare un impiego in Italia dopo aver completato gli studi, ma se si esce dalla nostra penisola le probabilità aumentano. È necessario avere la mente elastica e guardarsi intorno, senza farsi influenzare dalle persone. Il futuro, infatti, è di ciascuno di noi e tentare strade nuove, armati di buon senso non è mai sbagliato. La fortuna come il lavoro, infatti, non bussano alla porta di nessuno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come integrare alunni stranieri

Nel corso degli ultimi venti anni, si può notare un vero e proprio cambiamento nelle classi delle scuole, dovuto all'aumento dell'immigrazione. Attualmente, si registra un maggior numero di studenti stranieri e ciò comporta una maggiore considerazione...
Elementari e Medie

Come insegnare ai bambini stranieri

In Italia sono sempre di più le persone e i bambini stranieri. Negli ultimi anni è diventata una società multietnica e per questo nascono nuove esigenze. Coloro che vengono nel nostro paese con la famiglia, vengono per migliorare la propria condizione...
Lingue

Come conoscere la pronuncia esatta di termini stranieri

Imparare una lingua straniera non è per niente semplice. Le nozioni da imparare sono tante, non solo a livello grammaticale e sintattico, ma anche per quanto riguarda la pronuncia. Quest'ultima, molto spesso, erroneamente, tralasciata, è fondamentale...
Elementari e Medie

Come accogliere un alunno straniero

Le statistiche ci dicono chiaramente che numero degli stranieri presenti in Italia aumenta anno dopo anno. Il flusso migratorio verso il nostro paese, che sembrava avere raggiunto l’apice negli scorsi anni, non accenna a diminuire. Negli ultimi tempi...
Superiori

10 consigli per aiutare i figli a scegliere la scuola superiore

Quello della scelta della scuola superiore è un momento particolarmente delicato sia per i ragazzi, che si trovano di fronte ad un bivio che offre diverse possibilità di scelta, che per i genitori che non hanno sempre ben chiaro quale ruolo assumere...
Elementari e Medie

Come insegnare l'intercultura nella scuola primaria

Nella seguente pratica e semplice guida, che leggerete in seguito, vi spiegheremo come occorre insegnare l'intercultura nella scuola primaria esausticamente. Attualmente la presenza degli alunni stranieri, è un fatto strutturale praticamente: la scuola...
Elementari e Medie

Nuovo insegnante: come presentarsi alla classe

Quando si entra per la prima volta in una classe si è un po' agitati, ma questa situazione non deve essere vissuta in maniera drammatica. È importante pianificare il piano di studio ed essere flessibili. La maggior parte degli insegnanti vuole dimostrare...
Superiori

Come motivare alunni difficili

Sicuramente il ruolo dell'insegnante non è semplice. Richiede tanta passione ma anche molta pazienza. Il docente moderno deve esercitare una certa influenza sui suoi alunni e non terrorizzarli. Deve catturare la loro attenzione e coinvolgerli nella didattica....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.