Come distinguere le coordinate dalle subordinate

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nell'analisi del periodo, che determina le relazioni e la funzione logica delle proposizioni di una frase complessa, il riconoscimento dei rapporti di coordinazione e di subordinazione potrebbe risultare non proprio evidente, così da incorrere facilmente in errore. Alla frase principale, sintatticamente autonoma e dotata di senso, possono infatti essere aggiunte delle espansioni che intrattengono con la reggente rapporti di dipendenza, o indipendenza, e apportano supplementi in grado di completarne il significato. Ciononostante esistono tecniche per facilitare l'analisi del periodo.
Vediamo dunque, con questa guida, come distinguere le coordinate dalle subordinate.

26

Occorrente

  • Carta e penna
  • Periodo da analizzare
36

Individuazione della frase principale

Per distinguere le coordinate dalle subordinate bisogna innanzitutto individuare la frase principale, espressa sempre con un verbo di modo finito. Per farlo basterà tenere presente che una frase principale è dotata di autonomia sintattica e semantica, costituendo da sola, senza l'apporto di aggiunte, un enunciato di senso compiuto. La sua individuazione costituirà il punto di partenza per distinguere con agilità i rapporti di coordinazione e subordinazione che sussistono con le altre proposizioni che costituiscono il periodo in esame.

46

Individuazione delle proposizioni coordinate

Quando si parla di coordinata si intende quella proposizione che è posta sul medesimo piano sintattico della frase principale. Il rapporto di coordinazione, definito anche paratassi, può essere espresso mediante asindeto, cioè con la semplice giustapposizione che prevede l'impiego di un segno di interpunzione debole, oppure essere introdotto da avverbi e congiunzioni coordinative, come quelle copulative, avversative e conclusive. La conoscenza di queste sarà di grande supporto nell'individuare con estrema facilità una proposizione che è legata e fornisce aggiunte semantiche alla principale, mantenendo però la sua autonomia sintattica.

Continua la lettura
56

Individuazione delle proposizioni subordinate

A differenza di una coordinata, una proposizione subordinata non può sussistere da sola come enunciato dotato di senso e autonomia sintattica, ma si lega ad un'altra proposizione dalla quale dipende, definita anche reggente, che può essere sia la frase principale che una proposizione secondaria. Questo genere di relazione, conosciuta anche come ipotassi, è retta e resa facilmente riconoscibile da avverbi, locuzioni e congiunzioni subordinanti come quelle finali e consecutive. È bene tenere a mente che le subordinate hanno la stessa funzione logica dei complementi in una frase semplice.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La guida è solo a scopo informativo.
  • Cercate di fare le cose con calma e seguite attentamente ogni passo della guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Latino: proposizioni concessive e avversative

La guida che andremo a sviluppare all'interno dei tre passi che seguiranno questa brevissima introduzione, sarà dedicata a una lingua straniera classica: il latino. Come potrete facilmente comprendere tramite la lettura del titolo che abbiamo impostato...
Elementari e Medie

Grammatica: la costruzione di un periodo

Il periodo serve per comporre un discorso di senso compiuto: si articola con delle frasi, al termine del quale troviamo un segno di punteggiatura. Il periodo ha le seguenti caratteristiche: è formato da tante frasi quanti sono i predicati verbali o nominali...
Lingue

Lingua cinese: le subordinate

Il cinese che solitamente studiamo noi occidentali è il mandarino moderno Pǔtōnghuà, traducibile come “lingua comune”. Si tratta di una lingua priva di una grammatica complessa come la nostra, ma ricca di variazioni sintattiche. Nella grammatica...
Superiori

Come fare l'analisi del periodo in latino

Eccoci qui pronti a proporre ai nostri lettori, che a scuola studiano il latino, un argomento che in questa lingua, mai passata di moda e di tempo, riscuote molto interesse ed anche importanza. Stiamo parlando del come poter fare l'analisi del periodo...
Elementari e Medie

Grammatica: le proposizioni relative

Nella grammatica italiana esistono proposizioni di diverso tipo. Le proposizioni relative appartengono al gruppo delle proposizioni subordinate (proposizioni dipendenti dalla principale che sta alla base del periodo). Vediamo insieme, in questa guida,...
Superiori

Come Comporre Una Proposizione Infinitiva In Latino

Uno dei costrutti più importanti da studiare per imparare al meglio la sintassi latina è sicuramente la proposizione infinitiva. Nelle proposizioni infinitive il predicato è costituito dal modo infinito. Una proposizione infinitiva può essere soggettiva...
Superiori

Analisi del periodo: come procedere

L'italiano è sicuramente una delle lingue più difficili da imparare, poiché ci sono moltissime regole che dovremo necessariamente conoscere per riuscire a parlarla correttamente. Su internet, potremo ricercare moltissime guide, che ci spiegheranno...
Elementari e Medie

Grammatica: le proposizioni strumentali

La guida che andremo a scrivere a breve si occuperà di grammatica. All'interno di questa materia specifica, ci concentreremo sulle proposizioni strumentali. Cominciamo insieme a ragionare su questo argomento.All'interno della lingua italiana, ci sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.