Come distinguere il predicato verbale dal predicato nominale

Tramite: O2O 17/10/2014
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il predicato, ovvero il verbo, è l'elemento più importante di una frase. Negli esercizi di analisi logica, infatti, si individua prima il predicato verbale o nominale. Successivamente il soggetto e infine le espansioni.
Per distinguere il predicato verbale dal predicato nominale, si dividono i verbi in due categorie. Da una parte vi sono i verbi che esprimo azioni, dall'altra quelli che indicano un modo di essere. Tuttavia, ciò non implica una netta demarcazione tra le due categorie verbali. Alcune forme, come sembrare, apparire non esprimono azioni. Viceversa, non sempre il verbo essere denota una qualità.
Per distinguere il predicato verbale dal predicato nominale, ci si aiuta con le domande-guida. Chi? Cosa? Quando? Dove? Com'è? Sono di fondamentale importanza nell'analisi logica.
È indispensabile conoscere la morfologia della lingua italiana, come le parti variabili e invariabili del discorso.

26

Occorrente

  • Conoscenze morfologiche approfondite
  • Un buon testo di grammatica italiana
  • Esercizi strutturati in formato cartaceo e multimediale
  • Quaderni, penne, matite, evidenziatori
36

Il predicato si compone di un verbo. Questo concorda nella persona, nel numero e, spesso, anche nel genere con il soggetto. Può avere forma attiva o passiva. Nel primo caso il soggetto compie l'azione. "Il cane mangia la carne". Nel secondo, invece, il soggetto subisce l'azione.
In una frase il verbo può sottintendersi. "Ieri, un giorno indimenticabile".
Nella forma passiva è presente il verbo essere, ma non ha valore copulativo.

46

Le forme verbali, inoltre, si distinguono tra transitive e intransitive. Le prime specificano un'azione che ricade direttamente su un oggetto. "Il cane mangia la carne". Il cane (chi?) ? soggetto. Mangia (cosa fa?) ? predicato verbale. La carne (cosa?) ? complemento diretto.
Le forme intransitive implicano un atto che non ricade su un oggetto. "Il cane corre sul prato". Il cane ? soggetto. Corre ? (cosa fa?) ? predicato verbale. Sul prato (dove?) ? complemento indiretto.
Nell'analisi logica si procede sempre formulando degli interrogativi. Questi aiutano a distinguere il predicato verbale da quello nominale.

Continua la lettura
56

Il predicato nominale si forma con il verbo essere. A questo segue un altro elemento, ovvero un nome o un aggettivo. Il predicato nominale non ha valore predicativo. Non manifesta un'azione né un senso compiuto. Esso ha valore di copula, cioè unisce il soggetto con un modo di essere. "Il cane è un mammifero". Il cane (chi?) ? soggetto. È un mammifero (cos'è?) ? predicato nominale.
Alcuni verbi hanno valore di predicato nominale, poiché evidenziano un modo di essere. "Il cane sembra tranquillo". In questo esempio il predicato nominale è un aggettivo qualificativo.
In certi casi, il verbo essere ha una funzione ausiliare. Ciò accade con i verbi modali, come dovere e potere. Pertanto, non è copulativo. "È dovuto uscire".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguire prima l'analisi grammaticale, poi l'analisi logica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come distinguere il complemento oggetto da quello di termine

L'analisi logica può risultare talvolta difficile, specialmente per chi è alle prime armi. Andiamo ad analizzare due tra i complementi più utilizzati e presenti negli esercizi di analisi logica, e ci soffermeremo sui metodi per riconoscerli velocemente...
Elementari e Medie

Come distinguere attributo e apposizione

Districarsi nella giungla della grammatica italiana, tra coniugazioni dei verbi, varietà di articoli, aggettivi e sostantivi, non è di certo un'impresa facile per chi si approccia per la prima volta all'apprendimento della nostra lingua. Tuttavia, sebbene...
Elementari e Medie

Analisi grammaticale: l'attributo

Quando ci accingiamo a svolgere l'analisi grammaticale di un testo, ci accorgiamo che ogni singola parola utilizzata ha una funzione che determina il suo ruolo all'interno del discorso. Articoli, preposizioni, nomi, pronomi, avverbi e tante altre parti...
Elementari e Medie

Come individuare il complemento predicativo del soggetto

Per ogni studente italiano, per non parlare degli stranieri, imparare la grammatica italiana è assai arduo, questo perché la nostra lingua e ricchissima di regole, a volte semplici e intuitive, altre volte oscure e che vanno imparate lentamente con...
Elementari e Medie

Come insegnare la grammatica italiana ai bambini

Una delle materie più difficili per ogni bambino è certamente la grammatica. Impararla richiede molto tempo e molta pazienza, e bisogna essere particolarmente bravi ad insegnarla, altrimenti i bambini crescendo potrebbero avere difficoltà a comunicare...
Elementari e Medie

Analisi logica: i complementi diretti e indiretti

Nella lingua italiana il processo attraverso il quale diamo ai singoli complementi di una frase la giusta attribuzione (di significato e appartenenza) è quello definito dall'analisi sintattica degli elementi, che identifichiamo come analisi logica (o...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di termine

L'analisi logica è quel procedimento che permette di identificare le varie funzioni delle parole che compongono la frase. Per mezzo di questa possiamo riconoscere quale sia quell'elemento nella frase che compie l'azione (il soggetto), di quale azione...
Elementari e Medie

Come riconoscere il complemento di specificazione e di denominazione

Le frasi sono composte da più componenti ed è attraverso l' analisi logica che è possibile individuare la loro funzione all' interno della frase stessa. I primi elementi da individuare in una frase sono: soggetto, predicato verbale o nominale, (a...