Come disegnare una prospettiva centrale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tante volte, quando si intraprende la facoltà di belle arti, può capitare che uno dei nostri tanti professori, ci chieda di disegnare in prospettiva centrale. Tuttavia, in molti credono di sapere cosa sia questa tipologia di disegno, ma contrariamente a quanto pensano, la applicano in maniera totalmente sbagliata. Questo ovviamente può accadere non solo in una facoltà universitaria ma anche in un normalissimo liceo, o indirizzo tecnico. Ecco dunque, che l'obiettivo di questa guida, sarà quello di farvi capire per bene, come utilizzare questa tecnica di disegno. Infatti attraverso questa semplicissima guida composta da qualche passaggio, vi spiegheremo in maniera molto semplice ed elementare, come applicare e quindi disegnare una prospettiva centrale.

26

Occorrente

  • Foglio
  • Matita
  • Gomma
36

All'inizio definiamo la distanza (d) dal punto di vista del quadro che è 3/2 a, dove a rappresenta l'ampiezza dell’immagine prospettica; disegniamo poi la figura per riportare l’immagine del solido. La traccia del quadro rappresenta la sovrapposizione della linea di orizzonte (L. O.) con la linea di terra (L. T.); proiettiamo il punto VO, che corrisponde all'occhio dell'osservatore ed otteniamo PO, il punto principale. Tracciamo una serie di raggi visuali da VO, li facciamo passare per un vertice del solido ed otteniamo il punto 1. Si avrà quindi E-I, F-L, G-M, H-N.

46

A questo punto, siccome sappiamo che le rette parallele e perpendicolari al quadro sono rispettivamente parallele e convergenti in P, cominciamo a costruire la prospettiva. Gli spigoli del solido, passanti per Ep ed Fp, li definiamo subito in quanto coincidenti con la traccia del quadro. Invece, per trovare la posizione di Hp e Gp, non appoggiati al quadro, utilizziamo il punto 1. Adesso colleghiamo i punti Ep e Fp al punto P, mentre proiettiamo il punto 1 con un segmento perpendicolare a LT. Il punto di incontro della linea Ep-P rappresenta il vertice Hp. Abbiamo ora il lato del cubo Hp – Gp parallelo al quadro, quindi definiamo anche la posizione di Gp. In questo modo creiamo la base del solido che è un quadrato in quanto vogliamo disegnare un cubo. Si deve ora considerare l’altezza per completare la prospettiva centrale.

Continua la lettura
56

Adesso. La faccia del solido che coincide con il quadro è già definita, basta riportare l’altezza a partire dai vertici Ep ed Fp. Determiniamo Ip e Lp, che congiungiamo a P e troviamo gli altri due punti per completare la costruzione della figura. I punti proiettiamo in perpendicolare a L. T. Hp e Gp, sono gli ultimi due vertici del cubo, chiamati Np e Mp.
Arrivati a questo punto, il nostro disegno tecnico sarà praticamente finito del tutto.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come si disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare

All'interno di questa guida andremo a parlare di disegno prospettico. Nello specifico, ci occuperemo di come disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare. Lo faremo in modo semplice e preciso, in modo tale da offrirvi una guida completa...
Superiori

Come disegnare una piramide quadrata in prospettiva centrale

La prospettiva centrale ti consente di rappresentare un oggetto in maniera estremamente realistica. In particolare, nella prospettiva centrale, è come se tu osservassi l'oggetto in questione davanti alla sua faccia principale. Lo scopo, è quello di...
Superiori

Come disegnare un parallelepipedo in prospettiva centrale

All'interno di questa guida parleremo di disegno. Nello specifico, il tema centrale che tratteremo, come avrete sicuramente già letto dal titolo della guida, sarà come disegnare un parallelepipedo in prospettiva centrale. La guida sarà composta da...
Superiori

Come disegnare un parallelepipedo con la prospettiva centrale

La prospettiva è una sezione molto affascinante del disegno tecnico, che ci consente di poter disegnare un oggetto in modo davvero molto realistico, proprio come se stessimo guardando lo stesso dalla sua faccia principale. Con lo stesso "procedimento"...
Università e Master

Teorema di Desargues: dimostrazione

Come avrete già potuto comprendere leggendovi il titolo che accompagna la nostra guida, ora ci concentreremo su un tema davvero importante. La materia che tratteremo sarà la geometria analitica, in quanto proveremo, nei prossimi tre passi, a spiegare...
Università e Master

Come disegnare delle ombre In Prospettiva Conica E Ortogonale

L'ombra di un punto sulla superficie si determina, in generale, costruendo l'intersezione con il punto luminoso che passa per esso. Se il raggio incontra la superficie in più punti, avrete l'ombra nella prima intersezione. In questa guida vi verrà spiegato,...
Superiori

Come eseguire una prospettiva frontale

Tra i metodi di disegno tecnico esistenti, quello della prospettiva è sicuramente il più affascinante. Rispetto alle proiezioni ortogonali e all'assonometria, la prospettiva riesce a fornire una visione d'insieme del soggetto rappresentato, in maniera...
Superiori

Come disegnare un prisma esagonale in prospettiva centrale

La tecnica della prospettiva permette di disegnare oggetti tridimensionali su un piano restituendo una visione molto simile a quella reale poiché riesce a trasmettere la percezione della profondità. Il tipo di prospettiva dipende dalla posizione di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.