Come disegnare una doppia stella a 6 punte

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tutti, prima o poi, ci siamo cimentati nel disegnare lo schizzo di una stella, sin da bambini; perché le stelle sono un soggetto attraente ed affascinante, romantico ed elegante. Quante volte, specialmente durante le fresche notti estive, ci siamo ritrovati con il naso all'insù ad ammirare il cielo notturno rischiarato dalla loro luce? E magari abbiamo cercato di distinguerle e di individuarne le costellazioni: l'Orsa maggiore, l'Orsa minore e così via. Oppure abbiamo riconosciuto la stella polare, guida per i naviganti; comunque sia il fascino delle stelle è intramontabile e se ne volessimo disegnare una, adottando un metodo più preciso, tramite le spiegazioni della presente guida scopriremo come fare, per ottenerne addirittura una doppia ed a 6 punte.

26

Occorrente

  • Foglio bianco, matita, righello, foglio e compasso.
36

Per il nostro disegno dovremo procurarci tutto l'occorrente: un foglio bianco, un righello, un compasso ed una matita. Iniziamo tracciando sul foglio una linea verticale, che chiameremo "AB" delle dimensioni preferite, tenendo presente che questo sarà il "diametro" della circonferenza entro cui costruiremo la nostra stella. Troviamo ora la metà esatta della linea tracciata e contrassegniamola con un punto, denominato O. Puntiamo il nostro compasso su di esso ed apriamolo fino a fargli raggiungere il punto "A", disegnando infine una circonferenza.

46

Procediamo dunque allo stesso modo, puntando stavolta il compasso nel punto "A" con apertura "AO" e disegnando una semicirconferenza che incontri quella precedente in due punti. Successivamente puntiamo il compasso nel punto "B", con apertura "BO", e tracciamo una seconda semicirconferenza, facendo incrociare anch'essa con la circonferenza in altri due punti. In tal modo avremo rilevato quattro punti, denominati: "C", "D", "E", "F". Ora non ci resta altro da fare che unire i punti nell'ordine "A", "E" ed "F" per formare un triangolo equilatero, ed i restanti tre punti "B", "C" e "D" per formarne un secondo.

Continua la lettura
56

Una volta delineati i due triangoli, bisogna tracciare le "diagonali", unendo con una linea il punto "C" con quello "F", ed il punto "D" con il punto "E". Unendo le diagonali, si rileveranno nuovi punti interni che chiameremo "G", "H", "I", "L", "M", "N". Uniamo ora tra di loro i punti "G", "M" ed "I", per ottenere un triangolo equilatero, ed i punti "H", "L", "N", per ottenerne un'altro. I due nuovi triangoli equilateri ottenuti saranno più piccoli rispetto ai due precedenti. A questo punto, non ci resta che evidenziare i contorni delle due stelle ottenute e cancellare le linee al loro interno. Non lasciamoci intimidire dalla descrizione, oppure dai tanti punti da tracciare, perché questo è uno di quei casi in cui una cosa è più difficile a dirsi che a farsi. Seguendo passo passo la guida, in breve tempo otterremo una perfetta doppia stella a sei punte.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si raccomanda di usare la matita in modo leggero, per agevolare eventuali cancellature.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come costruire una stella a 6 punte con 2 triangoli incrociati

Se avete in mente di realizzare qualcosa di creativo ed originale, continuate la lettura di questa guida. Infatti, prendendo in considerazione 2 triangoli equilateri costruiti in modo da essere incrociati all'interno di una singola circonferenza, è possibile...
Elementari e Medie

Come disegnare una stella a 5 punte

Il pentagramma o stella a cinque punte, è una figura geometrica facilmente realizzabile a partire dalla figura del pentagono, essa è formata da cinque segmenti intersecantisi. In geometria un pentagono è un poligono di cinque lati e cinque angoli uguali,...
Elementari e Medie

Come disegnare una girandola a 6 punte ovali

Le girandole possono avere tre, quattro, o più punte; esse offrono, ruotando, uno spettacolo di colore e magia, soprattutto per i più piccoli. Le girandole possono avere anche moltissime forme per le punte: rotonde, ovali o appuntite; comunque l'effetto...
Elementari e Medie

Come costruire una stella a 8 punte

Se siamo degli amanti del disegno, dobbiamo sapere che ci sono una serie di tecniche necessarie per risucire ad eseguire un disegno corretto. Se non abbiamo mai avuto modo di studiare le varie tecniche, potremo provare a ricercare su internet alcune semplici...
Elementari e Medie

Come costruire una girandola a 6 punte triangolari

I bambini sanno sempre come divertirsi, anche con le cose più semplici, ad esempio le girandole. Il vortice di colori che le girandole emanano rappresentano davvero un divertimento unico e diverso dal solito. La girandola, oggetto adoratissimo dai bambini...
Elementari e Medie

Come disegnare perfettamente la Stella di David

Simbolo legato a una delle più tristi pagine della storia del Novecento, l'olocausto, la Stella di David ha anche altri significati. Pertanto, armati di tanti fogli, matita, compasso, gomma, squadrette accoppiate ed, eventualmente, di un pennarello per...
Elementari e Medie

Come disegnare una girandola a 12 punte triangolari

Chi, da piccolo, non è mai stato affascinato da una girandola? La loro magia sta nella grande varietà di colori, che mescolandosi tra loro con il movimento le rendono davvero "uniche". Le girandole, però, non sono tutte uguali. Differiscono per la...
Elementari e Medie

Come disegnare una girandola con 8 punte semicircolari

Realizzare una girandola con 8 punte semicircolari di carta colorata è un'attività creativa e divertente, molto amata dai bambini di età compresa tra i 9 e i 13 anni. È anche un ottimo esercizio per stimolare diverse abilità percettive, come la motricità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.