Come disegnare una deformata qualitativa

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tutti gli oggetti solidi, in generale, risultano costituiti da una propria forma e da un proprio volume che non è modificabile. Essi vengono definiti dei corpi rigidi, cioè non possono essere deformati, la loro caratteristica principale è che sono indeformabili, e questo significa che mantengono la loro forma in qualsiasi caso, anche se sottoposti ad un cambiamento oppure ad una sollecitazione. Questo principio della fisica è astratto, perché nella realtà tutte le forme solide possono modificarsi se le sollecitazioni sono molto intense, per cui si può arrivare anche ad una rottura del materiale. E allora parliamo di deformazione qualitativa, ma vediamo come si fa a disegnare.

24

La deformata qualitativa non è altro che una rappresentazione vera e propria di un solido che è stato modificato in base a delle influenze, dei carichi di varia natura. Per andare a rappresentare questa situazione che si viene a creare bisogna analizzare le influenze di carico che ci sono state, e inoltre bisogna considerare anche le condizioni di vincolo. Per tracciare una deformata bisogna prima effettuare un particolare calcolo a livello analitico che permetterà di delineare e captare tutti gli spostamenti che potrebbero esserci stati, traslazioni, oppure rotazioni. Un calcolo del genere non è cosa semplice e risulta al quanto complicato.

34

Nell’analisi delle spesso si vanno a considerare tutti i valori che si possono determinare dal suo andamento che può essere tracciato in via qualitativa, ossia che non va prendere in considerazione i precisi valori dello spostamento, ma va si rifà soltanto ai vari versi che gli spostamenti in generale provocano (come le rotazioni o le traslazioni), prendendo sempre come riferimento importante l’associazione ai vincoli.

Continua la lettura
44

È fondamentale nell’analisi prendere sempre in considerazione che bisogna tracciare deformazioni che siano in modo assoluto compatibili con i vincoli. Poi bisogna tenere ben presente che per disegnare bene una deformata, le fibre teste devono essere sempre prese in considerazione (queste possono essere di tipo inferiore o superiore), esse derivano dal segno che ha il momento flettente. Non si può non considerare fondamentali tali aspetti che vanno tenuti ben presenti, non ha rilevanza quindi l'entità dei diversi spostamenti.
In sintesi, per disegnare una deformata (si considerano sempre i vincoli e carichi), poi si vanno a ricavare le diverse reazioni. In seguito si tracciano i grafici relativi. Il disegno grafico relativo al momento può essere tracciato anche senza avere le reazioni vincolari, basta che si tiene presente che la deformata deve seguire l'andamento delle fibre tese, e quindi del relativo momento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare un qudrato in assonometria isometrica

Tra i vari esercizi da svolgere in assonometria isometrica, potremmo trovare quelli legate alle figure. In particolare ci verrà richiesto di disegnare alcune figure dentro queste assi di riferimento. L'assonometria si basa principalmente sull'utilizzo...
Superiori

Come disegnare un parallelepipedo in assonometria cavaliera

Disegnare è un'arte che accomuna moltissime persone, e per essere appresa come si deve bisogna partire dalle basi e via via sperimentare nuove tecniche per poter migliorare. Uno degli elementi basilari da apprendere è quello di saper disegnare ogni...
Superiori

Come disegnare un istogramma

Saper disegnare un istogramma può essere particolarmente utile ad uno studente per rappresentare graficamente la statistica di un progetto o di una qualsiasi attività. Ecco perché essere in grado di farlo può completare in modo davvero utile ed esaustivo...
Superiori

Come si disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare

All'interno di questa guida andremo a parlare di disegno prospettico. Nello specifico, ci occuperemo di come disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare. Lo faremo in modo semplice e preciso, in modo tale da offrirvi una guida completa...
Superiori

Come disegnare una funzione definita a tratti

Se siete alle prese con lo studio di funzione, vi sarà capitato senza dubbio di dover disegnare il grafico di una funzione definita a tratti. Per riuscire in quella che sembra un'ardua impresa, bisogna conoscere degli elementi di base dello studio di...
Superiori

Come disegnare un fiore partendo dal disegno di un esagono

Il fiore, elemento geometrico per eccellenza, in natura ha quasi sempre una struttura simmetrica. Dall'antichità si presta ad una stilizzazione esatta, utilizzata per decorare in architettura luoghi di culto e case nobiliari. Partendo dal disegno di...
Superiori

come disegnare un ettagono inscritto in una circonferenza

Un ettagono è un poligono che ha sette lati e sette angoli; questa figura geometrica è regolare quando ha tutti i lati delle stesse dimensioni e gli angoli interni della stessa ampiezza. Leggendo questo tutorial si possono avere degli utili consigli...
Superiori

Come Disegnare Gli Angoli Con Le Squadrette

Per poter disegnare degli angoli, molto spesso possiamo fare a meno del goniometro; possiamo infatti utilizzare i differenti angoli delle squadrette per tracciare molto semplicemente angoli di gradi differenti, sfruttando la conformazione diversa delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.