Come disegnare una deformata qualitativa

Tramite: O2O 27/07/2021
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ogni oggetto solido è costituito da più fattori che lo contraddistinguono, tra questi ce ne sono alcuni modificabili e altri che restano sempre stabili. Stiamo parlando di forma e volume, il secondo non si modifica e resta uguale anche se la prima caratteristica cambia. Ovvero facendo un esempio pratico, se si osserva la struttura della trave di un edificio, si potrà notare nel tempo che la forma di questo supporto cambia nel tempo incurvandosi. Tale evento è dovuto al carico di pesi insistenti e costanti. Il volume resta lo stesso ma varia la conformazione esterna, questo particolare evento può essere rappresentato in uno schema, vediamo quindi come disegnare una deformata qualitativa.

27

Occorrente

  • Dati relativi ai vincoli
  • Dati riguardanti le traslazioni e rotazioni
  • Segni delle fibre tese
37

Calcolare la deformazione qualitativa

Parlando della deformata qualitativa non facciamo altro che descrivere la nuova forma assunta da un corpo solido che ha modificato nel corso del tempo la sua forma a causa di influenze esterne continuative come dei carichi che appoggiano su un oggetto di supporto. Per comprendere come fare per disegnare la situazione attuale del solido in questione è necessario analizzare le cause primarie di carico che hanno portato a tale nuova forma. Inoltre si devono osservare e valutare anche le condizioni di vincolo che riguardano la trave, se si vuole mantenere l'esempio fatto in precedenza. Quindi, per poter disegnare una deformata qualitativa si deve prima di tutto procedere con un apposito calcolo che opera a livello analitico e consente di evidenziare ogni spostamento e deformazione dell'oggetto analizzato. Si parla quindi di traslazioni, rotazioni o piegamenti.

47

Analizzare la deformazione per disegnarla

L'analisi della deformazione che si è venuta a creare nel solido che si vuole rappresentare con un disegno, è fondamentale per poterci riuscire in modo corretto. Ma come fare per eseguire i calcoli necessari e riportare su carta esattamente la forma attuale della trave che si sta osservando? Spesso nell'osservazione del supporto strutturale preso in esempio, si valutano soprattutto i dati raccolti riguardanti il livello qualitativo. Questo significa che non considerano in particolar modo i valori che rappresentano lo spostamento avvenuto nel tempo, ma osserva solo rotazioni e traslazioni tenendo conto dei vincoli associati. È invece molto importante che analizzare non solo i cambiamenti di posizione ma anche la deformazione fisica che corrisponde al cambio di forma della trave da raffigurare. In mancanza di tutti i valori descritti è difficile poter rappresentare il solido in seguito alla deformazione qualitativa.

Continua la lettura
57

Tracciare la deformazione qualitativa

Per disegnare la deformazione qualitativa della trave o di qualunque solido che si voglia raffigurare, è essenziale prendere in considerazione ogni tipo di mutazione che avvenga in totale compatibilità con i vincoli. Inoltre si deve tenere ben presente che il disegno di una deformata necessita della considerazione delle fibre tese sia inferiori che superiori e che stabiliscono il momento flettente. Si tratta di aspetti fondamentali che non si devono mai sottovalutare in quanto estremamente importanti spesso più dell'entità dei diversi spostamenti della trave. Riassumendo, per disegnare correttamente una deformata qualitativa si devono osservare vincoli e carichi, si ricavano le relative reazioni e si tracciano i grafici che li rappresentano. L'aspetto più importante è rappresentare l'andamento delle fibre tese e il relativo momento di deformazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Considerare sempre ogni singolo dato raccolto importante per la riuscita del disegno di una deformità qualitativa
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare un parallelepipedo in assonometria cavaliera

Disegnare è un'arte che accomuna moltissime persone, e per essere appresa come si deve bisogna partire dalle basi e via via sperimentare nuove tecniche per poter migliorare. Uno degli elementi basilari da apprendere è quello di saper disegnare ogni...
Superiori

Come disegnare un parallelepipedo con la prospettiva centrale

La prospettiva è una sezione molto affascinante del disegno tecnico, che ci consente di poter disegnare un oggetto in modo davvero molto realistico, proprio come se stessimo guardando lo stesso dalla sua faccia principale. Il "trucco" risiede nel dare...
Superiori

Come disegnare un parallelepipedo in prospettiva centrale

All'interno di questa guida parleremo di disegno. Nello specifico, il tema centrale che tratteremo, come avrete sicuramente già letto dal titolo della guida, sarà come disegnare un parallelepipedo in prospettiva centrale. La guida sarà composta da...
Superiori

Come disegnare un istogramma

Saper disegnare un istogramma può essere particolarmente utile ad uno studente per rappresentare graficamente la statistica di un progetto o di una qualsiasi attività. Ecco perché essere in grado di farlo può completare in modo davvero utile ed esaustivo...
Superiori

Come si disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare

All'interno di questa guida andremo a parlare di disegno prospettico. Nello specifico, ci occuperemo di come disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare. Lo faremo in modo semplice e preciso, in modo tale da offrirvi una guida completa...
Superiori

Come Disegnare Gli Angoli Con Le Squadrette

Spesso, nell'ambito del disegno tecnico, ci troviamo a dover disegnare degli angoli con una sola informazione in possesso: i gradi che li contraddistinguono. La prima soluzione che ci può venire in mente è quella di usare un semplice goniometro, ma...
Superiori

Come disegnare la mediana di un triangolo

Prima di comprendere come disegnare la mediana di un triangolo, conosciamo quest'ultimo in modo da fare un distinguo tra le parti che lo compongono: l'altezza di un triangolo relativa ad un suo lato è il segmento condotto dal vertice opposto perpendicolarmente...
Superiori

Come disegnare il grafico di una funzione omografica

Una funzione omografica si definisce tale quando è individuata da una funzione che possiede la forma di y = (ax + b) / (cx + d). Le lettere a, b, c, e d appartengono all'insieme dei numeri reali e tutta la formula permette di arrivare all'individuazione...