Come disegnare una cartina dell'Italia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se intendiamo disegnare una cartina geografica ed in particolare quella dell'Italia, prima di iniziare, è tuttavia necessario decidere quanto deve essere grande. Per disegnarla è quindi importante stabilire la scala, rispetto alla dimensione totale della penisola, con l'aggiunta di mari e monti. In questa guida ci sono quindi tutte le istruzioni su come disegnare una cartina dell'Italia.

25

Occorrente

  • Lenzuolo bianco
  • Pantografo in plastica
  • Colori a tempera
  • Cartina in miniatura
  • Righello
35

Per disegnare una cartina abbiamo bisogno innanzitutto di un foglio da disegno abbastanza grande, oppure di un lenzuolo bianco che fissiamo con del nastro adesivo su un tavolo, dopo averlo teso alla perfezione, dopodichè iniziamo il lavoro. Per procedere nel migliore dei modi usiamo un pantografo di plastica di piccole dimensioni, che possiamo acquistare in un centro che vende materiale da disegno e belle arti.

45

Con il pantografo, basta quindi prendere una cartina dell'Italia da un libro oppure scaricarla dal web, e per divertirci maggiormente, segniamo soltanto i nomi di alcune delle tante città che conosciamo bene, perché le abbiamo visitate. In questo modo, avremo una mappa personalizzata a ricordo dei nostri viaggi turistici. Il pantografo consente di riportare in scala grande o piccola qualsiasi immagine, per cui con il lato destro corredato da una punta di acciaio, ripercorriamo tutto il contorno della penisola, che automaticamente ci viene riportato nella scala impostata e disegnata sul lenzuolo, grazie all'altro lato corredato di una punta a carboncino come la matita. Quest'ultima, deve essere proprio di questo materiale, in modo da cancellare alcune linee o tratti che sono risultati errati. Una volta ottenuta la sagoma dell'Italia, mano mano ci divertiamo ad aggiungere i rilievi, le pianure, i mari e le bandierine (dipinte) con all'interno i nomi delle città. In questo modo otteniamo un lenzuolo che rifinito con colori a tempera, ci regala una cartina geografica dell'Italia del tutto personalizzata, e soprattutto animata, visto che per ogni zona, possiamo aggiungere il disegno di una specialità gastronomica, turistica oppure di animali tipici della zona.

Continua la lettura
55

In questo caso, disegniamo il Ponte di Rialto con le gondole, il Duomo di Milano con il suo tipico risotto giallo, il Vesuvio di Napoli con la pizza, l'Etna di Catania con la sua spettacolare eruzione oppure gli animali del Parco Nazionale d'Abruzzo. Il mare infine, possiamo arricchirlo con delle imbarcazioni, disegnando ad esempio navi da crociera oppure delle piroghe sul Tevere di Roma, e in quest'ultima, da non far mancare è senza dubbio la Basilica di San Pietro nella città del Vaticano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come disegnare un angelo

Cosa c'è di più bello e di più rilassante che disegnare? Disegnare stimola la fantasia e libera la mente. Potete scegliere soggetto che preferite, decorare la vostra piacimento e colorarlo con la tecnica che più vi piace. Ci sono alcuni periodi dell'anno...
Elementari e Medie

Le montagne più alte in Italia

L'Italia è occupata, per circa un terzo del suo territorio, da montagne che si ripartiscono in due grandi catene: le Alpi e gli Appennini. Le prime, disposte ad arco nella parte settentrionale del paese, sono geologicamente giovani. Sono pertanto caratterizzate...
Elementari e Medie

I laghi più grandi in Italia

L'ambiente naturale dell'Italia è uno dei più belli al mondo, grazie ai molteplici fiumi, alle innumerevoli montagne e ad un'alta quantità di laghi sparsi in tutte le regioni. L'Italia conta più di 1.500 laghi, ma i più grandi sono al nord, dove...
Elementari e Medie

Storia: l'Italia Medievale

La storia è ricca di riferimenti importanti, ognuno segna una tappa fondamentale per il proseguire dello sviluppo umano, sociale e industriale che ha portato a quel tipo di società che oggi chiamiamo moderna. Ma il processo di evoluzione è stato molto...
Elementari e Medie

I fiumi più lunghi in Italia

Per la sua conformazione geografica, l'Italia è un paese caratterizzato da molti fiumi anche se distribuiti a macchia di leopardo nelle varie regioni. I più lunghi si trovano nelle zone settentrionali e centrali poiché il clima è piuttosto piovoso,...
Elementari e Medie

Le isole più piccole d'Italia

L’Italia si circonda di molte piccole isole, di solito raggruppate in arcipelaghi. Alcune di queste isole offrono ancora paesaggi incontaminati ed un mare bellissimo. Testimonianza della grandezza del Mare Nostrum, alcune piccole isole d’Italia ne...
Elementari e Medie

Come disegnare una casa

La guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno si occuperà, come indicatovi nel titolo della guida stessa, di insegnarvi come disegnare una casa. Incominciamo a fare tutta una serie di valutazioni lungo i prossimi tre passi.Vi siete mai chiesti...
Elementari e Medie

Guida ai vulcani d'Italia

L'Italia è un paese ricco di bellezze naturali, luoghi da visitare che suscitano l'invidia di tante altre nazioni. Uno dei segni distintivi della nostra terra sono senza dubbio i vulcani, alcuni attivi altri no, che caratterizzano alcuni paesaggi italiani....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.