Come disegnare un esagono regolare

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La geometria, branca della scienza matematica, studia le forme collocate nello spazio e nel piano, tanto che il nome ha origine nel greco antico e significa "misura della terra". La guida di oggi ci condurrà alla scoperta di un particolare poligono: l'esagono regolare e di come poterlo disegnare. Premesso che, trattando di poligoni, significa che stiamo parlando di una figura geometrica piana chiusa da una linea spezzata, dovremo anche specificare che essi possono essere classificati in: semplici, convessi, concavi, equilateri, equiangoli, ciclici, irregolari o regolari. Per quanto riguarda quest'ultimo tipo, si definisce poligono regolare un poligono che è contestualmente equiangolo, equilatero e convesso. Nella fattispecie, per ciò che ci interessa, l'esagono è un poligono formato da sei lati e dotato di sei angoli. Perché un esagono possa essere definito "regolare”, o "perfetto" bisogna che sia i sei lati che i sei angoli siano uguali. L'esagono regolare possiede angoli di 120° ed un punto centrale che funge sia da ortocentro che da baricentro. Muniamoci quindi di tutto l'occorrente ed iniziamo il nostro disegno.

27

Occorrente

  • Compasso, righello, foglio di carta a quadri, matita, penna, pennarelli, gomma da disegno.
37

Se non avete la necessità di costruire un esagono di cui è data la lunghezza del lato, il procedimento per disegnare un esagono regolare è davvero semplice e veloce. Iniziate con il tracciare una linea, utilizzando righello e matita. Segnate il punto centrale del segmento ed indicatelo con uno 0. A questo punto dovrete utilizzare il compasso, puntandolo nel punto appena segnato e chiamato 0 e regolate la sua ampiezza, sino ad arrivare all'estremità del segmento che avete tracciato; la circonferenza che andrete a segnare avrà quindi per raggio una lunghezza che è la metà del segmento di partenza. Denominate con A e B i due punti in cui la circonferenza che avrete disegnato tocca il segmento. A questo punto dovrete avere un disegno come quello in figura 1.

47

Passate ora a tracciare il primo arco: per farlo è sufficiente puntare il compasso nel punto denominato A, quindi regolare l'apertura del compasso che dovrà arrivare al punto 0, e procedere con il tracciare un arco che toccherà la circonferenza in due punti, così come mostrato nella figura 2.

Continua la lettura
57

Per tracciare il secondo arco e trovare gli altri due punti di intersezione si procede allo stesso modo, ma occorrerà puntare il compasso nel punto B. Avrete trovato così quattro punti di intersezione che potrete chiamare C, D, E, F così come nella figura 3.

67

Non resta che finire di disegnare l'esagono, utilizzando il righello, tracciando una linea dal punto A al punto C, poi da C a D, da D a B. Proseguite unendo con un segmento B ad E, E ad F e infine F e A. Avrete ottenuto così un esagono regolare (così come in figura 4), per evidenziarlo meglio potrete ricalcare le linee utilizzando una penna o un pennarello colorato. E per finire potete cancellare con una gomma tutte le linee a matita che ormai non vi servono più.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non pressare mai troppo con la matita sul foglio, per facilitare eventuali cancellature.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare un esagono regolare dato il lato

L'esagono è un poligono costituito da sei lati e sei vertici. Esso è regolare se ha i lati e gli angoli tutti uguali. Un esagono regolare ha gli angoli interni di 120°; se si tracciano le bisettrici si ottengono sei triangoli equilateri. Questo è...
Superiori

Come costruire un esagono regolare

Se disegni un esagono regolare a mano libera senza utilizzare un foglio quadrettato, di certo la figura che otterrai non sarà molto... Regolare! Ma col facile ausilio di un affidabile compasso e di un righello diventa tutto più facile, anzi direi estremamente...
Superiori

Come disegnare un fiore partendo dal disegno di un esagono

Il fiore, elemento geometrico per eccellenza, in natura ha quasi sempre una struttura simmetrica. Dall'antichità si presta ad una stilizzazione esatta, utilizzata per decorare in architettura luoghi di culto e case nobiliari. Partendo dal disegno di...
Superiori

Come si calcola la somma degli angoli interni di un esagono regolare

È risaputo che la matematica e la geometrica sono importanti e costituiscono le basi per capire meglio il ragionamento logico. Entrambe sono composte da regole fisse che è necessario rispettare, affinché si possano risolvere dei problemi; non tutti...
Superiori

Come disegnare un esagono concavo

In questa breve guida si tratterà nel dettaglio di una particolare tipologia di poligono: l'esagono. Passeremo in rassegna le sue caratteristiche ma soprattutto porremo l'accento sulla differenza tra un esagono concavo e uno convesso. Vi servirà non...
Superiori

Come inscrivere un esagono in una circonferenza

Ci sarà sicuramente capitato di dover disegnare in maniera precisa delle particolari figure geometriche, ma di non sapere come fare per riuscirci. In questi casi è fondamentale conoscere tutte le regole e le tecniche che ci permetteranno di disegnare...
Superiori

Come disegnare un pentagono regolare dato il lato

La geometria è una materia piuttosto interessante, in quanto tratta lo studio delle varie forme geometriche, dal calcolo dell'area fino alla costruzione intera della figura. Non tutti gli studenti delle superiori sono capaci di sapere e calcolare le...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un esagono

Comprendere ed essere al corrente delle nozioni geometriche risulta essere di grande utilità per la vita quotidiana sempre e anche per chi è ancora studente e che può sfruttare queste nozioni, per creare vari oggetti di tutti i giorni o semplicemente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.