Come disegnare un'ellisse con il compasso

Tramite: O2O 01/04/2015
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'ellisse in geometria è una figura particolare; si tratta in effetti di una forma speciale di circonferenza. Essa è dotata non di uno, ma di due punti fissi che vengono chiamati "fuochi". A scuola, durante le lezioni di disegno tecnico, si impara l'uso del curvilinee per poter tracciare le curve di questa figura. Oggi, tramite questo tutorial, si possono ottenere delle indicazioni semplici e corrette su come disegnare un'ellisse con il compasso.

27

Occorrente

  • Foglio per disegno tecnico.
  • Compasso.
  • Matita.
  • Squadrette.
  • Curvilinee.
37

Tracciare due assi che si intersecano

Un'ellisse si può ottenere partendo da un sistema di assi; in questo caso bisogna tracciare due assi che si intersecano. Il punto di intersezione costituisce il centro di due circonferenze concentriche. Ora, con un'apertura del compasso pari alla metà di quello che è l'asse minore disegniamo una circonferenza. Dopo questa operazione, apriamo maggiormente il compasso per tracciare la seconda circonferenza. In questo modo abbiamo ottenuto quattro punti lungo gli assi (A, B, C, D) che costituiscono i cardini dell'ellisse.

47

Tracciare più segmenti e ottenere dei punti di intersezione

Adesso dividiamo le circonferenze in più parti, come una torta; in seguito tracciamo più segmenti lungo il centro. Più divisioni facciamo, maggiore è la precisione dell'ellisse. In questo modo otteniamo altri punti di intersezione tra i segmenti disegnati e le circonferenze. Utilizzando delle squadrette, tracciamo un piccolo segmento parallelo all'asse del punto di intersezione del cerchio più piccolo (per esempio, il punto 9). Ora dal punto di intersezione del cerchio più grande facciamo partire un tratto verticale che facciamo incontrare col segmento precedente.

Continua la lettura
57

Ottenere i punti necessari al lavoro

Il punto di intersezione tra questi due segmenti costituisce un altro cardine dell'ellisse. La procedura appena descritta va ripetuta per le divisioni che abbiamo eseguito. Ora disegniamo dei segmenti che si incontrano partendo dai punti di intersezione delle circonferenze. Quando abbiamo ottenuto i punti necessari al lavoro, notiamo ad occhio nudo una sorta di "mappa" dell'ellisse. A questo punto non dobbiamo fare altro che unire i punti nel modo più preciso possibile; per raggiungere questo scopo dobbiamo usare il curvilinee.

67

Utilizzare altri modi per ottenere un ottimo disegno tecnico

Esistono altri modi per tracciare curve, iperboli e parabole. In questa guida abbiamo preso in considerazione un metodo in cui il compasso è lo strumento fondamentale per ottenere i punti che costituiscono le basi dell'ellisse. Sicuramente con la pratica acquistiamo dimestichezza nell'uso di tutti gli strumenti che sono utili per ottenere un ottimo disegno tecnico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come costruire un'ellisse

La geometria costituisce per molti studenti un argomento complesso e per tanti altri una materia davvero interessante. La parte migliore della geometria è sicuramente quella che prevede la rappresentazione grafica delle figure geometriche analizzate....
Superiori

Come determinare l'equazione di un'ellisse per condizioni

Esistono materie scolastiche adorate e quelle che proprio non risultano interessanti per qualche studente. Quando ci si approccia ad una materia con diffidenza, anche gli argomenti semplici diventano complicati. Questo fatto si verifica ad esempio con...
Superiori

Come usare il compasso e i suoi accessori

Il disegno tecnico è una materia complessa quanto affascinante. Per realizzare diverse progettazioni di questo tipo, a scuola si apprende in modo approfondito l'utilizzo del compasso. Quest'ultimo è uno strumento di precisione che va utilizzato con...
Superiori

Come rappresentare graficamente un ellisse

L'ellisse è una figura geometrica definita come il luogo dei punti del piano per i quali la somma delle distanze da due punti, definiti fuochi, è fissa. In altri termini, l'ellisse potrà essere definito come un cerchio dalla forma allungata in una...
Superiori

Come determinare l'equazione di un'ellisse

In questa guida parleremo di una disciplina abbastanza ostica a buona parte degli studenti, ossia la matematica. Nello specifico, ci occuperemo della geometria, che è un ramo della matematica. A proposito di geometria, introduciamo la definizione di...
Superiori

Come Rappresentare Un'Ellisse Sul Piano Cartesiano

Questa guida ci insegna come rappresentare su un piano cartesiano un'ellisse avente degli assi paralleli al sistema di riferimento, pertanto potremmo così notare la sua equazione (canonica). Per farlo saranno sufficienti delle elementari conoscenze riguardanti...
Superiori

Geometria analitica: l'ellisse

L'ellisse è il luogo geometrico dei punti del piano, per i quali è costante la somma delle distanze da due punti dati detti fuochi. Ciò significa che se prendiamo un punto P sull'ellisse in una posizione qualsiasi, calcoliamo la somma delle distanze...
Superiori

Come determinare i fuochi di un'ellisse

Nella geometria piana analitica esiste una famiglia particolare di figure che ricopre un ruoto molto importante: le coniche. Intersecando un cono retto con un piano, infatti si possono ricavare 4 figure geometriche: iperbole, parabola, cerchio ed ellisse....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.